Home » Blog » Per una settimana San Giuliano Milanese alla ribalta internazionale.

Per una settimana San Giuliano Milanese alla ribalta internazionale.

Si è svolta nella mattinata dell’8 settembre nell’aula consiliare del Comune di San Giuliano Milanese la conferenza stampa di presentazione della Commemorazione del 500° Anniversario della Battaglia di Marignano,  (1515-2015), meglio conosciuta come la Battaglia dei Giganti, avvenuta sul territorio di Zivido il 13 e 14 Settembre di 500 anni fa. L’evento “storico”,  (oltretutto concomitante con un altro evento importante e internazionale come l’EXPO), ha iniziato il suo percorso  quattro anni fa,   organizzato dalla Fondazione Pro-Marignano  che ha sede a Chiasso. A presentarne tutti i passaggi  delle iniziative che avverranno nel Borgo di Zivido Domenica 13 settembre,  vi sono  il Capo Progetto della Battaglia di Marignano Fulcieri Kistler e il Capo Progetto della Commemorazione Franco Valli, che lo illustrano dopo averlo presentato a “casa loro”,  Bellinzona,  il 21 agosto u.s.  Ad accogliere gli illustri ospiti, l’Assessore alla Cultura Maria Morena Lucà, e  il Sindaco Alessandro Lorenzano che,   per primo ha dato il benvenuto,  e ringraziato  per la collaborazione instaurata i presenti e le autorità svizzere, con in primo piano la Presidente Simonetta Sommaruga, che sarà presente alla cerimonia.
“La Commemorazione della Battaglia di Marignano, è una preziosa occasione per condividere la memoria storica e il significato di un passato lontano ma ancora attuale, che ci può unire nel percorso concreto e instancabile di promozione della cultura della pace e della solidarietà. C’è ancora tanto lavoro da fare su questo tema e anche i momenti di riflessione sugli accadimenti storici e sul loro legame con lo sviluppo della società odierna  possono essere di grande aiuto.” diceva un passo del messaggio del primo cittadino per l’occasione, terminando con <noi ci crediamo>.
Il sig. Fulcieri, ricambiando i saluti e i ringraziamenti, si è detto molto contento del lavoro svolto in collaborazione, e ha ringraziato il Sindaco di essere andato a Bellinzona a conoscere la loro realtà, ma l’elogio più grande è stato per il Sig. Valli, definendo il programma da questi approntato minuziosamente come “suo bambino”.
L’intervento del Capo Progetto della Commemorazione, comincia, dopo i saluti e i ringraziamenti, con il ricordare quale sia l’effetto scatenato dalla sconfitta degli svizzeri nella battaglia di Marignano, ovvero la neutralità della Confederazione, la rinuncia all’espansione territoriale , (a cui prima aspirava) e la chiusura dei propri confini, per non uscirne mai più. E l’evento sarà denominato “Commemorazione”, non festeggiamento. Perché si ricordano i caduti e i combattenti di quella battaglia  di tutte le nazionalità, compresi coloro che qui vivevano. Un aneddoto che riporta scherzosamente, è che per loro Marignano  equivale alla nostra Caporetto, per cui quando  succede qualcosa di grosso,  si dice “è stata una Marignano”.  Mentre per il fatto che sia conosciuta come battaglia dei Giganti, la frase si deve a Gian Giacomo Trivulzio, condottiero milanese al servizio del re di Francia, che  dirà ” ho combattuto 18 cruente battaglie, ma quella di Marignano  non fu una battaglia tra uomini, ma tra giganti”.

Poi la spiegazione pratica dello svolgimento della manifestazione, e il piano logistico che sarà seguito, e che potete leggere di seguito.
La conferenza si chiude con i saluti dell’Assessore Lucà, investita della delega a questo evento, che completa l’elenco degli eventi della settimana, ricordando anche il coinvolgimento degli studenti della Città. A tal proposito,  è interessante riportare  il progetto di istituire nel programma scolastico delle seconde medie, uno studio ad hoc per la conoscenza di questo evento.

Scarica il programma completo degli eventi

Scarica il Comunicato della Fondazione Pro Marignano (Chiasso)

{gallery}02034_giganti{/gallery}

Redazione RecSando Angela Vitanza

 5 Visite totali,  2 visite odierne