Peschiera, rapina presso una sala giochi e scommesse. Il locale era già stato assaltato circa un mese fa

Rapina a mano armataUn bandito solitario armato di pistola ha assaltato una sala giochi e scommesse di via Liberazione a Peschiera, fuggendo con un bottino da svariate migliaia di euro.

Il blitz è scattato nei giorni scorsi durante l’orario di chiusura, attorno alle 23:30, quando cioè all’interno del locale i clienti erano davvero pochi.
Non si esclude quindi che il colpo sia stato pianificato con cura da parte del malvivente, che ha scelto di entrare in azione aspettando il momento più propizio per agire senza essere ostacolato. Una volta all’interno, e con il volto parzialmente coperto, lo sconosciuto ha estratto la pistola e si è diretto verso i dipendenti, cui ha chiesto di consegnare l’incasso della giornata.
Dopo essersi impossessato del bottino, ancora da quantificare ma presumibilmente piuttosto ricco, il rapinatore si è allontanato in tutta fretta.

A quel punto i gestori della sala giochi non hanno potuto fare altro che contattare i carabinieri, che hanno dato avvio alle indagini. Circa un mese fa, la stessa sala giochi era già entrata nelle mire di un commando composto da quattro rapinatori, sempre nelle ore serali. Mentre un malvivente armato di pistola si era fatto consegnare i 6mila euro di incasso, i complici avevano tenuto d’occhio i presenti e poi tutti insieme si erano dileguati.