Home » Blog » Incontro pubblico per la discussione sulla legalizzazione delle droghe leggere

Incontro pubblico per la discussione sulla legalizzazione delle droghe leggere

LE SCIMMIE PORTANO A SAN GIULIANO LA DISCUSSIONE SULLA LEGALIZZAZIONE DELLE DROGHE!

La Ginestra ha già affrontato il tema delle pene relative ai reati di droga, quindi sicuramente non ci ripeteremo. Quello che vogliamo fare in questo breve articolo è invitarvi all’incontro pubblico organizzato da Apes venerdì sera (ore 21;00) all’Arena del Sole di San Giuliano Milanese.

I CONTENUTI DELL’INCONTRO DI APES
Come detto, Apes organizzerà per venerdì 20 Marzo un incontro dal titolo “legalizzare o no?”. Saranno presenti all’incontro due ospiti d’eccezione. In primo luogo Daniele Farina, un Deputato di SEL facente parte della Commissione Giustizia, che probabilmente potrà esprimere un punto di vista sulle sensibilità in Parlamento. In secondo luogo Marco Parma, Dirigente scolastico di due Licei Scientifici (a Rozzano e Opera) ed ex Consigliere comunale di Rozzano, che invece potrà esprimere un punto di vista sul mondo scolastico e dei più giovani, che sicuramente è un tema strettamente connesso alla legalizzazione (o meno) delle droghe leggere.
DROGHE LEGGERE: LEGALIZZAZIONE O NO
Il nucleo principale dell’incontro, come si legge dall’invito di Apes, è “spinoso: legalizzare le droghe leggere o no? Aiuterebbe a combattere il malaffare legato al mercato del narcotraffico o invece sarebbe dannoso per la società?”.
Al di là della legalizzazione delle droghe leggere, occorre specificare un altro tema cruciale. Come abbiamo già ricordato nel nostro articolo, l’ultima scelta effettuata dal nostro Parlamento ha portato alla equiparazione delle droghe leggere alle droghe pesanti. Successivamente questa equiparazione è stata bocciata dalla Corte costituzionale, ma non per i contenuti della legge, ma solo perché quella norma era contenuta in un Decreto che non c’entrava nulla con il contesto: le Olimpiadi di Torino! Equiparare le droghe leggere a quelle passate ha un effetto immediato: uno spacciatore, se rischia la stessa pena spacciando marijuana o cocaina, perché non dovrebbe spacciare cocaina visto che è più redditizia? L’effetto quindi sarebbe quello di incentivare le droghe pesanti… E pensare che una decisione del genere da parte del Legislatore sia stata assolutamente casuale fa sicuramente riflettere.

 5 Visite totali,  4 visite odierne

marijuana