Il Bosco del futuro… o dei nuovi nati

Un lavoro iniziato almeno otto mesi fa, per arrivare pronti all'appuntamento del 21 novembre, designata "Giornata nazionale degli Alberi" (riconosciuta dalla Legge n. 10 del 14 gennaio 2013 -norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani – con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del patrimonio boschivo mondiale e italiano, per tutelare l’importante biodiversità, contrastare i cambiamenti climatici, prevenire il dissesto idrogeologico e salvaguardare le molteplici tradizioni legate all’albero nella cultura italiana.)

A San Giuliano il ritrovo era fissato alle ore 15 al Bosco di Zivido.
E all'invito dell'Amministrazione, in collaborazione con il WWF, hanno risposto tantissime famiglie, soprattutto di giovani con bambini nati o adottati nel 2013 e nel 2014.

Infatti 800 alberi sono stati piantumati in onore della loro nascita. A loro è anche stata consegnata una pergamena ricordo di questo <regalo>.

"E' stato davvero emozionante vedere così tante famiglie con i propri bimbi partecipare" dice commossa l'Assessore all'Ambiente Maria Grazia Carminati, che ha fatto <gli onori di casa> , insieme al Sindaco Alessandro Lorenzano e al responsabile dell'Oasi WWF ( che si occuperà della loro "crescita e salute) Giorgio Bianchini.

"Otto mesi di lavoro, sopralluoghi ed organizzazione, ma ne è valsa proprio la pena", e si è rivelata ottima la scelta di piantumare in questo periodo, visto il caldo che c'è stato in estate, e in inverno le piante "riposano meglio".
A questi 800 alberi se ne aggiungono altri 1200 piantumati in tutta la città oltre al bosco di Zivido: Parco di Via Toscana, Parco di Carpianello, Via della Repubblica, Via F.lli Cervi, Parco Via Serrati, Scuola Milani, Scuola Montessori. E presto se ne aggiungeranno altri per i bambini nati quest'anno.
Redazione RecSando Angela Vitanza