San Donato Milanese

5 giugno 2015
Serata Premiazione XXIV Concorso di Poesia
Significar per Rime”



" Simona era la nostra amica e amava scrivere poesie. Questo concorso è il modo migliore che abbiamo per ricordarla, per far rivivere la sue stesse passioni nella testa e nel cuore di altri ragazzi come lei, ma anche di adulti e bambini.
Ciascuna delle poesie contenute in questo libro racconta una storia, un’emozione speciale che vogliamo continuare a celebrare, nella naturale sapienza che“come uno storno fischiarsi la vita, come torta di noci divorarla”

Con queste parole il presidente dell’Associazione Simona Orlandi onlus, Roberto Tiecher, ha dato il via alla XXIV edizione del concorso di poesia “significar per rime”
Il concorso si è consolidato negli anni, divenendo un appuntamento tradizionale per i tanti poeti, più e meno giovani, di San Donato ma non solo.

Coinvolge studenti delle scuole primarie, secondarie e adulti, oltre agli iscritti nella sezione in lingua inglese. Da qualche anno, come sponsor e sostenitore c’è anche infatti la Scuola di lingue sandonatese, International House.

In occasione della premiazione del concorso, che si è sempre svolta con la collaborazione del Comune di San Donato, ogni anno viene pubblicata la raccolta di tutte le poesie partecipanti.
Un libro che raccoglie le emozioni dei poeti, lascia in eredità il loro pensiero e allo stesso tempo rimane il segno tangibile della forte passione poetica di una comunità.

Galleria Fotografica a cura di Flaminio Fani & Pietro Del Monte


Quest’anno il bel tempo ha consentito che la premiazione si svolgesse nel luogo più appropriato, presso la Biblioteca che proprio a Simona Orlandi è dedicata. Il cortile della Biblioteca sicuramente ha fatto da cornice perfetta all’iniziativa.

Le poesie premiate sono state lette dagli stessi autori e da Luisa Lucato e Giuseppe D’Alfonso, bravissimi a trasmettere l’emozione poetica ad un pubblico fatto anche di piccolissimi, così come Sue Black e Azzurra Maggia di International House, per i versi in lingua inglese.
Alessandro Suranna infine ha saputo dare il perfetto sottofondo musicale alla lettura poetica.


Premiazione sezione A – scuola primaria - elementari

- 3a classificata
AMICIZIA della classe 5D - Scuola Salvo D’Acquisto di San Donato Milanese
Nei versi dei nostri giovani poeti c’è la spontaneità che conquista; il valore dell’amicizia, splendidamente declinato, diviene immediatamente rima credibile e genuina.

3a classificata a parimerito
VORREI della classe 5B - Scuola Rita Levi Montalcini di Peschiera Borromeo
La poesia dei “vorrei” è la poesia dei desideri più puri, lasciati liberi e forti della loro spontaneità. Se ad esprimerli sono giovani poeti, i versi non solo diventano credibili ma portatori di un messaggio di grande speranza che è doveroso premiare.

  • 2a classificata

IL MONDO di Giada Nodari, Denise Ricci e Angela Landicho
La magia della fantasia, l’incanto per ciò che ci circonda, lo stupore per le meraviglie dell’uomo diventano brillante verso poetico.
Ma la sera, nel cuore delle nostre giovani poetesse, evoca la dolcezza dei pensieri più belli, che portano via mente e cuore.

  • 1a classificata

PRIME ESPERIENZE A SCUOLA della classe 1B - Scuola Matteotti di San Donato Milanese
L’emozione del primo anno di scuola. La paura, l’impegno, l’attenzione, la gioia, diventano meravigliosamente poesia di dettagli e di cuore che sa trasmettere un’ emozione genuina, che sa evocare la gioia di incontri ed esperienze nuove.


Premiazione sezione B - scuola secondaria di primo grado – le medie

le poesie segnalate:
  • LA VITA di Sarah Visaggi e Sabrina Franchino
  • L’ITALIA di Federica Checchi, Rachele De Marinis e Alessia Pastorella

le prime tre classificate:

3a classificata
PESCHIERA di Mario Brandini
L’osservazione è la dote del nostro giovane poeta, la descrizione del dettaglio il suo talento più evidente. La scenografia quotidiana della sua città diventa così poesia di cuore, poesia di tutti e per tutti, in cui ciascun può ritrovarsi e ritrovare la sua città.

2a classificata
IL PENTAGRAMMA di Giorgia Quercia
Dietro la precisa, matematica descrizione del pentagramma si cela la consapevolezza della sua ricchezza. I versi di Giorgia sono uno splendido inno al più meraviglioso linguaggio mondiale.

1a classificata
RICORDI di Giulia Di Nuzzo
Giulia narra splendidamente l’attesa che sa essere evocativa di ricordi e assenza.
Se poi, tra le pieghe della malinconia, fa capolino la speranza, la freschezza di questi giovani versi riesce a farci vibrare.



Premiazione sezione C


3a classificata

IN NOME DI di Monica Vitali

Uno sguardo intenso sulla fuga e sul ritorno, l’orizzonte e il porto sicuro, la prospettiva di terre lontane e la casa che inevitabilmente ci abita, come ciò che siamo stati, come i ricordi d'infanzia e il primo amore. Suggestioni struggenti che sanno divenire splendidamente poesia.

2a classificata

PORTO VECCHIO di Federica Perdoncin

Un porto vecchio è scogli, stelle, marciapiedi, canzoni mute e poesie tramontate.
Le immagini di Federica sono fortemente evocative, arrivano dritte al cuore.

1a Classificata

AFFERRARE LA VITA di Giulia di Leo

Un’intensa speranza di fondo e la non banale capacità di evocare la paura. Percepire l’assoluto e sapere al contempo evocare la più naturale finitezza umana.
Il Tempo non sarebbe mancato”, spera Giulia e un grande poeta le risponderebbe:
di se stessa ha ragione la vita e a poco a poco impallidisce il suono, e manca sempre qualcosa, qualcosa non ha tempo di tornarci alla mente”.


Premiazione sezione D


la poesia segnalata:
- CUORE DI CASTAGNA di Daniele Ardigo’

le prime classificate:
3a classificata
DIO RIDAMMI di Gianfranco Scilipoti
La narrazione del dolore si arricchisce di dettagli, di sfumature e di sensazioni.
La precisione poetica diventa tagliente, arriva e colpisce. E’ la poesia che lascia il segno, che ci fa vibrare!

2a classificata

TORNANO A CASA LA SERA GLI UCCELLI di Rita Ubertini

Gli uccelli, il loro ostinato ritorno a casa, sanno divenire sapientemente evocativi di una bellezza fuggevole, eppure poeticamente palpabile e intima. In fondo questo è il sonetto “uno stampo da budino, ci schiaffi dentro il bello, il brutto, l’anima”.

1a classificata

LEZIONI DI FILOSOFIA di Alessio Pasquali

E’ la contemplazione della tenerezza e di chi riesce splendidamente a raccontarla.
E’ l’evocazione delle intensità latenti, le più struggenti, e dei sogni, che, in buone mani, sono storie vissute.


Premiazione sezione E

le poesie segnalate:
- TIGER di Tommaso Grioni

3a classificata
DUCK di Margherita Locatelli
Margherita sogna. La poesia lo consente. E allora anche una papera può poeticamente nuotare in cucina.

2a classificata
GIOVI di Giovanni Silvestri
Familiari ed amici, una qualità per ciascuno ma tutto si riassume nell’acronimo GIOVI, il nostro giovane poeta alle prese con l’inglese.

1a classificata
SOLITUDE di Carla Paola Arcaini
La solitudine sa essere meravigliosa, se soli non si è: luogo di pensieri da ascoltare, di cuori da sentire, di emozioni da provare. Un posto meraviglioso da custodire anche in versi.


A cura dell'Associazione Simona Orlandi
Fotografie - Pietro Del Monte e Flaminio Fani