In ricordo di Aldo Lotti

 

A nome dell’Amministrazione Comunale il Sindaco ricorda Aldo Lotti, scomparso lunedì 9 dicembre all’età di 90 anni.
“L’umanità di Aldo non aveva confini: se n’è andato un uomo che per San Giuliano ha rappresentato una figura storica e stimata da tutti grazie alla sua semplicità.
Una vita fatta di lotte: per i diritti, per le Istituzioni. Ha provato l’orrore dei campi di concentramento, riabbracciando poi la sua famiglia e proteggendola da ricordi atroci. 
Lotti ha trovato il coraggio di raccontare a tutti, partendo dai giovani, le crudeltà e l’efferatezza che ha provato sulla sua pelle e ha visto con i suoi occhi a Mauthausen”, ha commentato Alessandro Lorenzano, che aggiunge: “alla fine di ogni suo racconto i bambini rimanevano silenziosi, rispettosi, con gli occhi lucidi, increduli che quel nonnetto sulla sedia a rotelle avesse potuto affrontare simili cose quando era poco più che un ragazzo. Alla prima giornata della Memoria c’ero anche io all’Ariston, seduto tra quei bambini.

Sindaco certo, ma bambino.

Ed ho pianto con quella bimba che mi ha detto, tra le lacrime, ‘Sindaco perché? …Povero nonnino’.
E piango ancora oggi, per la scomparsa di un grande uomo. Di un amico. Di un Sangiulianese dalla lucidità di ferro e dal cuore di piuma.
Aldo Lotti è stato un importante punto di riferimento anche per la sezione ANPI “Gisella Floreanini” di San Giuliano.

Le esequie verranno celebrate mercoledì 11 dicembre alle ore 15 presso la Chiesa di San Giuliano Martire (piazza della Vittoria).