Skip to content
Home » Fonte: CS Comune SDM » Page 77

Fonte: CS Comune SDM

CS SDM

Antenna Telecom, il Comune caldeggia l’ipotesi spostamento

Il Sindaco Checchi rassicura i cittadini circa l’impatto della stazione radio di via Sanguinetti: «Capisco le preoccupazioni, ma la situazione sarà tenuta sotto controllo e stiamo lavorando su altre soluzioni»

Un monitoraggio costante delle emissioni dell’antenna – in accordo con l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa) e con un consulente tecnico appositamente incaricato dal Comune – e l’impegno a studiare con le parti interessate possibili collocazioni alternative. Sono queste le garanzie che il Sindaco Andrea Checchi ribadisce ai residenti della zona interessata dalla stazione RadioBase per la telefonia cellulare Umts e Lte di via Sanguinetti, realizzata da Telecom Italia (in un’area di sua proprietà) per conto di Eni. Garanzie peraltro pubblicamente espresse nel corso dell’assemblea tenutasi ieri sera in sala consiliare.

 249 Visite totali

CS SDM

«L’Omni ha bisogno di manutenzioni urgenti»

L’Amministrazione di San Donato, all’indomani dell’allarme lanciato dai docenti e dagli studenti, ribadisce la necessità di interventi da parte della Provincia, proprietaria della struttura

Un’azione costante di monitoraggio e l’invio di segnalazioni mirate alla proprietà perché intervenga a ripristinare la funzionalità degli spazi ammalorati. L’Amministrazione di San Donato ha ben presente la situazione del Centro scolastico Omnicomprensivo – il grande plesso di via Europa, proprietà della Provincia di Milano, che ospita dal 1980 licei e istituti tecnici in una struttura usurata dal tempo, specialmente negli spazi destinati allo svolgimento delle attività sportive – e ha assunto tutte le iniziative del caso per porre rimedio al problema.

 241 Visite totali

CS SDM

Antenna di via Sanguinetti, se ne parla in Comune Giovedì

Giovedì sera l’Amministrazione promuove un incontro pubblico per fare chiarezza sul tema. Interverranno i tecnici di Telecom Italia e dell’Arpa

Come anticipato nelle scorse settimane, l’Amministrazione comunale incontrerà i cittadini per parlare della nuova antenna telefonica installata in via Sanguinetti alla fine di dicembre. Obiettivo dell’incontro – in calendario giovedì 20 in sala Consiliare (alle 21) – è sciogliere ogni possibile dubbio in proposito, illustrando il funzionamento della nuova installazione e affrontando le questioni relative alle emissioni della stazione radio. In quest’ottica, su richiesta dell’Amministrazione, tra i relatori della serata vi saranno tecnici di Telecom Italia ed esperti dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa). Questi ultimi illustreranno le caratteristiche tecniche dell’impianto e la conformità dello stesso alle normative di riferimento rendendosi disponibili a rispondere ai quesiti di quanti vorranno ricevere ulteriori chiarimenti.

 206 Visite totali

CS SDM

Il Comune in campo contro la corruzione

Il Piano Triennale di Prevenzione, approvato a fine gennaio, è pronto a produrre i suoi effetti: individuati gli ambiti più a rischio e pianificati percorsi di formazione del personale

Oltre il semplice adempimento per rimarcare il valore della Legalità. Il Comune di San Donato nel recepire la normativa nazionale in tema di prevenzione e repressione dell’illegalità nella pubblica amministrazione, come previsto dalla Legge 190 del 2012, ha avviato un circolo virtuoso per ribadire che la Legalità è una delle principali linee guida alla base della propria attività di governo e guida della città.

 281 Visite totali

Francesca Nato, una sandonatese da record

 

Il Sindaco oggi ha portato gli auguri della città alla residente più anziana: 107 anni

 

Anno dopo anno sposta di una tacca il record sandonatese di longevità. Stiamo parlando di Francesca Nato che ieri ha spento 107 candeline, raggiungendo in splendida forma un’età per i più neanche immaginabile e confermandosi alla guida del ristretto circolo locale dei centenari (15 persone in tutto, a cui se ne sommeranno altre 3 nel corso del 2014).

 253 Visite totali

CS SDM

Sei appartamenti confiscati alla criminalità organizzata

San Donato incamera un’intera palazzina di Poasco con le sue pertinenze; gli alloggi, una volta riqualificati, verranno messi a servizio di chi ha bisogno

Un’intera palazzina privata di Poasco entra a far parte del patrimonio comunale. Si è tenuta nei giorni scorsi la consegna delle chiavi dei sei alloggi che compongono l’edificio della frazione sandonatese sequestrato dall’Anbsc (Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata) a Pasquale Molluso, malvivente di origine calabrese – peraltro mai condannato per associazione a delinquere di tipo mafioso – che aveva investito svariati milioni nella zona di confine tra Milano, San Donato e San Giuliano, fra cui, per l’appunto, la piccola frazione sandonatese.

 274 Visite totali

CS SDM

Doppio intervento in difesa dell’ambiente

Nei prossimi mesi prenderà il via il piano di opere, promosso da Cap Holding e dal Comune, per riqualificare il sistema fognario cittadino. L’area interessata è Martiri di Cefalonia/Europa bis

Eliminare gli ultimi sversamenti nelle rogge sandonatesi di acque fognarie non depurate. È questo l’obiettivo del lavoro di squadra del Gruppo Cap (Consorzio Acqua Potabile, società che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese, Como) e del Comune di San Donato (socio del Gruppo Cap con una quota di partecipazione di euro 6.994.679 pari all’1,233% del capitale sociale), che da tempo stanno pianificando gli interventi per eliminare le residue anomalie dell’impianto fognario della città. La prima opera in agenda, che ha ottenuto il via libera dalla Giunta nel corso della seduta di questa settimana, riguarderà uno scarico presente nei pressi della scuola materna di via Martiri di Cefalonia e uno situato nel parcheggio di via Europa bis in prossimità dell’ufficio postale.

 276 Visite totali

CS SDM

Al Troisi film per non dimenticare: riflettori sugli orrori del “secolo breve”

Il Comune di San Donato celebra le ricorrenze della Memoria (27 gennaio) e del Ricordo (10 febbraio) con la rassegna intitolata “Wstawac”, dedicata alle minoranze perseguitate

“Wstawac!” Alzarsi! Era questo, in polacco, il comando che risuonava dalle voci delle guardie nelle baracche gelide del lager di Auschwitz. Ce lo ha ricordato, in due occasioni, anche Primo Levi, dedicandovi una poesia e citando quest’espressione nelle pagine de La tregua, uno dei suoi capolavori sull’orrore della Shoah. “Wstawac” è un comando terribile, un risveglio brutale, uno sprone imposto con violenza per rendere schiavi, abbruttire, spesso condurre alla morte, ma è anche una parola, che molti ebrei fecero proprio, traducendola come anelito di resistenza, forza, vitalità, speranza. Ed è stata intitolata così – sottotitolo Tornare, mangiare, raccontare. Sopravvivere alla Memoria e al Ricordo – la mini-rassegna cinematografica organizzata al cinema-teatro Troisi di San Donato per celebrare le Giornate della Memoria (27 gennaio) e del Ricordo (10 febbraio).

 220 Visite totali

CS SDM

Opere pubbliche, 15 milioni sul piatto per la città

Approvato il nuovo Piano triennale: nel 2014 stanziati oltre 6 milioni di euro per i primi interventi. Sotto i riflettori il quartiere Certosa, le piste ciclabili e la sede comunale

Semplificare e agevolare la vita alle persone, lavorare per migliorarne la qualità e gettare uno sguardo alla San Donato di domani. Sono i tre “fari” che “illuminano” il Piano triennale delle opere pubbliche, varato nei giorni scorsi dalla Giunta di centrosinistra guidata da Andrea Checchi e che prevede uno stanziamento complessivo sul periodo 2014-2016 di oltre 16 milioni e 700mila euro, di cui 6,3 milioni già a bilancio quest’anno grazie ai risparmi realizzati con un’oculata riorganizzazione del bilancio e ai cospicui oneri di urbanizzazione entrati in cassa negli ultimi mesi. L’approvazione del Triennale è una disposizione di legge, ma l’Amministrazione ha deciso di indirizzare in maniera chiara i propri investimenti lungo tre direttrici precise con uno sguardo al 2017.

 268 Visite totali

CS SDM

In dirittura di arrivo i lavori per Borgolombardo e San Donato

Sono in dirittura di arrivo i lavori di riqualificazione che interessano la stazione ferroviaria di Borgolombardo e San Donato Milanese; è quanto emerge da un sopralluogo congiunto che si è svolto martedì 14 gennaio alla presenza dei rappresentanti di R.F.I. e dei comuni di San Giuliano e San Donato Milanese.

“La data di inizio degli interventi è ormai vicina: a Borgolombardo finalmente i cittadini potranno usufruire di una stazione ferroviaria degna di questo nome.
Insistiamo da tempo sulla necessità di dare un aspetto decoroso alla fermata ferroviaria. Lo scalo è in uno stato indecente a causa di incuria e abbandono, che per anni hanno caratterizzato questa struttura.

 266 Visite totali