Home » Blog » Coronavirus: Riceviamo e pubblichiamo nella speranza che serva a dare serenità

Coronavirus: Riceviamo e pubblichiamo nella speranza che serva a dare serenità

 

Riceviamo e pubblichiamo nella speranza che serva a dare serenità a tutte le famiglie che vivono la stessa condizione. E se avete qualcosa da raccontare scrivetecelo.

Come è cambiata la vita in tempi di Coronavirus

 

Improvvisamente tutto è cambiato! Sembrava che il Coronavirus fosse lontanissimo, in Cina, la Cina e’ così lontana, non ci riguarda e, invece, eccoci qui tutti coinvolti.

Siamo una famiglia con tre figli di cui due usciti di casa: uno single vive in un condominio nella nostra stessa via, l’altro, medico, vive fuori Milano è sposato con due bambini di 2 e 4 anni. Anche mia nuora e’ medico. E da nonni ci alternavamo con i consuoceri per curare i nipotini dopo l’asilo. Ma il Coronavirus ha cambiato tutto, con i giovani genitori in ospedale e a rischio di contagiarsi e di contagiare i bambini e noi nonni che la sera tornavamo alle nostre abitazioni. Sul mio stesso pianerottolo vivono i miei genitori anziani e avremmo potuto contagiarli.

Così, proprio per il lavoro di mio figlio e mia nuora, ospitiamo, ormai da una settimana, il nipotino di 4 anni. L’altro nipotini invece è andato dai consuoceri. Siamo fortunati che il mio nipotino, pur sentendo la mancanza dei suoi genitori, è contento di stare con noi e la zia, sempre pronti ad ascoltarlo e giocare con lui.  

La sera alle 21.00 si prepara sul balcone con una torcia per partecipare ai canti e balli del palazzo applaudendo festoso. Anche per noi è diventato un appuntamento piacevole!

 Il figlio single, avvocato, lavora da casa e fa la spesa per noi, lasciandoci quello che ci occorre sullo zerbino davanti alla nostra porta di casa. La terza figlia, la più giovane, si è laureata ieri in Farmacia per via telematica.

Anche per lei un’esperienza indimenticabile, diversa da tutte le aspettative delle ragazze che si laureano. Ho preparato una torta di cioccolato e con la pianta di gelsomino sul balcone, le ho confezionato una corona di simil-alloro per rispettare le tradizioni! 

La festa con gli amici ridotta a un brindisi per via skype.

E veniamo alla vita sul pianerottolo. I miei genitori che abitano in un appartamento sul mio stesso pianerottolo e hanno 90 e 95 anni, li abbiamo isolati da tutto; spesa sullo zerbino, telefonate e saluti dal balcone. 

Grazie a Dio sono autosufficienti e la loro giornata passa con TV, cucina, qualche pulizia di casa e partite di burraco. Sicuramente gli manchiamo tanto, prima correvano sempre da noi per tutto, per qualsiasi bisogno, raccontarci i loro problemi e per sapere di noi, adesso devono accontentarsi della telefonata e soprattutto di stare bene. La giornata sicuramente è un po’ lunga, ma la voglia di sopravvivere vince su tutto. Mio padre è terrorizzato dalle malattia e qualsiasi disturbo è un alibi per provare febbre e pressione. Il suo motto: “meglio qui provvisori che di là’ fissi” !!!

Anche questo aiuta nella lotta al virus.

Sul pianerottolo c’è anche un’amica che vive sola, anche con lei telefonate e chiacchiere dal balcone attiguo e spesa sullo zerbino.

Insomma Coronavirus non ci ha unito come dicevano gli psicologi, ma disunito per evitare i contagi. Ci sentiamo molto responsabilizzati sia come cittadini che come nonni, quindi non usciamo assolutamente e anche nostra figlia rispetta questa regola. La nostra giornata passa tra cucina, TV per le notizie, chiacchiere telefoniche con parenti e amici e tanti giochi e corse sul balcone con il nostro nipotino, che vorrebbe uscire vedendo le belle giornate di sole.

Siamo sereni, ma personalmente sono un po’ angosciata dal fatto che in questo tunnel dell’emergenza non mi è chiaro dove e quando finirà l’infezione e chi ci dirà quale sarà il segnale che tutto è finito e che   potremo ricominciare ad uscire e avere una vita normale; certo saremo (spero) tutti più’ consapevoli di quanto sia bello vivere e che la vita e gli affetti sono un grande dono prezioso. Anche nei momenti bui.

Una famiglia milanese

 


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO

 

 

 

 64 Visite totali,  2 visite odierne