Skip to content

 4,255 Visite totali,  3 visite odierne

Le Elezioni passano i Resistenti restano

Richiamando il titolo di un album degli Area vediamo avvicinarsi le elezioni comunali a San Donato tra le consuete grandi promesse e facce sorridenti sui manifesti.

  • Vediamo chi diceva che era impossibile realizzare un parco sulla Campagnetta senza costruire ora dirsi sostenitore del corridoio ecologico tra le Abbazie (salvo aver taciuto a lungo sul’ impatto del progetto della strada Civesio – Borgolombardo e dei nuovi insediamenti).
  • Chi da dieci anni promette di rifare gli infissi della scuola primaria in Via Di Vittorio assicurare che stavolta ci siamo.
  • Chi propone di affrontare i problemi della mobilità con nuove strade e bretelle (invece di togliere auto dalle strade potenziando il trasporto pubblico e vere piste ciclabili).
  • Chi pubblicava foto con la faccia di Putin sulla maglietta a Mosca riprovare a far credere che il problema della sanità lombarda siano i cittadini stranieri e non il malgoverno della giunta regionale di destra.
  • Chi assicura che le stazioni del passante diventeranno dei salotti (ma non lo abbiamo visto quando insieme ai pendolari del Passante raccoglievamo le firme per avere stazioni decenti, più corse o impedire l’ aumento degli abbonamenti).

Le elezioni passano, appunto, i problemi del nostro territorio restano. Come resta chi con coerenza cerca di difendere l’ ambiente dall’ asfalto e dal cemento e di dare spazio alle esigenze ed alla partecipazione dei ceti popolari.
Rifondazione Comunista ha promosso a San Donato un confronto per cercare di realizzare una coalizione di sinistra alternativa alle politiche urbanistiche che hanno severamente segnato il suolo di questo comune.

Abbiamo svolto perciò incontri con Sandolab e Sinistra Italiana, informando di questo percorso associazioni e gruppi ambientalisti che si sono battuti con coerenza contro il consumo di suolo.
Purtroppo questo percorso non ha avuto una conclusione positiva.

Sinistra Italiana (SI), scarsamente presente nel nostro comune, ha presto deciso di sostenere la candidatura dell’ attuale Vicesindaco del PD Gianfranco Ginelli, protagonista dell’ ultimo decennio di amministrazione su cui pure SI ha espresso significative critiche.

Sandolab, di cui abbiamo apprezzato il lavoro culturale e politico di questi anni, non ha ritenuto di recepire la nostra proposta di presentare una persona espressione della loro lista con esperienza amministrativa come candidata a Sindaco o Sindaca. Considerando la candidatura di Francesco Squeri l’ unica possibile dal proprio punto di vista per avere chance di governare hanno infatti ritenuto di promuovere una diversa coalizione.

Abbiamo allora tentato di verificare se vi fossero le condizioni per una collaborazione con Squeri e le altre liste che lo sostengono, promuovendo un confronto nel merito su punti programmatici dirimenti, quali scelte urbanistiche, i servizi sociali, i diritti civili e dei cittadini stranieri.

Al termine degli incontri svolti il nostro Circolo ha valutato che le risposte ricevute non consentano di entrare in questa coalizione, il cui candidato Sindaco mantiene una indeterminatezza programmatica che ha indotto anche elementi di rilevo del centro destra già membri del Consiglio Comunale a proporsi come suoi possibili alleati, indipendentemente dall’ esito del tentativo.
La politica è fatta di scelte e con l’ attuale sistema elettorale un Sindaco ha poteri e responsabilità talmente grandi da non consentire ambiguità. Lo stesso sistema elettorale ha ristretto negli anni sempre più la possibilità di avere una rappresentanza in Consiglio Comunale per forze che si pongano al di fuori delle maggiori coalizioni, con un grave danno per la democrazia.
La politica per noi non è, e non è mai stata, solo una sedia in Consiglio Comunale, ma soprattutto partecipazione dei cittadini, ed è quel che Rifondazione cercherà di continuare a fare, senza partecipare a queste elezioni comunali.
Il Circolo Luciano Previato di San Donato Milanese, dopo il buon risultato del banchetto svolto lo scorso venerdì al mercato, prosegue con la raccolta firme per la Petizione popolare contro il caro bollette.
Sabato 30 aprile saremo in Via Di Vittorio davanti alla Posta dalle 10.00, incontrando i cittadini come facciamo normalmente, non come tanti a due mesi dalle elezioni.
Il primo maggio il nostro Circolo porterà dei fiori al murale dedicato in Via Parri a Giuseppe Di Vittorio, per ricordare che la dignità del lavoro è il fondamento della democrazia reale.

IL DIRETTIVO
Circolo Partito della Rifondazione Comunista L. Previato – S. Donato Milanese 29/4/2022

“Non dimentichiamo che la Divisione ‘Gramsci’ di cui ebbi la responsabilità era di promozione comunista. Ebbene non ho mai saputo quanti fossero comunisti e quanti no, ma so quanti morirono per tutti noi, per la libertà di ciascuno di noi. Questo ci impone di sapere cosa ne abbiamo fatto della nostra libertà o per lo meno cosa intendiamo farne”.
Luchino Dal Verme – Comandante Maino, Oltrepò Pavese

logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO