Autobus sequestrato a Peschiera Borromeo Peschiera Borromeo

Durante la conferenza stampa tenutasi in sala Consiliare in data odierna, il Sindaco Caterina Molinari ha condiviso le informazioni relative alla ricostruzione del drammatico evento del sequestro di un autobus sulla strada Paullese.

Nelle prime ore della mattina un autobus partito da Crema con a bordo una scolaresca del secondo anno delle scuole secondarie di primo grado, di rientro dalle attività sportive, è stato sequestrato dal conducente. All’altezza di Paullo, dopo l’allarme di uno studente all’insaputa dell’autista al numero di soccorso 112 con un cellulare nascosto, l’autobus è st

ato intercettato e le forze dell’ordine hanno seguito il mezzo fino a Peschiera Borromeo, dove è stato fermato al posto di blocco sul ponte del fiume Lambro. Gli studenti sono stati tratti in salvo mentre il conducente appiccava l’incendio che ha distrutto il mezzo. Il conducente, armato, è stato arrestato in loco dalle forze dell’ordine presenti. Nelle ore successive la strada Paullese è rimasta chiusa al traffico per consentire le operazioni di sgombro e ripristino. Il Sindaco Caterina Molinari, che ha seguito la vicenda e si è recata personalmente al posto di blocco, dichiara: “Una volta raggiunto il luogo del posto di blocco ho subito raggiunto i ragazzi e atteso con loro che venissero trasferiti San Donato Milanese per poter riabbracciare i propri famigliari. I ragazzi sono stati estremamente coraggiosi nel gestire questa drammatica vicenda e, grazie alla prontezza di un compagno che ha avvisato casa, è stato possibile attivare i soccorsi prontamente e creare il posto di blocco che ha permesso alle forze dell’ordine di intervenire e fermare la folle corsa dell’autista”.

Il comunicato ricevuto da AREU – AZIENDA REGIONALE EMERGENZA URGENZA riporta: – 23 bambini visitati sul posto, accompagnati in attesa dei genitori nella palestra dell’Istituto Margherita Hack di San Donato, ai quali è stato fornito supporto psicologico – 12 bambini ospedalizzati oltre a 2 adulti, due codici giallo, gli altri codice verde – l’autore del gesto è stato inviato all’Ospedale San Paolo Il Sindaco Caterina Molinari ringrazia sentitamente le forze dell’ordine intervenute, la Polizia Locale e il Corpo dei Volontari della Protezione Civile che hanno consentito la positiva risoluzione della vicenda e hanno contribuito alla sicurezza e al ripristino dei luoghi. Il Sindaco conclude: “Auguro a tutti i ragazzi di riprendersi quanto prima da questo tragico evento. Ammiro l’estremo coraggio col quale hanno gestito la situazione e mi auguro che attraverso l’affetto e la vicinanza dei propri cari possano superare questo difficile momento”.

CS PES