CONFRONTO TRA COMITATO SALVIAMO IL PRATONE E AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Lunedi 15 febbraio 2021 alle ore 18:00, ad un mese di distanza dal primo, si è svolto il secondo incontro tra il Comitato Salviamo il Pratone ed i rappresentanti dell’amministrazione cittadina di San Donato Milanese. All’incontro erano presenti anche due consulenti del Centro Studi PIM.

Le rispettive posizioni sono state riconfermate e sembra non siano conciliabili.

 

Il comitato rimane contro il consumo di suolo, sempre e comunque, in qualsiasi misura, in quanto bene indispensabile per tutti, limitato, già abbondantemente consumato, non sostituibile e non rigenerabile. Il comitato ha ribadito di essere disposto a qualsiasi azione, entro i termini di legge, per opporsi al consumo di suolo. Ha chiesto, come ha sempre fatto, che al risparmio del suolo, in particolare quello ancora sano e vergine, ed in modo ancora più urgente quello presente in aree ad elevata urbanizzazione, venga data la priorità.

Questo senza negare in alcun modo la complessità delle problematiche che un vero cambio di marcia in tale direzione comporta: per il Comitato rimane tuttavia l’unica possibile via da percorrere.

Pur apprezzando i risultati fin qui ottenuti su altre aree cittadine in termini di salvaguardia di zone verdi, il comitato ha ribadito la propria contrarietà alle edificazioni private e si è dichiarato perplesso sulla decisione di consumare ulteriore suolo per edifici pubblici sul Pratone.

 L’amministrazione ha confermato la propria linea fin qui seguita dichiarando di aver fatto il massimo possibile in termini di riduzione delle volumetrie e di voler proseguire nel progetto di edificare strutture pubbliche su suolo sano e vergine.

E’ stato altresì sottolineato come impermeabilizzare 1.000 metri quadrati di suolo sano per l’area pubblica interessata sia una quantità trascurabile rispetto al totale e che sarebbe potuta essere pensata addirittura in proporzioni maggiori.

Si è infine ribadita l’intenzione di non fare niente per rinegoziare con il privato o trovare possibili soluzioni alternative al pesante intervento edilizio in programma tra Pratone e De Gasperi Ovest.

In sostanza la linea rimane quella conosciuta ed il confronto con il comitato non ha portato ad alcun cambiamento di alcun tipo.

 

Comitato Salviamo il Pratone

Per firmare la petizione cliccare QUI:

https://www.change.org/salviamoilpratone

Per iscriversi al comitato Salviamo il Pratone, inviare una e-mail a: salviamoilpratone@gmail.com

Prossimo Evento: Flash Mob - 6 Marzo tutti sul PRATONE alle 15:30

Giorni
Ore
Minuti
Secondi