Home » Blog » Rassegna Stampa » San Giuliano Milanese » La giornata del ricordo

La giornata del ricordo

La Giornata del Ricordo…

…Era il 4 Novembre. Festa Dell'Unità Nazionale e della Forze Armate.
Giovedì 5 Novembre, BELLACIAOMILANO ha organizzato nel bell'Auditorium dell'Istituto Italiano dei Ciechi di via Vivaio a Milano, una serata per raccontare le vicende delle Forze Armate durante la Resistenza, con Parole, Immagini e Suoni. Era la serata conclusiva di un ciclo di eventi di " Bella Ciao Milano – un progetto della Federazione metropolitana del Partito Democratico ideato, in collaborazione con i Giovani Democratici" per il Settantesimo Anniversario della Liberazione.

"Una serata per rendere onore a quei ragazzi, provenienti da tutti i ceti sociali e definiti allora con molta fantasia…monarchici, badogliani, fascisti, antifascisti, repubblicani – e chi più ne ha, più ne metta – mentre erano dei giovani chiamati alle armi per servire la Patria. Dei giovani, i quali superate tutte le barriere ideologiche, avevano saputo ritrovare insieme dignità e orgoglio, perché avevano nel cuore il Tricolore d'Italia" . E' questa la chiave di lettura dell'evento, di un orgoglioso Alpino reduce presente in sala, Sergio Pivetta, 93 anni, raccontandoci la sua storia: Soldato del Battaglione Alpini Piemonte che il 31 Marzo 1943 conquistò il Monte Marrone, e successivamente dal 1944 prese parte alla Battaglie delle Mainarde, che si concluse con lo sfondamento, nel Parco Nazionale degli Abruzzi, della linea "Gustav"(confine Lazio Campania fino a Chieti), per poi risalire l'Italia in quattro lunghi mesi, tallonando le armate tedesche fino alla linea "Gotica". (Massa Carrara-Pesaro). E infine inviato con il suo Battaglione Alpini "Monte Granero", in Sicilia a contrastare gli intenti dell'Esercito per l'Indipendenza Siciliana. Una delle lettere dal fronte, era la sua…. Intervallati da bravi cantanti che hanno intonato anche una toccante Leggenda del Piave si sono alternati alla lettura di testimonianze e lettere dal fronte durante la Grande Guerra, Onorevoli e Senatori, ma anche l'Assessore alla Cultura Sangiulianese Maria Morena Lucà. Personaggio di spicco dell'evento, l'ex Presidente del Senato nonchè storico segretario della CISL, il senatore Franco Marini. Un po' di delusione quando all'inizio della manifestazione, si è appreso che aveva dato forfait, pur inviando messaggio di saluto, il Ministro della Difesa, la Senatrice Roberta Pinotti. E doveva esserci anche il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, atteso fino all'ultimo, ma non è arrivato neanche lui.

Galleria Fotografica

Redazione RecSando Angela Vitanza – Foto Luigi Sarzi Amadè.

 89 Visite totali,  2 visite odierne