1,032 Visite totali,  1 visite odierne

Incontro a Torino tra i comitati SALVIAMO I PRATI & SALVIAMO IL PRATONE

FARE NETWORK CONTRO IL CONSUMO DI SUOLO

Certi incontri non solo iniziano subito bene, ma si trasformano in veri e propri colpi di fulmine in men che non si dica.
Ciò è quello che è accaduto domenica 30 maggio 2021 nell’incontro di Torino tra i Comitati Salviamo i Prati ( autoctono ) e Salviamo  il Pratone ( San Donato Milanese ).
Siamo nell’era dei social, delle connessioni istantanee tra persone che a distanza possono arrivare a conoscere tutto ( o quasi ) di loro stesse in maniera reciproca senza nemmeno essersi mai vedute di persona.

FARE NETWORK CONTRO IL CONSUMO DI SUOLO

Il Comitato Salviamo i Prati, nella figura dell’attivista Maria Cariota, aveva contattato il Comitato Salviamo il Pratone meno di 2 settimane fa chiedendo la disponibilità dello stesso a partecipare in quel di Torino a un evento finalizzato a sensibilizzare i cittadini del Quartiere Parella, ove un prato di 11 mila mq è a rischio cementificazione in vista delle Universiadi del 2025.

A tale appello il Comitato Salviamo il Pratone ha subito risposto con felicità ed entusiasmo, dando il proprio assenso incondizionato e ivi partecipando con 2 figure appartenenti all’Associazione N>O>I – Network / Organizzazione / Innovazione, co-fondatrice del Comitato stesso, vale a dire Fabrizio Cremonesi & Flavio Mantovani.

FARE NETWORK CONTRO IL CONSUMO DI SUOLO
FARE NETWORK CONTRO IL CONSUMO DI SUOLO
FARE NETWORK CONTRO IL CONSUMO DI SUOLO
FARE NETWORK CONTRO IL CONSUMO DI SUOLO

Durante l’incontro svoltosi sul prato in pericolo ( ubicato in via Madonna delle Salette ) ha preso il via la raccolta firme ( necessarie nel numero di 1500 ) che servirà per sottoporre al Consiglio Comunale una Delibera d’Iniziativa Popolare che avrà la precipua finalità di bloccare la cementificazione selvaggia e speculativa, da discutere tassativamente. Tempo per produrre le firme necessarie, 4 mesi. Quindi forza, diamoci e dateci dentro e facciamo firmare tutti !

In tale ottica, sarà fondamentale raggiungere il numero di cittadini torinesi più congruo possibile, attivando e ri-attivando quella passione civica e politica per la cosa pubblica che dovrà rinverdire i fasti delle modalità di lotta portate avanti 10 anni or sono ( 2011 ) al fine di far rimanere pubblici beni comuni inestimabili come l’acqua.

Durante l’incontro di domenica sono state fatte tante riflessioni, partendo dalla constatazione che il Partito Trasversale Del Cemento continua a comandare indisturbato nelle nostre città. I Comuni, in cerca di incassi cospicui e in un diluvio di retorica sulla “sostenibilità”, facilitano le trasformazioni urbanistiche che continuano ad essere lo strumento a disposizione degli interessi di costruttori, operatori immobiliari e finanziari.

FARE NETWORK CONTRO IL CONSUMO DI SUOLO

FARE NETWORK

Come hanno sottolineato i ragazzi di Fridays For Future, la soluzione alla feroce crisi ambientale passa dal modo in cui trattiamo i prati nei nostri quartieri e in generale gli ecosistemi locali, di cui gli essere umani sono parte integrante.

La crisi viene invece affrontata con la stessa logica che l’ha causata, quella di mercato. A Torino (in Borgata Parella e non solo) e a San Donato Milanese (il Pratone) gli ultimi terreni vergini rimasti vengono considerati dalle amministrazioni comunali come un elemento economico, il posto su cui far costruire.

Di fronte a tali decisioni imposte, che vorrebbero divorare la natura e inibire la socialità, è necessario che i cittadini si occupino sempre di più del patrimonio comune; come è stato ricordato dall’Anpi di Grugliasco, il presidio della democrazia passa dalla “lotta popolare”, cioè dalla cura dal basso del territorio. Occorre mettere in rete le azioni singole, creando comuni sinergie. È quello che cercheranno di fare, nel percorso iniziato domenica scorsa, il Comitato Salviamo i Prati di Torino e il Comitato Salviamo il Pratone di San Donato Milanese.

logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO