Home » Blog » Parco Mattei, 20 milioni di euro e sei soggetti per la riqualificazione

Parco Mattei, 20 milioni di euro e sei soggetti per la riqualificazione

Parco Mattei, 20 milioni di euro per la riqualificazione

Parco Mattei, 20 milioni di euro e sei soggetti per la riqualificazione

Chiusi i termini per la presentazione delle manifestazioni d’interesse: aderiscono Eni, Snam Rete Gas, Università Statale di Milano e tre associazioni sportive

Parco Mattei, 20 milioni di euro per la riqualificazione

Sei adesioni all’Avviso pubblico lanciato dal Comune di San Donato Milanese per rimettere mano al Centro sportivo e ricreativo di Metanopoli e circa 20 milioni di euro “sul piatto” per procedere alla sua riqualificazione.

Si sono chiusi lunedì, con sei soggetti aderenti, i termini per la presentazione delle manifestazioni d’interesse al progetto di rilancio del Parco Mattei, le cui condizioni di degrado, mancanza di sicurezza e insostenibilità economica avevano costretto la scorsa estate l’Amministrazione comunale a decidere lo stop alle attività della piscina coperta e di alcuni campi da tennis e a lanciare una procedura innovativa di coinvolgimento dei privati nella riqualificazione e nella futura gestione della struttura.

Dalla galassia ENI la proposta più “corposa” pervenuta, concernente tutta l’area-acqua del Parco, vale a dire le due piscine con spazi annessi. Eni Servizi e Snam Rete Gas, con uno stanziamento intorno ai 15 milioni di euro, si sono dichiarate disponibili a riqualificare la piscina coperta facendone un centro fitness/wellnes, un’area dedicata alla riabilitazione fisica e a trasformare l’attuale piscina scoperta olimpionica in un impianto copri-scopri; il tutto con annesse attività di ristorazione a servizio degli utenti del Centro.

L’Università Statale di Milano è pronta invece a stanziare circa 2 milioni e mezzo di euro – con un aggiuntivo canone annuo di locazione – per trasferire in toto in via Caviaga la Facoltà di Scienze Motorie, utilizzando gli spazi appositamente riqualificati delle palestre e, parzialmente, del pallone coperto polivalente per le lezioni e le attività sportive.

L’associazione A.P.D. Sport Più di Castellanza (VA) ha quindi palesato il suo interesse a gestire, opportunamente rimesse a nuovo, le strutture del tennis, con un’opzione per il Palazzetto, dichiarandosi disponibile a stanziare immediatamente una somma a partire da 600mila euro. Hanno infine manifestato il proprio interesse a essere della partita, principalmente nella prospettiva di una futura partecipazione gestionale, l’associazione Tennis e Sport Asd di Milano e la Società Sportiva Metanopoli di San Donato Milanese.

«Sono molto soddisfatto – commenta il Sindaco Andrea Checchi – di questo risultato perché sancisce la bontà del percorso intrapreso con il lancio dell’Avviso di manifestazione di pubblico interesse e perché costituisce il primo passo concreto sulla strada del rilancio del Parco Mattei. Dopo 5 anni di parole siamo passati ai fatti: in tempo di crisi e tagli ovunque, ha vinto la formula della sponsorizzazione finalizzata al bene comune che porterà, poco alla volta, a riportare un bene così prezioso all’antico splendore. Non potevamo più procedere con interventi-tampone su una struttura antiquata, pericolosa e con costi economici ormai insostenibili; era necessario offrire soluzioni sostenibili sul lungo periodo e sono convinto che abbiamo imboccato la giusta via, come dimostra la piena fiducia accordata all’Ente da investitori importanti come Eni e l’Università Statale di Milano. A questo punto procederemo entro Natale a vagliare le proposte pervenute, valutandone l’aderenza alle linee progettuali dell’Avviso e avvieremo la fase finale del percorso, con la redazione di un progetto esecutivo, messo a punto con il coinvolgimento dei soggetti risultati idonei, e la sua messa in gara».

 

 33 Visite totali,  2 visite odierne