1,675 Visite totali,  1 visite odierne

Un intero quartiere per rendere omaggio alle donne

Tutte le vie di Monticello saranno dedicate a grandi personalità femminili. Nella storia della città sono le prime strade “in rosa”.

PARI OPPORTUNITÀ anche in materia di toponomastica. Dopo la recente decisione di destinare tutti i fondi devoluti al Comune dai cittadini attraverso il 5 per mille per sostenere le azioni della Rete Antiviolenza, realtà sovracomunale che in città cura la gestione del Centro Antiviolenza, l’Amministrazione ha compiuto un nuovo gesto di attenzione verso il tema delle pari opportunità. La decisione riguarda il rinnovato quartiere di Monticello, le cui vie saranno tutte intitolate a grandi donne.

La decisione, oltre a essere figlia di una spiccata sensibilità verso il tema della parità di genere, vuole porre rimedio alla grave lacuna che finora ha caratterizzato la toponomastica sandonatese: nessuna via risulta intitolata a una donna, a fronte di 68 dedicate a personalità maschili, 55 intestate a località italiane e internazionali e 14 abbinate ad altrettanti fiumi. Nello stradario di San Donato comparivano solo tre piazze dedicate a figure femminili, tra l’altro tutte e tre sante: Santa Barbara, Santa Maria Assunta a Poasco e madre Teresa di Calcutta, (canonizzata una ventina d’anni dopo l’intitolazione del “largo” situato a Certosa, risalente al 1997).

Con la consapevolezza di questa disparità di trattamento, l’Amministrazione ha deciso di coinvolgere le scuole superiori del territorio per invertire la tendenza e avviare un percorso di “parificazione”, decidendo di dedicare un intero quartiere al genere femminile. Dal lavoro condiviso con le studentesse e gli studenti di San Donato e di Melegnano è uscita la rosa di nomi che porteranno le strade di Monticello.

Il vuoto nell’elenco delle vie al femminile sarà colmato da ben 7 nomi. Appartengono a figure che hanno contribuito in prima persona alla crescita sociale, culturale, politica e civile del nostro Paese e dell’intera umanità. Sono Nilde Iotti, Edith Stein, Rosa Parks, Ondina Valla, Ipazia di Alessandria, Gina Galeotti Bianchi e Lucrezia Cornaro Piscopia. Quanti vedranno i loro nomi impressi sui cartelli stradali della città potranno approfondire la loro conoscenza attraverso una bibliografia realizzata dalle bibliotecarie comunali consultabile all’indirizzo web bit.ly/donnemonticellosdm.

«Se la nostra città era in difetto per la presenza di vie dedicate a figure femminili – spiega l’Assessore alle pari opportunità Alessandra De Bernardis – il resto del Paese non è certo messo meglio. Secondo una recente statistica (a cura dell’Associazione Toponomastica Femminile), nelle città italiane solo 7 vie su cento sono dedicate a donne. Con questa nostra scelta, vogliamo dare un segnale netto per invertire la tendenza, diradando l’ombra che per troppo tempo ha oscurato grandi donne che meritano di essere “restituite” alle giovani generazioni come modelli positivi a cui ispirarsi».

«Il contributo offerto dalle tante ragazze e ragazzi – aggiunge l’Assessore all’istruzione Chiara Papetti – che hanno voluto e sostenuto questa iniziativa ci fa capire come la sensibilità sul tema della parità di genere stia cambiando. Il nostro gesto vuole essere di aiuto a far germogliare questo nuovo modo di rapportarsi tra uomini e donne, trasformando le differenze, troppo a lungo considerate un motivo di discriminazione, in un valore in grado di arricchire tutti noi. In questo percorso le scuole del territorio svolgono un ruolo fondamentale attraverso la promozione di progetti di sensibilizzazione».

«L’auspicio – conclude il Sindaco Andrea Checchi – è che altre Amministrazioni ci seguano in questo gesto di attenzione al mondo femminile. Gli ostacoli che determinano le disparità di genere si possono abbattere attraverso azioni concrete, come il sostegno dato ogni anno attraverso il Centro Antiviolenza a decine di donne vittime di gesti brutali e violenti, ma anche con esempi simbolici che rendano merito alle donne che hanno contribuito a migliorare la nostra società».

logo_bikepoint

Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI N>O>I / RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORKDIVENTA SOCIO

Listen to this article
Listen to
this article
Text to speech by Listencat
Text to speech
by Listencat