Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Gli interventi per riqualificare il quartiere Kennedy



Il sindaco di San Donato Milanese Andrea Checchi con gli assessori Gianfranco Ginelli (Partecipazione) e Andrea Battocchio (Lavori pubblici) hanno presentato nel corso di un’assemblea pubblica presso la scuola Mazzini gli interventi in corso e quelli proposti per migliorare la qualità della vita del quartiere di via Kennedy, al confine tra San Donato e Milano.
Alcuni già avviati, come il rifacimento e ampliamento del parco Tadini (per una spesa di 264mila euro), e la riqualificazione energetica della scuola Mazzini con la risistemazione degli spazi esterni (per un costo stimato sui 700mila euro) in programma dopo la fine dell'anno scolastico in corso.
Ma gli argomenti principali affrontati giovedì sera sono state le 3 ipotesi progettuali studiate dall'Ufficio Tecnico e proposte dalla Giunta per affrontare i disagi che gli abitanti di via Kennedy soffrono da anni, legati alla viabilità, ai marciapiedi dissestati e alle barriere architettoniche.
Le tre soluzioni (con un costo stimato intorno al milione di euro) variano per la diversa modulazione dei corsi di marcia dei veicoli (senso unico parziale, totale o doppio senso di circolazione), per la collocazione del percorso ciclabile (in sede propria o meno) e per il numero di parcheggi sacrificati.
Sono inoltre previsti dissuasori per limitare la velocità a 30 kmh e una ZTL (negli orari di punta) per limitare l'accesso ai non residenti (è stata rilevata una media di ben 968 passaggi di attraversamento nell'ora dalle 8 alle 9  del mattino).

Gli obiettivi principali che si intende raggiungere sono:
- rifare i marciapiedi
- salvaguardare gli alberi
- eliminare le barriere architettoniche
- favorire la mobilità dolce pedonale e ciclabile
- garantire la sicurezza dei bambini in entrata e in uscita dalla scuola

Diversi residenti sono intervenuti con domande, critiche e proposte alternative.
Il motivo di maggior contrasto è la riduzione dei posti auto (da 45 a 30 a seconda della soluzione).
Il problema non è tanto la lontananza dal posto macchina, quanto il fatto che gli eventuali posti disponibili sono attualmente male illuminati e mal frequentati.
Altro problema è generato proprio dalla necessità di parcheggi auto vicino alla scuola, non tanto negli orari di entrata/uscita degli studenti, quanto dalla frequentazione alle attività che si svolgono fuori orario per i vari corsi di ginnastica. 
Un'altra delle proposte emerse è che la pista ciclabile attraversi il parco Tadini, limitando così la riduzione dei parcheggi.


Le slide della presentazione



Sindaco ed Assessori, oltre ad alcune prime risposte alle questioni sollevate, hanno dato conferma che intorno a metà gennaio verrà organizzata un'altra serata di illustrazione dei progetti.
Successivamente la parola passerà ai cittadini del quartiere che saranno chiamati a decidere – tramite voto – quale sarà la proposta da mettere in opera, con inizio lavori nell'estate 2016 e chiusura dei cantieri entro la primavera 2017.

Per favorire la diffusione e la conoscenza dei progetti proposti anche a chi non era  presente, la redazione RecSando riporta di seguito le diapositive proiettate durante la serata e la registrazione audio dell'intero dibattito che può essere ascoltata in podcast.

 

Progetto di Riqualificazione Via Kennedy by Recsando on Mixcloud

 


Redazione Recsando – Luciano Monti
Log in to comment

Inviato: 20/12/2015 13:58 da Luciano Monti #3997
Avatar di Luciano Monti
La redazione RecSando rende disponibile tutta la documentazione presentata e la registrazione audio della serata, per chi non era presente o vuole ulteriori informazioni:
www.recsando.it/via-kennedy