Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Ginnastica per sclerosi multipla

Attività fisica come un gioco per i malati di sclerosi multipla
L’alleanza fra Roche e Helaglobe ha permesso di realizzare un video game che permette al malato di seguire ed eseguire gli esercizi fisici sullo schermo, ambientati in un luogo scelto dal paziente. Potete correre a Central Park di New York o nel vicino bosco di casa, sempre sotto la guida di un istruttore.


Quante volte avete interrotto un programma di attività fisica perché noioso? Ciascuno può rispondere a modo suo, ma in molti casi la routine quotidiana di attività fisica diventa noiosa, al punto da abbandonarla. Se per le persone sane questo potrebbe non essere un problema, per le persone malate l’interruzione può portare a una recidiva. Per questo Roche, la casa farmaceutica che opera da 120 anni in Italia, ha deciso di venire incontro a questo problema istituendo un percorso di educazione fisica divertente, come un gioco. E i primi pazienti che lo sperimenteranno saranno quelli colpiti da sclerosi multipla, per i quali l’attività fisica è un elemento importante per il controllo della malattia.

Leggi tutto...

Log in to comment

La Milano Sanremo 109ª Edizione: RecSando c'è !

La Milano Sanremo 109ª Edizione: RecSando c'è !

La Milano Sanremo 109ª Edizione: RecSando c'è !


Sabato 17 Marzo, per gli appassionati di grande ciclismo e' il giorno della Milano-Sanremo. Il logo ufficiale della gara la presenta come la "Classicissima di Primavera" anche se alla partenza di primavera c'e' ben poco.

Il meteo riserva pioggia, vento e freddo, infatti i corridori si presentano tutti ben coperti e bardati si fara' fatica a riconoscerli. Presenti in gara la maggior parte, a cominciare dal campione del mondo Peter Sagan, al fresco vincitore della Tirreno-Adriatico e vincitore della Classicissima l'anno scorso Kwiatkowski, al velocista Elia Viviani, Philippe Gilbert, Damiano Caruso, Marcel Kittel, Vincenzo Nibali, Mark Cavendish e molti altri. Quasi impossibile fare foto decenti in partenza per la forte pioggia, cosi decido di portarmi sul percorso in direzione Sanremo.
 
Mi fermo a Voghera dove il meteo ci riserva solo un tempo nuvoloso ed assisto al passaggio con nove uomini in fuga da Binasco il gruppo transita a 7 minuti. I fuggitivi saranno raggiunti dopo 259 km.
 


Dopo un paio d'ore eccomi a Sanremo dove fortunatamente brilla uno splendido sole, ideale per i corridori, ottimo per godermi l'arrivo.
 

La Milano Sanremo 109ª Edizione: RecSando c'è !

Siamo al momento clou, lo speaker annuncia l'attacco di Vincenzo Nibali sull'ultima asperita' della gara, il Poggio 4 Km di salita non impossibile ma che dopo 280 km di gara viene affrontata a tutta per fare selezione tra i possibili vincitori.

Il siciliano prende quella poca decina di secondi e sara' per lui un arrivo trionfale in Corso Roma dove viene accolto da un boato da stadio.
La Milano Sanremo 109ª Edizione: RecSando c'è !

Era da 12 anni che la Classicissima non parlava italiano dopo la vittoria di Filippo Pozzato nel 2006.

Con questa vittoria lo "Squalo" arricchisce il suo gia' colmo palmares con due Giri d'Italia, un Tour de France una Vuelta di Spagna, due Campionati Italiani e altro ancora.
 
Finira' la gara in 7 ore 18 minuti 43 secondi, secondo l'australiano Cadel Ewan, terzo il campione francese Demare, a seguire tutto il gruppetto dei migliori.

SFOGLIA LA GALLERIA FOTOGRAFICA

La Milano Sanremo 109ª Edizione: RecSando c'è !


Redazione RecSando  - Paolo Biggini


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
 

 
Log in to comment

Hanno ucciso Marielle Franco, si batteva contro la violenza alle donne

JPEG - 134.5 Kb

Marielle Franco, 38 anni, attivista del Partito Socialista e della Libertà (PSOL) è stata uccisa in pieno centro a Rio de Janeiro mentre in un auto stava tornando da una manifestazione per la difesa dei diritti delle donne di colore. Anche il suo autista è stato ucciso mentre un’altra donna che era in macchina è rimasta illesa. Secondo i primi elementi dell’inchiesta, i colpi sono stati esplosi da un’altra macchina che ha affiancato l’auto della consigliera.

Il governo brasiliano ha annunciato che chiederà alla polizia federale di assistere le autorità di Rio nelle indagini. Il governatore di centro-destra dello stato di Rio, Luiz Fernando Pezao, ha parlato di "vigliaccheria estrema", e il sindaco evangelista della città ha condannato questo "brutale assassinio".

L’associazione per i diritti umani Amnesty International ha chiesto "un’indagine immediata e rigorosa", in modo che "non ci sia dubbi sul contesto, le motivazioni e gli autori "dell’assassinio della consigliera comunale.

Nelle ultime settimane Marielle Franco aveva denunciato l’aumento della violenza della polizia nelle favelas. Lei aveva anche contrastato la decisione del presidente brasiliano Michel Temer di affidare all’esercito la sicurezza di Rio per cercare di contenere l’escalation della violenza che è in aumento dalla fine dei Giochi Olimpici del 2016.

Leggi tutto...

Log in to comment

Alle Terme di Comano dove il farmaco per la pelle è l’acqua

 



Dal 27 marzo al 4 novembre, una nuova stagione, tra il lago di Garda e le dolomiti di Brenta, in una valle del Trentino Riserva della biosfera Unesco, dove è l’acqua che cura: da 0 a 100 anni.
 
Apertura anticipata della stagione, alle Terme di Comano, tra il lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, per la prima fuga di primavera ed un weekend pasquale di benessere e salute, immersi nel setting termale perfetto del connubio tra Riserva della Biosfera Unesco e l’acqua che cura grandi e piccoli.
Avvolti nella natura dei quattordici ettari del parco termale, godere della natura, dei borghi e dei sapori e approfittare di trattamenti detox e wellness a base dei prodotti del territorio e dell’acqua di Comano o, in caso di necessità, iniziare i trattamenti curativi per la cura della pelle nell’unico luogo in cui l’acqua è il farmaco…il più naturale.

Leggi tutto...

Log in to comment

Terapia sempre più personalizzata per il cancro dei polmoni


La cura riguarda tumori per cause genetiche, quindi anche per non fumatori. Ma la diagnostica per identificare la particolare modificazione (ALK) di queste cellule all’origine del tumore, è disomogenea e Roche ha lanciato il progetto “Centro per cento”. Entro un anno la mappa completa dei laboratori che si sono adeguati e degli ospedali in grado di proporre a tutti il test in questione.

Per il tumore al polmone si volta pagina. Per i pazienti affetti da carcinoma non a piccole cellule (NSCLC) nei quali è presente la mutazione ALK, scatta una terapia personalizzata che esclude l’utilizzo della chemioterapia, sostituendola con un inibitore di ALK. Ma non tutti gli ospedali sono in grado di garantire questa combinazione terapeutica che deve essere preceduta da una indagine diagnostica sofisticata. Per questo la casa farmaceutica Roche, titolare dello studio, ha lanciato il progetto “CENTROperCENTO” per abbattere il gap tra diagnostica e trattamento del NSCLC. Il progetto ha portata nazionale, coinvolgerà, infatti, 60 Centri Oncologici italiani distribuiti in tutto il territorio nazionale, più di cento medici e le Direzioni Ospedaliere.

Leggi tutto...

Log in to comment

Privacy: Ulteriori obblighi e costi a carico della PMI

Adeguamento nuova normativa Privacy GDPR:
ulteriori obblighi e costi a carico delle PMI

Nicola Spatafora - Presidente Confapi Milano

Confapi Milano ha riunito le PMI per fornire soluzioni operative in vista dell’imminente adeguamento al Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali. La scadenza, ormai prossima, del 25 maggio 2018 e la necessità di chiarimenti su un tema di così stretta attualità, hanno favorito il successo dell’iniziativa.

Milano, 12.03.2018. Confapi Milano, l’associazione datoriale attiva nell’area di Milano città metropolitana aderente alla Confederazione Italiana della Piccola e Media Industria Privata CONFAPI, ha organizzato l’8 marzo scorso presso la Camera di Commercio di Milano MonzaBrianza Lodi il Convegno “GDPR e la nuova privacy - obblighi, sanzioni, novità e come  prepararsi”.

Leggi tutto...

Log in to comment

Gli ormoni regolano la nostra salute

Gli ormoni regolano la nostra salute
Più del 50% della popolazione ha un problema ormonale nel corso della vita e una task force europea getta le basi per una campagna di informazione comunitaria fra Parlamento europea e la Società europea di endocrinologia (ESE) il cui presidente è Andrea Giustina, del San Raffaele di Milano. Da questa lettura ciascuno può trarre le indicazioni più opportune per porre rimedi.

Leggi tutto...

Log in to comment

Arriva il Wi-Fi gratuito nella metropolitana di Milano

03647 FREEWIFI ATMFREE WIFI IN METROPOLIATANA

 Partita il 21 Febbario la sperimentazione nella stazione di Duomo M1 e M3. A marzo anche a San Babila (M1) e ad aprile a Cadorna (M1-M2). Obiettivo finale di Atm: coprire l’intera rete di trasporto.

I passeggeri che transitano nelle banchine e nei mezzanini della stazione di Duomo M1 e M3, da oggi, potranno contare su una connessione WiFi Free. Da marzo, il servizio sarà esteso anche alla stazione di San Babila (M1) e ad aprile a Cadorna (M1-M2).

Questo è possibile grazie ad una prima sperimentazione congiunta fra Atm e Fastweb che ha lo scopo di migliorare la user experience dei passeggeri milanesi, offrendo una navigazione illimitata a banda ultralarga per quattro ore al giorno e informazioni sullo stato della rete del Trasporto Pubblico Locale.
All’Atm Point 2 di Duomo, questa mattina, si è tenuta la conferenza di avvio del servizio. Presenti: Arrigo Giana, Direttore Generale Atm, Sergio Scalpelli, Direttore Relazioni esterne e Istituzionali Fastweb, Roberto Andreoli, Direttore Sistemi Informatici Atm e Andrea Lazzaroli, Financial & Analysis di Fastweb.

“Da oggi la stazione Duomo sarà coperta dal Wi-Fi libero e il progetto per Atm è totalmente a titolo gratuito, grazie alla sinergia con Fastweb. L’utilizzo delle nuove tecnologie per migliorare il servizio di trasporto pubblico è sicuramente uno dei driver dell’Azienda. Nei mesi scorsi, Atm ha annunciato un piano di investimenti da 2 milioni di euro, dei quali la parte destinata alla tecnologia è importantissima, e il Wi-Fi nelle stazioni della metropolitana ne è solo un piccolo, ma importante tassello. Si tratta infatti di progetti molto ambiziosi, perché parliamo di tecnologia a 360°, che va dai bus elettrici, al ticketing elettronico, alla smaterializzazione dei biglietti, solo per fare alcuni esempi. Il nostro obiettivo è quello di essere all’avanguardia nell’avanzamento di tutte le frontiera nel campo del trasporto pubblico e dei servizi alla clientela” ha dichiarato Arrigo Giana, Direttore Generale Atm. 

“Quella che lega Fastweb alla città di Milano è una lunga storia fatta di innovazione iniziata nel 2000 e che ci ha portato a realizzare una rete capillare in fibra ottica ultraveloce che oggi copre tutta la città” ha commentato Sergio Scalpelli, Direttore delle Relazioni Esterne e Istituzionali di Fastweb. “Con il progetto Wi-Fi gratuito in Duomo e prossimamente anche a Cadorna e S. Babila che stiamo implementando con Atm offriamo un servizio ai cittadini dalle alte prestazioni, per qualità della connessione e sicurezza, anche in mobilità al fine di migliorare la vivibilità urbana e creare nuove opportunità in questa straordinaria città, alla quale siamo particolarmente legati".

La copertura wireless delle stazioni è capillare (nella sola stazione di Duomo sono stati installati 40 Access Point, ciascuno dei quali consente la connessione fino a 256 utenti contemporaneamente) per garantire un’elevata qualità del servizio offerto: un volta registrato, il passeggero potrà navigare senza limiti di banda per le prime quattro ore con velocità di collegamento che può arrivare a superare i 500 Megabit al secondo, dopodiché potrà proseguire a 200 kB/s in uplink e 200 KB/s in downlink per il resto della giornata.   

COME REGISTRARSI – Una volta arrivato all’interno della stazione, il passeggero dovrà semplicemente avere attivato la rete WiFi sul proprio smartphone per veder comparire la Welcome page e procedere alla registrazione, che sarà necessaria solo al primo accesso. Ci si potrà registrare attraverso i social network (Facebook, Twitter, Instagram, Linkedin, Google+), oppure semplicemente inserendo i propri dati identificativi, come cellulare e mail. Una volta ricevuta la password, e fatta la login, l’utente potrà accedere liberamente al servizio. 

Inoltre, sulla pagina di benvenuto il passeggero avrà a disposizione informazioni sullo stato del servizio delle linee metropolitane, le informazioni di infomobilità in tempo reale e potrà scaricare  la mappa dell’intera rete del metrò. La pagina di benvenuto sarà integrata con ulteriori servizi di informazione sullo stato del trasporto pubblico in real-time.

LA RETE – Grazie alla collaborazione con Fastweb, la stazione di Duomo M1 e M3 è stata cablata e raggiunta in fibra ottica con collegamenti a 4 Gigabit al secondo. Fastweb fornisce inoltre la copertura WiFi grazie agli hotspot installati e integrati con la propria rete fissa in fibra ottica. Tramite la piattaforma Cloud, la società offre infine il portale per l’accesso al servizio. La configurazione della rete realizzata consente inoltre a Fastweb di estendere ulteriormente la copertura della rete WOW FI, la rete di wifi condiviso, con cui la Community dei clienti può navigare gratuitamente in mobilità, accedendo in modo automatico con i propri dispositivi e senza consumare i Giga del proprio abbonamento.

STEP FUTURI DI ATM – Dopo questa prima fase di sperimentazione, Atm ha intenzione di estendere la rete wireless in tutte le 113 stazioni e lungo tutto il percorso della metropolitana. Anche sui mezzi di superficie verrà attivata una sperimentazione per provare la qualità delle varie coperture wireless.  Questa prima fase con Fastweb è solo il primo tassello di un progetto più ampio che coinvolgerà tutti gli operatori e che mira a fornire ai clienti servizi sempre più innovativi, nell’ambito dello sviluppo di nuove tecnologie di telecomunicazioni come il 5G e Internet of Things.

Staff RecSando

 


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
 

 

 

Log in to comment

Si può fare, a piedi. Per un giorno, il 23 febbraio 2018, pensiamo con i piedi



Dal 2005, ogni anno, una trasmissione di Radio2, Caterpillar, chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. Quest'anno sarà venerdì 23. Festeggiamo il compleanno del Protocollo di Kyoto, il tentativo dell'umanità di salvare la Terra dalla distruzione indotta dai cambiamenti climatici.
Un'iniziativa simbolica e concreta - spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell'umanità - che è diventata subito molto partecipata: si spengono sempre le piazze italiane, i monumenti – la Torre di Pisa, il Colosseo, l'Arena di Verona -, i palazzi simbolo dell'Italia – Quirinale, Senato e Camera – e tante case dei cittadini. Si sono spenti per M'illumino di Meno la Torre Eiffel, il Foreign Office e la Ruota del Prater di Vienna. In decine di Musei si organizzano visite guidate a bassa luminosità, nelle scuole si discute di efficienza energetica, in tanti ristoranti si cena a lume di candela, in piazza si fa osservazione astronomica approfittando della riduzione dell'inquinamento luminoso.
Dall'inizio di M'illumino di Meno, in 14 anni, il mondo è cambiato. L'efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante e le lampadine ad incandescenza che Caterpillar invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico, adesso, semplicemente, non esistono più. Tanti italiani hanno sul tetto di casa i pannelli fotovoltaici e tutti i governi del mondo hanno fatto altri accordi, a Parigi nel 2015, per ridurre i danni dei cambiamenti climatici. Tutti meno uno.
M'illumino di Meno è diventata anche la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. C'è mancato poco che diventasse legge dello Stato: due proposte, alla Camera e al Senato, hanno chiesto l'istituzione della Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

Quest'anno Caterpillar e Radio2 dedicano M'illumino di Meno alla bellezza del camminare e dell'andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi c'è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo.
L'invito per il 23 febbraio 2018 è spegnere le luci e andare a piedi: una marcia, una processione, una ciaspolata, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese.
Per le scuole il pedibus – andare tutti insieme a piedi – per chi va in auto fare un pezzo a piedi.
Si può fare, a piedi. Per un giorno, il 23 febbraio 2018, pensiamo con i piedi.
Log in to comment

Come prevenire l'osteoporosi



La prevenzione dell'osteoporosi richiede un comportamento sano, basato su una dieta con adeguato apporto di calcio, vitamina D, proteine, micronutrienti e sull’ esercizio fisico quotidiano.

Il calcio e il fosforo rappresentano dall'80% al 90% del contenuto minerale dell’osso. Le vitamine vitamine D e K sono importanti per l'esecuzione dei processi metabolici e delle reazioni nell'osso.

Leggi tutto...

Log in to comment

Stress e Malattia

Lo stress aumenta il rischio per molte malattie in quanto vi è una connessione tra mente e corpo e questo lo intuivano già i nostri antenati romani




Oggi sappiamo molte cose in più su come lo stress psicologico può renderci fisicamente malati.
Il ruolo chiave di questo processo sono i mastociti
I mastociti sono cellule immunitarie che in situazioni normali ci aiutano rilasciando sostanze che svolgono un ruolo chiave nelle malattie infiammatorie e allergiche.

Leggi tutto...

Log in to comment

No al Bracconaggio e alla caccia

Caccia, una carneficina anche umana
30 morti e 95 feriti il bilancio della stagione
10 i morti “innocenti” ovvero non cacciatori

No alla Caccia

3 febbraio 2018. La stagione della caccia -cinque mesi, dal 17 settembre 2017 al 31 gennaio 2018- registra un bilancio drammatico: 30 morti (di cui 20 cacciatori e 10 passanti) oltre a 95 feriti di cui 24 non cacciatori. È il peggior bilancio degli ultimi cinque anni - certifica l'Osservatorio dell'Associazione vittime della caccia - e segnala un'impennata rispetto alle dodici vittime della stagione precedente.
Molto critico anche il Wwf: “La situazione climatica, i drammatici incendi della scorsa estate, l’aumento dei morti per caccia, l’incremento del bracconaggio anche su specie protette, i provvedimenti delle Regioni sempre a vantaggio dei cacciatori e contro la tutela di animali, natura e normative europee e internazionali hanno aggravato la situazione, disegnando un quadro fortemente negativo per l’attività venatoria italiana”.

Leggi tutto...

Log in to comment