Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

VOTA il Progetto RECSANDO al BILANCIO PARTECIPATIVO

RecSando, per la condivisione delle conoscenze





Una grande opportunità per la città, un progetto per insegnare ai giovani, a tutte le persone, alle associazioni del territorio, ai comitati e a tutti i cittadini che sono interessati alla conoscenza delle tecniche e delle nuove tecnologie digitali per la diffusione di una comunicazione libera e la creazione di siti e blog per divulgare le proprie attività on line, in un mondo sempre più SMART

clicca e VOTA SUBITO: Basta scrivere PROGETTO RECSANDO e scegliere area tematica SOLIDARIETA' E LAVORO

Metti il tuo nome, il tuo cognome, la data di nascita, e i dati che ti vengono richiesti e scegli PROPOSTA CONDIVISA
Dopo aver selezionato condivisa si apre una finestrella con questi dati:

SCRIVI COME DA ESEMPIO
:

Nome gruppo: PROGETTO RECSANDO
Referente: mettere un puntino cosi [.]
Telefono: mettere un puntino cosi [.]
email: mettere un puntino cosi [.]

TEMA:
mettere il segno di spunta su Solidarietà e lavoro

poi si arriva nella finestra TITOLO
inserire ancora
PROGETTO RECSANDO
nella finestra BREVE DESCRIZIONE:
inserire
PROGETTO RECSANDO
e per finire nella finestra Motivazione (spiega il valore della tua proposta per la città e i bisogni alla quale risponde)
indovinate cosa dovete mettere ….
PROGETTO RECSANDO

ora finalmente potrete premere il bottone INVIA


Leggi tutto...

Log in to comment

l Carabinieri raccomandano: in caso di dubbi, telefonate al 112

l Carabinieri raccomandano: in caso di dubbi, telefonate al 112



In caso di dubbi, chiamate il 112. Non esitate, preferiamo ricevere una chiamata in più che si riveli poi inutile, piuttosto che correre il rischio di rimanere in balia di truffatori.

E' con questa raccomandazione che il Comandante dei Carabinieri Mario Colicchio ha iniziato la sua conferenza dedicata a prevenire le truffe ai danni degli anziani.

Presso la sala di Bolgiano, ospitati dalla UTE (Università della Terza Età di San Donato e San Giuliano), numerosi cittadini hanno seguito con molto interesse le informazioni e i consigli che i carabinieri intendono trasmettere durante questi incontri, organizzati per rendere più sicura e serena la popolazione che più frequentemente è presa di mira da malfattori e truffatori.

Infatti su circa 300 mila casi di truffa denunciati ogni anno in Italia, almeno il 70% è a danno di ultra 65enni, o di persone che vivono sole, o che abitano in grandi città.

Leggi tutto...

Log in to comment

Petizione di Bicipolitana, aperta alla città metropolitana

Il Gruppo BICIPOLITANA lancia la petizione on line, aperta a tutti i cittadini che per vari motivi sono in transito nel comune di San Donato Milanese, per abbattere le barriere architettoniche  che impediscono il transito fluido delle biciclette, in base all'articolo 50 del Codice della Strada



FIRMA ANCHE TU, DIFFONDILA

La  petizione è indirizzata al Sindaco Andrea Checchi e all'Assessore Serenella Natella

Il Gruppo Bicipolitana, chiede che vengano eliminate dal territorio di San Donato Milanese tutte le barriere architettoniche ( siano esse sbarre, serpentine, fioriere ) che impediscono il passaggio fluido delle biciclette. Di seguito chiameremo QUESTE BARRIERE per comodità
SBARRA.

Leggi tutto...

Log in to comment

Biblioshare: La biblioteca condivisa aperta 24 ore al giorno

Benvenuto nella tua biblioteca!

Di che si tratta?
È molto semplice:
i tuoi libri, forse, prendono la polvere su qualche libreria di casa o se ne stanno chiusi in uno scatolone nel box o sotto al letto.
Questi libri ti hanno regalato emozioni, sensazioni, sapere e conoscenza.
Perché non farli vivere di nuovo nelle mani di altri lettori, in altre case, durante un viaggio in treno, al mare o sotto un albero?
Ti piacerebbe avere dei libri in prestito vicino, molto vicino a casa tua?
Bene, allora iscriviti a biblioShare e metti a disposizione i tuoi libri. Allo stesso modo avrai a disposizione i volumi di tutte le altre persone iscritte.
La biblioteca diventa il tuo condominio, la tua via, il tuo quartiere.
Più libri si rendono disponibili, più si allarga la dimensione della biblioteca virtuale. Si utilizzano risorse già esistenti di cui non beneficia solo il singolo (o la singola famiglia), ma l'intera comunità di iscritti.

Come funziona?

È tutto molto semplice.
Se hai dei libri già letti potresti considerare l'idea di dare loro nuova vita. Come? Prestandoli a chi può essere interessato alla loro lettura.
Per questo esiste biblioShare, perché i tuoi libri ed i libri di tante altre persone come te possano essere nuovamente di interesse per qualcun altro.
Attraverso biblioShare ogni membro della comunità può mettere a disposizione degli altri una parte dei propri libri, in cambio di avere accesso a libri a loro volta resi disponibili da altri membri. Tutto questo avviene su una scala geografica ristretta, magari limitata al proprio condominio o al proprio rione, perché anche questa è una caratteristica di biblioShare: la comodità della vicinanza.
La scelta di limitare geograficamente l'utilizzo di questo strumento è voluta: in questo modo il proprio libro non è mai troppo lontano da casa.
Insomma, il libro da prendere in prestito è sempre comodo da ritirare, è a km ZERO.
Prestiamo e prendiamo a prestito dai nostri vicini di casa!
Il sistema ha le sue regole, uguali per tutti, alle quali gli iscritti devono attenersi.
La principale di queste regole è il rispetto dei tempi di prestito, pena l'impossibilità di accedere ad altri libri, e, naturalmente, la cura con cui vanno trattati i libri.
Chi presta può segnalare all'amministratore di biblioShare eventuali problemi, per esempio esprimere un giudizio su come è stato tenuto un libro. In caso di problemi più gravi è opportuno inviare in via riservata una comunicazione all'amministratore, che, in caso di comportamento scorretto accertato, può sospendere dalla comunità la persona responsabile.
Il sistema, in modo automatico, fornisce informazioni sul livello di puntualità nella restituzione.
Una volta individuato e confermato il libro che si vuole prendere in prestito, biblioShare invia automaticamente una mail alla persona che lo presta, dopo di che può avvenire il contatto tra chi presta e chi riceve, anche telefonicamente, rispettando i criteri di disponibilità che sono stati comunicati al momento dell'iscrizione (p.es. "sera dei giorni feriali, entro le 21:30") da parte del proprietario.
Il contatore del tempo a disposizione per la lettura del libro comincia ad avanzare successivamente all'incontro, dopo che il proprietario ha confermato il prestito.
La piattaforma online, quindi, serve a:
- caricare i titoli dei libri,
- consultare la lista dei libri disponibili,
- cercare uno specifico titolo o autore o libri di un determinato genere.
Il contatto tra chi cerca e chi presta, non chè lo scambio delle generalità, avviene solo dopo la conferma del libro scelto.
Il servizio è gratuito e se vuoi puoi dare un contributo per le spese di mantenimento Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Se ancora non sei iscritto, quindi, iscriviti a biblioShare!

BIBLIOSHARE E' DISPONIBILE A MILANO ROGOREDO, SAN DONATO MILANESE, SAN GIULIANO MILANESE

Ascolta il Podcast, emozionante strepitoso podcast realizzato da RadioCodaRitorta per RecSando

RecSando lovva Biblioshare


 

Biblioshare la biblioteca condivisa di Rogoredo, San Donato Milanese, San Giuliano Milanese by Recsando on Mixcloud

 
Log in to comment

Video: Noi ci abbiamo creduto. Da Viboldone a Chiaravalle in Bicicletta

Il Progetto BICIPOLITANA è vivo e pedala con voi...






BICIPOLITANA è un movimento culturale.
Sì, certo.
BICIPOLITANA è solo un movimento culturale.
Sì, va bene.
Ascolta, forse non ci siamo capiti:
BICIPOLITANA non può essere altro che un progetto culturale, in quanto BICIPOLITANA non è un progetto economico, non è un progetto politico, non è un progetto scientifico e non è un progetto medico / sportivo.
Tutto chiaro adesso ?
Ecco, questa potrebbe essere una conversazione più o meno realistica avente luogo tra un sostenitore di BICIPOLITANA e chi invece di BICIPOLITANA non ha capito nulla.
O quasi.
Dopotutto, in che modo far capire una volta di più in un paese come il nostro che con la Cultura non si campa ?
Cosa importa allora se il Progetto BICIPOLITANA ha permesso a 30 ciclomobilisti di ritrovarsi una domenica mattina di novembre e coprire in bicicletta la distanza che separa l' abbazia di Viboldone ubicata in San Giuliano Milanese a quella di Chiaravalle in Milano ?


Leggi tutto...

Log in to comment
Commenta nel forum (2 replies).

Bicipolitana in giro per San Donato a osservare l'arte di strada

#Bicipolitana, un progetto nato a #sandonatomilanese per costruire la città metropolitana

... creare cultura intorno all'uso della bicicletta, eliminare le barriere archiettoniche, segnalare i punti critici, fare pressione per la costruizione di piste ciclabili che uniscano tutta la città e i comuni limitrofi.
Un movimento, un progetto, una ragnatela di relazioni, una massa non critica ma intelligente che si pone in modo corretto e si rivolge a tutti.
Un movimemto non politico, un progetto per tutti.



A noi della bicipolitana piace andare ovviamente in bicicletta, ma adoriamo l'arte, in tutte le sue forme, ci piace osservare luoghi e sentieri che collegano i vari comuni, percorsi che non sono visibili e raggiungibili da un veicolo a motore. Recentemente a San Donato Milanese in Via Mario Greppi tutto il muro grigio che fa da barriera alla Ferrovia è stato dipinto da artisti di strada. Noi  promotori della bicipolitana, siamo andati con gli amici di RecSando in bicicletta per realizzare un video che mostra a tutti voi queste bellissime opere d'arte.

Leggi tutto...

Log in to comment

Dona i Libri a RecSando ...

Dona i tuoi libri a RecSando



Avete dei libri che non volete più, romanzi, che avete letto, regalati da qualcuno, avuti in eredità, doppi ?
A noi di RecSando servono, donateli all'associazione che da vent'anni e al vostro servizio e con la sua opera volontaria continua la sua strada per la diffusione di una cultura libera e condivisibile.

Leggi tutto...

Log in to comment