Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

CS PAU

Il Comune di Paullo, in provincia di Milano, annuncia l’adesione al progetto esosport run dedicato alla raccolta e al riciclo di scarpe sportive esauste.

L’accordo, annunciato oggi durante la conferenza stampa, prevede la creazione di cinque punti di raccolta sul territorio con il posizionamento di contenitori facilmente identificabili come ESObox esosport run, all’interno dei quali i cittadini potranno conferire le loro vecchie scarpe sportive.

Dei cinque punti di raccolta previsti, due saranno già attivi questa settimana, presso il centro sportivo e la biblioteca comunale: gli altri, che si trovano all’interno di strutture scolastiche, verranno attivati a settembre con la ripresa delle attività.

Nei cinque punti di raccolta, i cittadini potranno conferire le vecchie scarpe sportive, non più utilizzabili per camminare o correre ma utili per essere avviate ad un processo di riciclo destinato a creare materia prima seconda.

 

  • Centro sportivo SPM srl | Via San Pedrino 20
  • Scuola primaria A. Negri | Via Vigorelli 17
  • Scuola materna G. Rodari | Via Volta snc
  • Polo scolastico Falcone Borsellino | Via Fleming 11
  • Biblioteca Comunale | Via Mazzini 28

esosport, progetto ideato da ESO Società Benefit, azienda specializzata in servizi di gestione di rifiuti da ufficio e consulenza ambientale, è nato con l’obiettivo di diminuire l’accumulo dei rifiuti in discarica e innescare nelle persone la convinzione che è possibile non solo riciclare, ma anche ottenere dal ciclo del riciclo materia prima seconda utilizzabile per altri scopi. Il progetto esosport incarna pienamente questa filosofia che si esprime nel concetto “Recycle your shoes, repave your way”, costruisci la tua strada.

La raccolta e il riciclo di scarpe sportive esauste rappresenta una buona pratica che si colloca nell’ambito delle iniziative sempre più diffuse a favore dell’economia circolare e che il Comune di Paullo ha accolto anche nell’ottica dei GPP.

La raccolta ha infatti come fine ultimo, grazie ad un procedimento di separazione della suola dalla tomaia, la generazione di materia prima seconda, che ESO Società Benefit donerà gratuitamente al Comune di Paullo per la realizzazione della pavimentazione antitrauma di un parco giochi denominato “Il Giardino di Betty”, in ricordo della co-fondatrice del progetto esosport.

 

«L’Amministrazione Comunale di Paullo, da sempre sensibile alla preservazione dell’ambiente e schierata a favore delle politiche sostenibili, ha deciso di sposare quello che a tutti gli effetti è un chiaro e vincente esempio di economia circolare - dichiara Alessandro Meazza, assessore con delega all’ambiente -. Si tratta di un punto di partenza per trasmettere alla cittadinanza, ma anche all’intero territorio milanese, la cultura della sostenibilità: per ridurre i rifiuti indifferenziati, per riciclarli quanto più possibile, per riutilizzare la gomma e la plastica contenuta nel prodotto, per creare nuova materia prima seconda».

 04470 paullo

«Siamo felici che il Comune di Paullo abbia aderito al nostro progetto - afferma Nicolas Meletiou, Managing Director ESO –: per noi è la conferma che la cultura del ciclo del riciclo, filosofia che ci guida nel nostro agire d’impresa, è sempre più diffusa e presente come buona pratica nelle città. E’ un prezioso contributo al processo di economia circolare nel quale crediamo fortemente e che rappresenta il futuro. Inoltre con il nostro progetto contribuiamo a creare una nuova dimensione ecosostenibile dello sport: invitando le scuole, le palestre e le associazioni sportive a raccogliere le scarpe sportive esauste è un’azione che si fa portatrice di un messaggio importante, di grande attenzione all’ambiente e alla sostenibilità.”

  

ESO Società Benefit arl nasce nel 1999 con un servizio di gestione di rifiuti da ufficio e consulenza ambientale, rivolto ad aziende dislocate sul territorio italiano. Iscritta all’Albo Gestori Ambientali, cat. 1 - 4 - 5 – 8, ESO è certificata EN ISO 9001:2015, EN ISO 14001:2015, BS OHSAS 18001:2007. Sin dall’inizio con la profonda convinzione nell’Economia Circolare, ESO ha fatto del “Ciclo del Riciclo” la sua filosofia con la consapevolezza che l’ambiente è un bene da preservare e che i rifiuti possono trasformarsi da scarto a risorsa, riducendo al massimo il loro impatto ambientale, e... perché no, avere una seconda vita.

www.eso.it
www.esosport.it

 

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi