Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Ferragosto 2015: Cosa fare a Milano, Musei ed eventi

Ferragosto 2015 | Cosa fare a Milano, Musei ed eventi
Ampia offerta culturale del comune di Milano per il weekend di Ferragosto. Mostre ed eventi in diversi punti della città. Il programma completo.


Mostre e musei civici restano aperti anche nel fine settimana di Ferragosto, offrendo ai molti turisti, in forte aumento in questi mesi estivi rispetto agli anni precedenti, e ai milanesi rimasti in città molte occasioni di svago e l’occasione di apprezzare le collezioni e le esposizioni temporanee allestite negli spazi espositivi del comune di Milano.

Sabato 15 agosto, giorno di Ferragosto, saranno infatti regolarmente aperte al pubblico, dalle 9:00 alle 22:30, le due mostre allestite nelle sale di Palazzo Reale: “Mito e Natura”, che conduce il visitatore in viaggio lungo la storia della rappresentazione, della natura dai tempi dell’antica Grecia sin nelle case di Pompei ed Ercolano;  e "Il principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei del Pontormo e Bronzino" che raccoglie per la prima volta nella storia i venti grandi arazzi, commissionati da Cosimo I de’ Medici, che ornavano la Sala dei Dugento di Palazzo Vecchio e Firenze. Le mostre di Palazzo Reale resteranno aperte anche domenica 16, ma fino alle 19:30.

Leggi tutto...

Log in to comment

RecSando Estate: Vista dal Duomo di Milano


Visita guidata sulla terrazza del Duomo di Milano, alla scoperta delle sue guglie, non tralasciando un po’ di storia della Cattedrale, dall'inizio della costruzione per volere dei Visconti nel 1387. Per la realizzazione di questo maestoso edificio Cristiano, è nata la Veneranda Fabbrica del Duomo, Ancora oggi impegnata nella manutenzione. Costruito in marmo di Candoglia, località sita sul Lago Maggiore, così da poterlo trasportare fino in centro con l'ausilio di grandi barconi navigando prima il Ticino, emissario del lago Maggiore, e poi il Naviglio, che un tempo finiva nell’attuale via Laghetto. Il trasporto avveniva gratuitamente in quanto "Ad Uso Fabrice". (AUF...vi viene in mente qualcosa?).

Con le spiegazioni della guida, si riescono a cogliere piccoli aspetti e curiosità, che altrimenti sarebbe difficile scovarli. E abbiamo anche scoperto che il Duomo di Milano è il sito <turistico> più visitato d'Italia.
Spettacolari le viste panoramiche che si possono ammirare dai quattro lati: dalla grande Piazza sottostante, all'imbocco della Galleria, al Palazzo Reale, al cortile dell'Arcivescovado e via via fino ai nuovi Grattacieli in zona Garibaldi, che superano sì l'altezza della "Madunina", (sapevate che una legge ne vietava la possibilità?) ma in suo rispetto, ne hanno una in miniatura sui loro tetti. Insomma, mi sento di consigliare questo insolito viaggio tra le guglie....e in questo periodo di insolito c’è che questo luogo diventa “location” per uno spettacolo teatrale che racconta la storia della costruzione del Duomo.

Galleria Fotografica


Ci vorrebbe magari più tempo, visto che ogni guglia avrebbe una storia da raccontare, Personalmente consiglio un po' meno, l'aperitivo che viene in questo periodo pubblicizzato, abbinabile alla visita precedente, servito nella famosa sala delle colonne sita nel Museo del Duomo, palazzo di fronte. Sala che meriterebbe la visita.. Ma il tendaggio al soffitto la modernizza troppo (per i miei gusti ovviamente), facendola diventare una normale sala ricevimento Buono il servizio, ma scarso il contenuto, Costa 7,00€ - e ci sta se si pensa dove si trova…ma con quasi lo stesso importo, spostandosi magari sui Navigli, si può fare un Happy Hour un po’ più ricco e gustoso.

Redazione RecSando - A.V.

Log in to comment

Darsena - la rete può contare su 400 hotspot e circa 700 access point attivi

Milano, wi-fi gratis alla Darsena e nei mercati rionali: venti nuovi hot-spot da settembre
Darsena Milano

Come molti di voi saparanno, la zona della Darsena di Milano è stata completamente ristrutturata, diventata ormai un punto d'attrazione e di ritrovo dei milanesi e non solo. Su tutto il percorso lungo i navigli è possibile connettersi gratuitamente alla rete WI-Fi. Ogni giorno, da una stima effettuata, il servizio di connessione Internet all'aperto viene utilizzato da quasi ottomila utenti. Da Settembre verranno resi disponiobili per tutti 20 nuovi hot spot, a completamento del programma di estensione alla connesione senza fili in strada (gratuita) del Comune di Milano, che così aggiunge anche le vie dove si svolgono i mercati rionali oltre all'ampliamento delle zone di copertura della Darsena.

Leggi tutto...

Log in to comment

Comunicato stampa - Estate e animali domestici: i suggerimenti dell'Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Milano

Comunicato stampa

Estate e animali domestici: i suggerimenti dell'Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Milano.

Il colpo di calore

L'aumento della temperatura corporea causato da condizioni ambientali viene definito ipertermia o colpo di calore. Cani e gatti non sudano e si difendono dal calore ambientale eccessivo cercando un luogo fresco o, se sono impossibilitati a farlo, ansimando per favorire lo scambio di calore attraverso l'evaporazione. Se anche questo metodo non è sufficiente, la temperatura corporea inizia a salire e l'incapacità di sudare mette gli animali in una condizione molto pericolosa: la temperatura corporea normale del cane e del gatto è di 38,5-39°C; ogni volta che supera i 40,5°C ci troviamo di fronte ad una vera emergenza.

Leggi tutto...

Log in to comment

Al via lo scooter sharing a Milano

Parte ufficialmente il nuovo servizio di scooter sharing a Milano, costerà 35 centesimi al minuto.

Il 3 ruote Piaggio MP3
Milano, è iniziato il primo scooter sharing di Enjoy.
A disposizione ci sono al momento 150 scooter a tre ruote, Piaggio MP3, numero che però è destinato ad aumentare.
L’iniziativa, volta a intensificare l’uso dei mezzi pubblici tra i milanesi, è stata resa possibile dalla collaborazione tra Piaggio e Trenitalia.
Per guidare gli MP3 Enjoy, servirà la patente italiana di categoria A e B, oppure patenti estere riconosciute dal servizio.
I nuovi utenti si potranno facilmente registrare tramite app o sul sito enjoy.eni.com, mentre chi è già iscritto, dovrà aggiornare il proprio profilo.

Leggi tutto...

Log in to comment

Milano sarà la prima città italiana completamente "a led"

Milano prima città in Italia completamente a led da luglio 2015
Sta per terminare la conversione "a led" dell'intera illuminazione pubblica cittadina.

Via XX Settembre illuminata a led


A fine luglio Milano avrà l'illuminazione pubblica completamente a led, e sarà la prima città in Italia.
Il risparmio annuo sulla bolletta è stimato nel 50%, con 11 mila tonnellate di petrolio risparmiate e 23 mila tonnellate di anidride carbonica in meno.
L'investimento programmato da A2A è di 38 milioni in due anni.

Nel 2015, il comune risparmierà 10 milioni di euro.
La spesa per l'illuminazione pubblica finora era di circa 42 milioni all'anno.

Leggi tutto...

Log in to comment

Finalmente un duro colpo alle ecomafie e alla criminalità ambientale

Legambiente: “Finalmente un duro colpo alle ecomafie e alla criminalità ambientale” Una grande vittoria dei cittadini e degli ambientalisti contro le lobby degli inquinatori
“È una giornata storica anche per la Lombardia, seconda regione italiana per numero di arresti e quarta per numero di reati nel ciclo illegale dei rifiuti - dichiara Sergio Cannavò, responsabile del Centro di Azione Giuridica di Legambiente Lombardia - perché da oggi, con l'approvazione definitiva al Senato della legge che introduce dopo oltre 20 anni di battaglie ambientaliste i delitti contro l'ambiente nel codice penale italiano, gli eco-criminali avranno la vita più dura e sarà più facile difendere i nostri territory”. Con queste parole anche l'articolazione lombarda di Legambiente festeggia l'approvazione definitiva della legge sugli ecoreati che ha raggiunto il traguardo dopo ben quattro letture parlamentari e più di un anno di discussione tra Camera e Senato.

Leggi tutto...

Log in to comment

Expo 2015: apertura fino alle 24, frenata di Giuliano Pisapia

Expo 2015: apertura fino alle 24, frenata di Giuliano Pisapia
La proposta divide. I "contro": la metropolitana che chiude all'una meno venti, la paura che i ristoranti cittadini restino vuoti.

Se tra i favorevoli si annoverano Giuseppe Sala (commissario unico dell'Expo), molti responsabili di padiglioni (tra cui Oscar Farinetti di Eataly) e anche il governatore lombardo Roberto Maroni, arriva il "no" del sindaco di Milano Giuliano Pisapia. No o, quantomeno, attenzione ai problemi.

Due i "contro" di un'idea del genere. Il primo è che l'ultima corsa della metropolitana è a mezzanotte e quaranta. E poiché la maggior parte dei visitatori si reca ad Expo con i mezzi pubblici (complici parcheggi carissimi vicino al sito, con necessità di prenotazione anticipata), è evidente che se si prolunga l'apertura bisogna tenere anche conto di organizzare i rientri in città.

Leggi tutto...

Log in to comment

La Carta di Milano-Expo 2015



La Carta di Milano-Expo 2015

“Noi donne e uomini, cittadini di questo pianeta, sottoscriviamo questo documento, denominato Carta di Milano, per assumerci impegni precisi in relazione al diritto al cibo che riteniamo debba essere considerato un diritto umano fondamentale"

Consideriamo una violazione della dignita` umana il mancato accesso a cibo sano, sufficiente e nutriente, acqua pulita ed energia.
Inizia così la Carta di Milano che tappa dopo tappa, è stata costruita da più di 500 esperti mondiali ed è ora on line e aperta alla sottoscrizione da parte dei cittadini,diventando così a tutti gli effetti "l’anima di Expo Milano 2015"." Il percorso è iniziato lo scorso 7 febbraio all’Hangar Bicocca di Milano con il grande evento Le Idee di Expo verso la Carta di Milano, dove il lavoro di stesura del documento definitivo ha avuto inizio, per proseguire a Firenze dove a fine marzo si è svolto l’evento Italia 2015 Per sottoscriverla collegarsi al sito http://carta.milano.it

 

Log in to comment

Kathmandu risorge

KathmanduLe parole servono poco davanti a tale disastro, Darbar Square coi suoi numerosi templi, mi sembrava che fossero 38, non c’è più. Ma la popolazione sta dando una grandiosa prova di se: nessuno si piange addosso e tutti lavorano. Darbar Square Nessuno chiede aiuto, ma ne avranno bisogno, specialmente quando il Nepal sparirà dalle prime pagine dei giornali e molti dimenticheranno questa tragedia, quello sarà il momento difficile. Aiutate il Nepal se volete e potete, ma soprattutto non dimenticatelo quando non farà più notizia.
 

fonte: Michele Samaja

Log in to comment

M5 Lilla - 5 nuove fermate sono operative

Sono state inaugurate oggi le nuove fermate della M5.

Ieri il servizio è iniziato alle ore 11:30 con l'ultima corsa alle ore 18:00 nel tratto tra Garibaldi e  San Siro Stadio. Da oggi 30 aprile il servizio è invece regolare su tutta la linea.
La Linea Lilla si allunga  quindi nella tratta da Garibaldi a San Siro Stadio con l’apertura di 5 nuove stazioni: Domodossola FNM, dove vi è la connessione con le Ferrovie Nord, Lotto, dove vi è la connessione con la linea M1, Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio.
 
Le stazioni operative diventano così 14: Bignami Parco Nord,  Ponale, Bicocca, Ca’ Granda, Istria, Marche, Zara (connessione M3), Isola, Garibaldi (connessione M2, Passante Ferroviario e stazione FS), Domodossola FNM (connessione con Ferrovie Nord), Lotto (connessione M1), Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio.
 
Entro fine ottobre 2015 saranno infine aperte le ultime 5 stazioni: Monumentale, Cenisio, Gerusalemme, Tre Torri e Portello.
 
L’intera linea da Bignami Parco Nord a San Siro Stadio collega la città per 12,8 km con, a regime, 19 stazioni e un tempo di percorrenza di meno di mezz’ora.
 
La rete metropolitana milanese passa ora da 103 a 108 stazioni e da 92 a oltre 100  chilometri, confermando e consolidando il primato della nostra città. Milano è la prima in Italia per estensione. La rete metropolitana di Milano conferma la sua eccellenza anche a livello internazionale.
 
Ogni treno della Linea Lilla M5 può trasportare fino a 536 persone, con 72 posti a sedere e due spazi per agganciare in sicurezza sedie a rotelle, per una capacità di trasporto totale di oltre 10.000 passeggeri ogni ora in ciascuna direzione.
Log in to comment

‘Mia madre’ un film di Nanni Moretti con Margherita Buy

di Paolo Rausa
Già nel film ‘La messa è finita’ del 1985 Nanni Moretti aveva introdotto la figura della madre, che non sopporta l’abbandono del marito per una giovane donna e decide di togliersi la vita. In ‘Mia madre’ riprende quel filo interrotto, ampliandolo. Tutto confluisce nella vicenda della esistenza  materna che, ormai vecchia e malata, si avvia a concludere la sua esperienza terrena. Questa condizione interseca la vita dei figli, orfani del sentimento e in difficoltà nel districarsi dai fallimenti dei rapporti affettivi. Alter ego di Moretti è Margherita, che nel ruolo di regista sovrappone i piani esistenziali a quelli professionali, confusa e insoddisfatta della vita. Ricorre così ad un grande attore americano, John Turturro, per dare valore al film sulla occupazione della fabbrica decisa dagli operai per rispondere alle minacce di licenziamenti, ma neppure questa scelta rasserena l’animo. Anzi. La regista fatica a imporre la sua visione sullo svolgimento delle scene e sul ruolo che devono ricoprire gli attori, incapaci di comprendere il senso delle sue raccomandazioni: non confondere il ruolo del personaggio con quello di attore. ‘Lucrezio, Tacito… che ne faremo di tutti quei libri, che ne sarà di tanti anni di studi?’ – così riflette sulla vita spesa dalla madre mentre si preoccupa delle riprese sul set. Il riferimento è alla attività di docente della madre, benvoluta dagli allievi e maestra di vita. Margherita esprime il senso di abnegazione e di incrollabile fede nella volontà di lotta per affermare le ragioni della vita. L’affetto e la tenerezza verso la madre restano le uniche modalità di fronte alla incomprensione della realtà. Il film, come rivela la regista durante una conferenza stampa, non  si pone l’obiettivo di dare risposte alle domande della società, né indica soluzioni di fuoriuscita dalla crisi economica ed esistenziale. Il grande attore americano incespica beffardamente sull’italiano e dimentica le battute, cosicché in uno scatto d’ira impreca di voler uscire dalla finzione del film per essere riportato alla realtà. Ma quale realtà? Sullo sfondo ecco la grande umanità della madre sofferente, che conserva fino alla fine la lucidità, infonde  alla giovane nipote barlumi di traduzioni dal latino ed è capace di leggere nel cuore  irrequieto di una adolescente. La vediamo lì, ‘mia madre’, nel letto di malattia, mentre dispensa parole di ingenuità e di amore  senza chiedere contropartite. Il film è un grande omaggio a chi ci ha generato e ci ha insegnato a donare senza nulla pretendere. Questa è la lezione del film, l’amore, come speranza di salvezza dell’umanità forse non ancora irrimediabilmente perduta.

Log in to comment