Home » Blog » Peschiera primo comune per la sperimentazione

Peschiera primo comune per la sperimentazione

Peschiera sarà il primo dei tre comuni dell’Asl Milano 2 in cui a breve diventerà operativa una sperimentazione che prevede nel presidio di via Matteotti 25 la presenza di un gruppo di medici di famiglia, un ambulatorio del servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica), integrati con gli specialisti e gli altri servizi (centro vaccinale, punto prelievi, etc.) già presenti.
L’Asl Milano 2 ha infatti emesso un avviso pubblico (scadenza: lunedì 16 novembre) riguardante l’assegnazione in concessione d’uso di alcuni spazi ubicati all’interno delle strutture dell’Azienda che abbiano funzioni erogative di servizi socio-sanitari per lo svolgimento di attività ambulatoriali; il bando, relativo ai locali situati in via Matteotti 25, si rivolge ai medici di assistenza primaria nel territorio di competenza dell’Asl Milano 2, convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale.

Soddisfatto dell'iniziativa il Vice Sindaco Enrica Colombo con delega ai Servizi Sociali e Sanità, che ha commentato: “la novità è sicuramente positiva, innanzitutto perché ci sarà un nuovo utilizzo per i locali di via Matteotti, inutilizzati dal 2014. Il nostro sarà uno dei tre Comuni in cui diventerà effettiva la sperimentazione che comporterà nuove modalità di aggregazione di medici e servizi: si tratta di un processo che avviene nell’ambito della Riforma regionale della Sanità. E’ il primo tassello di una ripresa e rinascita nel nostro territorio dei servizi che fanno capo all’Asl.
Come Amministrazione Comunale continueremo ad avere un’attenzione concreta e proseguiremo nel monitorare gli sviluppi di questo percorso che ci vede impegnati in sinergia con l’Azienda”.
Il Dott. Antonio Giovanni Mobilia, Direttore Generale dell’ASL Milano 2, ha sottolineato la particolarità degli obiettivi: “stiamo iniziando una sperimentazione, che vuole ricalcare un modello già rivelatosi convincente e funzionale, su un territorio circoscritto. Questa iniziativa ha il pregio di far coabitare diverse figure professionali (guardia medica, medicina generale, pediatria) allo scopo di garantire continuità h24 ai cittadini; la finalità è quella di avere un servizio migliore per gli utenti. Servono nuove forme di Medicina Generale: questi nuovi centri si prestano bene a dare risposte efficaci.
Possiamo immaginare e di conseguenza realizzare nuovi assetti e dinamiche, fermo restando un principio: ci sono regole da rispettare e risorse da utilizzare al meglio. Non va mai dimenticato un elemento fondamentale: la Sanità deve curare al meglio le persone”.
Portavoce – Addetto Stampa

– foto. Da sinistra:
Direttore Dipartimento Cure Primarie ASL Milano 2 Dr. Galdino Cassavia
Direttore Generale ASL Milano 2 Dr. Antonio Mobilia
Vice Sindaco Enrica Colombo con delega ai Servizi Sociali e Sanità
Dr.ssa Sabina Perini, Responsabile Settore Servizi Sociali del Comune

 56 Visite totali,  2 visite odierne