Home » Blog » Centro Anziani: la corte ricorderà Lorenzo

Centro Anziani: la corte ricorderà Lorenzo

Il giardino dello stabile di via della Chiesa, rinnovato di recente, sarà dedicato a Fiorani che per tanti anni vi ha vissuto, aiutando come volontario lo staff della struttura
 
Il 28 settembre Lorenzo Fiorani avrebbe compiuto 63 anni. Nel giorno del suo compleanno, a poco più di un anno dalla sua scomparsa, Lorenzo – così tutti lo conoscevano al Concentrico – riceverà dalla città un regalo speciale. L’Amministrazione comunale – anche su suggerimento degli ospiti e del personale del Centro Anziani e di molti cittadini – ha deciso di ricordarlo ufficialmente dedicandogli il cortile della struttura di via della Chiesa, dove lui aveva vissuto e collaborato attivamente come volontario per diversi anni.

 
La morte di Fiorani – avvenuta nel giugno 2015 in Trentino dove si trovava per trascorrere un periodo di vacanza promosso dal Comune – aveva generato un’onda spontanea di cordoglio che aveva coinvolto moltissimi sandonatesi. Lorenzo in città era molto conosciuto. Per il suo carattere estroverso, la sua capacità di entrare facilmente in relazione con le persone e la sua spontaneità. A Lorenzo, che da sei anni viveva nel Centro di via della Chiesa, nel tempo erano state affidate alcune mansioni di supporto al Servizio Anziani del Comune – realtà con cui per le traversie della vita era entrato in contatto nel 1996. In quella che era diventata la sua casa, Lorenzo aveva anche dato sfoggio di una particolare sensibilità artistica. L’estate precedente alla sua scomparsa, Cascina Roma aveva ospitato una sua personale con una selezione di disegni tracciati con la penna Bic, tratti dalle sue passioni e dalle sue esperienze: un mondo popolato di rockstar, transatlantici, tendoni circensi e giostre.
 
Proprio un suo disegno ne tramanderà la memoria tra i suoi concittadini. Mercoledì 28 alle 11.30 nel cortile del Centro Anziani, il Sindaco Andrea Checchi scoprirà la riproduzione di un suo circo multicolore che, insieme alla targa recante la dicitura “Il cortile di Lorenzo 1953 – 2015”, ricorderà a tutti i sandonatesi che passeranno da quelle parti l’anima gentile che per anni ha vissuto tra loro colorando con la sua originalità la quotidianità delle vie centrali del Concentrico.
«La scomparsa di Lorenzo – spiega il sindaco Andrea Checchi – ha colpito nel profondo moltissimi sandonatesi perché grazie alla sua semplicità e spontaneità lui sapeva entrare in sintonia con chiunque. Abbiamo deciso di ricordarlo con un segno tangibile perché Lorenzo, nonostante le sofferenze e le difficoltà con cui ha dovuto confrontarsi nell’arco della sua esistenza, è stato in grado di diventare, a suo modo, un punto di riferimento per la comunità, sempre pronto a rivolgere al prossimo un sorriso o una parola gentile».
 

 28 Visite totali,  2 visite odierne