Politiche per la Casa

Mercoledì 29 gennaio presso la sede della A.N.B.S.C. (Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata) a Milano è stato sottoscritto il verbale di consegna del bilocale situato in via Roma e assegnato al Comune di San Giuliano Milanese.
E’ il terzo appartamento confiscato alla criminalità organizzata che l’Amministrazione Comunale riesce ad ottenere per scopi di carattere abitativo e sociale; viene acquisito nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, libero da persone e cose.
A Milano le parti erano rappresentate dal Tenente dei Carabinieri Federico Smerieri (A.N.B.S.C.) e dal Sindaco Alessandro Lorenzano; presenti anche l’assessore alle Politiche per la Casa Pierluigi Dima e il Referente dell’Ufficio Casa Antonio Mollica.
“Non ci fermeremo qui. Nel corso del 2014 raggiungeremo nuovi traguardi grazie all’impegno che è in atto da mesi: a fronte di una situazione molto problematica, nell’ambito del contrasto alle emergenze abitative riusciamo comunque a fare in modo che ci siano prospettive concrete per chi vive reali situazioni di bisogno.
Il nostro lavoro proseguirà su vari fronti: soprattutto, fare in modo che sia possibile fruire di spazi inutilizzati o confiscati.
Ottimizzare le risorse e trovare sempre nuove idee da concretizzare: le emergenze abitative vanno contrastate con tutti i mezzi e i canali a disposizione. L’impegno costante dell’Amministrazione Comunale va in questa direzione”, ha spiegato l’assessore alle Politiche per la Casa Pierluigi Dima.
A breve ci saranno ulteriori novità: giovedì 30 gennaio si svolgerà in Municipio un incontro tra Aler e l’assessorato alle Politiche per la Casa.
In tale occasione verranno affrontate possibili soluzioni per la destinazione di alcuni spazi abitativi.

CS SGM