51enne di San Giuliano muore improvvisamente dopo essere stato dimesso dal pronto soccorso dell’ospedale di San Donato

Policlinico di San DonatoSi sono tenuti nel pomeriggio di ieri, mercoledì 4 dicembre, i funerali di E.M., 51enne residente nella frazione sangiulianese di Zivido, deceduto in circostanze che dovranno essere chiarite.

L’uomo, che lascia una moglie e cinque figli, è stato salutato da una immensa folla di amici e parenti, ancora incapaci di farsi una ragione per le circostanze in cui è venuta a verificarsi una morte ancora prematura. Nella giornata di lunedì 2 dicembre, infatti, E.M. si era recato presso il pronto soccorso del policlinico di San Donato, dopo aver accusato un malessere. Dopo un ricovero di 8 ore e a seguito di alcuni esami clinici tutti di esito negativo, il 51enne era stato rimandato a casa, salvo però aggravarsi nelle ore successive. Nella notte tra lunedì 2 e martedì 3, infatti, l’uomo è spirato, lasciando la sua famiglia nello sgomento e nel dolore. Dal canto proprio, la direzione sanitaria del nosocomio sandonatese ha ribadito di aver preso in cura il paziente secondo il protocollo standard e che gli approfonditi test diagnostici eseguiti sono risultati tutti nella norma.