Home » Blog » San Giuliano in mostra

San Giuliano in mostra

Alla riscoperta della vocazione agricola del territorio con mostre, fotografie e libri sulla tradizione rurale e contadina lombarda
Dal 6 maggio al 9 giugno, San Giuliano riscopre la sua vocazione agricola, con un occhio alla tradizione contadina e alla ricca produzione agraria che ha consentito a Milano e al territorio del Sud Milano di svilupparsi e prosperare nel corso dei secoli.
Sono proprio queste radici storiche e culturali che la rassegna vuole recuperare e far conoscere con la programmazione di due mostre; “Infanzia in cascina”, che si terrà dal 6 al 21 maggio a SpazioCultura in piazza della Vittoria (inaugurazione il 6 maggio alle ore 16), è un'esposizione di quadri, giochi e oggetti del secolo scorso, a cura del Museo di Civiltà Contadina “Luisa Carminati”. 

La mostra resterà aperta: martedì e venerdì dalle 15 alle 21, mercoledì dalle 15 alle 18, sabato e domenica dalle 14.30 alle 18.30 (sarà aperta di mattina e su prenotazione per le scuole). “L'Oro di Milano”, mostra in programma dal 15 maggio al 9 giugno nel Municipio di via E. de Nicola 2 e realizzata in collaborazione con l'Università degli Studi di Milano Bicocca, è dedicata all'acqua come elemento prezioso e imprescindibile ed è una raccolta di fotografie e documenti d'archivio. La mostra resterà aperta nei giorni: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13; giovedì dalle 16 alle 18.
Sabato 27 maggio, in occasione della Festa della Lombardia e con il patrocinio di Regione Lombardia, doppio appuntamento al parco Nord: alle ore 15.30, lettura della favola “Urtulanina” ed esposizione di oggetti del Museo “Luisa Carminati”; alle ore 17, presentazione del libro: “L’Oro di Milano”, sugli usi agricoli e sociali delle acque milanesi, a cui interverranno gli autori: M.A. Breda, M. Brown e P. Redondi.
Tutte le iniziative sono a ingresso libero.
"L'Assessorato alla Cultura dedica il mese di maggio alla valorizzazione linguistica, identitaria e culturale del nostro territorio e della Regione in cui ci troviamo – commenta l'Assessore alla Cultura, Alessandra Magro – Da qui l'ideazione di due mostre volte a celebrare la vocazione agricola dei territori del Sud Est Milanese e di San Giuliano. Il nostro è un territorio molto vasto, in gran parte agricolo, e ciò rappresenta un valore aggiunto che non tutti possono vantare. L'agricoltura è la principale attività che ha permesso alla Lombardia di fiorire economicamente anche nei secoli passati, facendola diventare quella gloriosa Regione capace di distinguersi sia nell'Europa dell'epoca, sia nel contesto attuale. L'obiettivo delle due mostre (“Infanzia in cascina” e “L'Oro di Milano”) è quello di illustrare a grandi e piccini come si svolgeva la vita nelle nostre cascine e a ridosso delle campagne lombarde, oltre che far conoscere la più importante tecnica colturale caratteristica della pianura padana: le marcite. Il sistema, di origine cistercense, si sviluppò nelle abbazie lombarde e consentì agli allevatori di ottenere produzioni di latte e casearie che primeggiavano in Europa. Il 74% del territorio di San Giuliano è compreso nel Parco Agricolo Sud Milano, nel quale si trovano attualmente una quarantina di marcite. Ritengo sia importante salvaguardare e far conoscere questo patrimonio storico e culturale dal valore inestimabile, così come questa pratica ormai secolare che costituisce una delle tipicità dei luoghi in cui abbiamo la fortuna di vivere. La mostra sull'infanzia in cascina è particolarmente adatta ai più piccoli, che potranno conoscere giochi e oggetti tanto familiari ai nostri nonni quanto poco noti alle nuove generazioni. A tale riguardo, un ringraziamento alla cascina Santa Brera, che si è resa disponibile a preparare e offrire una merenda con i prodotti tipici che venivano abitualmente consumati dai nostri bisnonni".

 31 Visite totali,  2 visite odierne