Comune-Sindacati: un patto per la città

L’Amministrazione comunale e i rappresentanti sindacali Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil in concomitanza con la Festa dei Lavoratori sigleranno un accordo di collaborazione per sostenere la comunità
 
Una rete per migliorare le condizioni di tutti i cittadini, a partire dai pensionati, dagli anziani e dalle persone meno abbienti. È questo in sintesi l’obiettivo dell’accordo che sarà sottoscritto nei prossimi giorni – in concomitanza con la Festa dei Lavoratori – dall’Amministrazione comunale e dalle organizzazioni sindacali locali dei pensionati. Il protocollo – che sarà firmato dal Sindaco Andrea Checchi e dai rappresentanti sandonatesi delle sigle Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil – punta a rafforzare le relazioni tra le istituzioni e le componenti sociali della città al fine di affrontare in modo condiviso tematiche quali, tra le altre, l’emergenza casa, l’occupazione, la formazione professionale, l’immigrazione e la disabilità.  
L’accordo – la cui durata si estende all’intero mandato dell’attuale Giunta – prevede incontri periodici tra le parti finalizzati a un confronto costruttivo in vista delle scelte programmatiche dell’Amministrazione. In particolare, il Sindaco s’impegna a convocare i rappresentanti sindacali in occasione dell’avvio dei lavori di predisposizione del Bilancio dell’Ente.
 
«Il confronto con le componenti sociali e l’inclusione delle stesse nel processo decisionale che regola la vita della città – spiega il Sindaco – è il frutto del sistema di relazioni che abbiamo istituito sin dal nostro insediamento alla guida di San Donato. L’accordo con i sindacati dei pensionati, preambolo di altre forme di collaborazione, rappresenta dunque una nuova tappa in questo percorso di partecipazione che per noi Amministratori riveste un ruolo fondamentale in quanto siamo messi nelle condizioni di scegliere sulla base di valutazioni ed elementi condivisi con la comunità».