L’albero di pomodori

Una bella novità agli Orti di via Fiume Lambro




Sabato 29 Agosto , noi di RecSando, abbiamo ricevuto un invito speciale da uno degli ortisti di via Fiume Lambro di Eni Polo Sociale. Valentino Stocchino ci ha aperto le porte del suo orto e ci ha svelato un segreto, o meglio ci ha mostrato un albero di pomodori alto circa 3 metri.


Ebbene sì, siamo rimasti affascinati da questa scoperta e abbiamo chiesto a Valentino di raccontarci la sua storia : “Il mio albero produce due diversi tipi di melanzane, peperoni e nel punto più alto, i pomodori. Ho utilizzato un tipo di innesto a marza corta, partendo da un porta innesto molto raro qui in Italia. Si tratta di una pianta tropicale non resistente alle basse temperature e molto difficile da allevare in un clima come il nostro.”

Questo albero di pomodori, dice Valentino, è molto più resistente agli insetti della comune pianta di pomodoro e quest’anno gli ha già regalato molti grandi pomodori. Il sapore dice, non cambia molto rispetto agli altri pomodori presenti nel suo orto, ma questo albero è il primo ad essere presente negli orti urbani di via Fiume Lambro.

Abbiamo chiesto a Valentino di mostrarci il porta innesto da cui ha avuto origine il suo albero di pomodori e abbiamo potuto osservare la rara pianta tropicale di cui parlavo prima, che e tutto va bene, l’anno prossimo potrà riprodurre altre dieci piante o più.

Raggiungere questo risultato è costato parecchio tempo: dalle ricerche sul web, all’acquisto del porta innesto e al suo allevamento in un clima diverso rispetto all’originale e vari tentativi falliti, ma alla fine ne è valsa la pena.

Oggi gli orti urbani di via Fiume Lambro possono vantare una rarità e noi siamo stati veramente contenti di poter ascoltare la lezione di Valentino. Se siete curiosi anche voi, potete vedere la video intervista




Ilaria Cremonesi