'> '>

Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Una mostra dell’ANPI in Cascina Roma, dedicata all’Offesa della razza.

Razzismo e antisemitismo dell'Italia fascista

Razzismo e Antisemitismo dell'Italia Fascista
La sezione ANPI “Gina Bianchi” di San Donato Milanese, in occasione del 80° anniversario dell’emanazione delle leggi razziali, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, ha organizzato una mostra dal titolo: L'offesa della razza. Razzismo e antisemitismo dell'Italia fascista, che rimarrà esposta in Cascina Roma fino al 28 Marzo 2018.

Si tratta di una mostra messa a disposizione dall’Istituto Beni Culturali della regione Emilia-Romagna che per Roberto Bertolotti presidente della sezione ANPI sandonatese: << presenta elementi di grande interesse per il suo contenuto e la ricchezza dei materiali esposti, ricostruisce una pagina vergognosa della nostra storia e tocca temi tornati purtroppo di scottante attualità. Quando abbiamo iniziato ad elaborare questo progetto non immaginavamo che ci saremmo trovati di nuovo a dover confutare tesi e modelli culturali che speravamo superati per sempre>>.
Venerdì scorso durante l’inaugurazione della mostra, il Presidente ANPI Provinciale Milano Roberto Cenati ha riassunto le principali tappe storiche e culturali che portaronol'Italiafascista nel 1938 al varo delle leggi razziali di Mussolini, firmate dall'allora re Vittorio Emanuele III e che privarono gli appartenenti all'ebraismo dei diritti più elementari, anticipando e facilitando le deportazioni in massa degli anni successivi verso i campi di concentramento e di sterminio nazisti.

Razzismo e Antisemitismo dell'Italia Fascista


La mostra contiene documenti e immagini che mettono in evidenza uno spaccato di quegli anni, dell'aberrante ideologia razzista e antisemita e in generale dell'atteggiamento verso il "diverso" in epoca fascista. Si tratta di una sintesi rivolta in particolare a studenti e cittadini interessati ad approfondire una pagina ancora poco nota del nostro passato, per riuscire a meglio interpretare ed affrontare anche oscuri messaggi che riaffiorano nel nostro tempo e per mantenere viva una riflessione quanto mai attuale nella nostra epoca.
L’ANPI sandonatese ha rivolto alle scuole un caldo invito a visitare la mostra ed offre la disponibilità ad organizzare delle visite guidate dai propri volontari.


Per chi fosse interessato, la redazione Recsando mette a disposizione il podcst audio della presentazione della mostra da parte di Roberto Cenati Presidente ANPI Provinciale Milano.




Redazione Recsando – Luciano Monti
Fotografia: Pietro Del Monte