Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Fotografo di guerra in Siria "ferito dalla polizia" durante la protesta di Parigi

Il gruppo stampa afferma che il pluripremiato fotoreporter Ameer Alhalbi è fuggito dalla Siria per rifugiarsi dalla violenza

Gli incendi bruciano a Parigi durante una manifestazione contro una legge sulla sicurezza globale che proibisce la distribuzione di foto della polizia in determinate circostanze.
Gli incendi bruciano a Parigi durante una manifestazione contro una legge sulla sicurezza globale che proibisce la distribuzione di foto della polizia in determinate circostanze. Fotografia: Anadolu Agency / Getty Images

Un gruppo per la libertà di stampa ha denunciato l'infortunio "inaccettabile" di un pluripremiato fotoreporter siriano durante una protesta a Parigi contro la brutalità della polizia.

Ameer Alhalbi, un fotografo freelance che ha lavorato per Polka Magazine e AFP, stava coprendo le manifestazioni contro la violenza della polizia e la nuova legge del governo che limita la condivisione di immagini di agenti durante il fine settimana in cui è stato ferito.

Le foto mostrano che il viso di Alhalbi appare contuso con gran parte della testa coperta di bende.

Christophe Deloire, segretario generale di Reporter senza frontiere, ha twittato che il 24enne era stato ferito a Place de la Bastille da “un bastone della polizia” e ha condannato le violenze.

“Ameer è venuto dalla Siria in Francia per rifugiarsi, come molti altri giornalisti siriani. La terra dei diritti umani non dovrebbe minacciarli, ma proteggerli ”, ha detto in un secondo tweet.

Deloire ha anche notato che Alhalbi era stato chiaramente identificato come giornalista.

Dimitri Beck, direttore della fotografia per Polka, ha detto che Alhalbi aveva subito un naso rotto e una fronte ferita ed era stato portato in ospedale.

Alhalbi ha vinto diversi premi internazionali, incluso il secondo premio nella categoria spot news per il World Press Photo nel 2017, principalmente per la sua copertura del conflitto siriano nella sua città natale di Aleppo per AFP.

Migliaia di persone in tutta la Francia si sono riunite a sostegno della libertà di stampa dopo che il film della polizia che picchia un produttore di musica nera ha alimentato la rabbia per un progetto di legge che è visto come un freno al diritto dei giornalisti di riferire sulla brutalità della polizia.

A Parigi, i manifestanti hanno appiccato il fuoco agli arredi urbani e si sono scontrati con la polizia mentre cercavano di bloccare l'accesso ad alcune strade. A Lille, Rennes, Strasburgo e altre migliaia di città hanno protestato contro il progetto di legge.

Jean Castex, il primo ministro, ha annunciato che una commissione indipendente esaminerà e riscriverà il controverso articolo del progetto di legge.




fonte: The Guardian
Redazione N>O>I - Network Organizzazione Innovazione - STAFF-FC

 


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

 

 
 
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi