Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente


 


BUON COMPLEANNO, DAVID BYRNE




14 Maggio 1952, un grande giorno per la musica. Oggi, 68 anni fa nasceva a Dumbarton, David Byrne, un musicista, cantautore e produttore discografico di origine scozzese, la mente che diede vita e animò uno dei più grandi gruppi new wave i “T∀LKING HE∀DS”.

Già è vero sono i Talking Heads, ma la band soleva scriverlo in questo modo, come a voler dire che già da come veniva scritto il nome si doveva captare  quel suono di “rottura”, qualcosa di contrario alle norma.
È infatti uno tra i gruppi che già dalle prime apparizioni del 1974,  sulla scena musicale newyorkse ha saputo distinguersi miscelando in un giusto equilibrio generi musicali diversi. Si potremmo definire il loro genere “new wave” ma se analizziamo i loro suoni nel dettaglio, in tutte le loro sfaccettature, se le nostre orecchie si soffermano ad ascoltare con attenzione ogni minimo dettaglio, ecco che nella musica dei Talking Heads, possiamo “gustarci” una vasta sonorità di generi miscelati tra di loro con grande maestria che spazia dal pop rock all’avanguardia, alla sperimentazione pura, amalgamando con grande intelligenza musica bianca e musica nera, dando vita ad una proposta musicale che non era mai riuscita a prendere forma prima della loro nascita. La loro musica è arte pura. Eclettici ed estrosi, i Talking Heads, grazie al loro front man esprimono la loro più congeniale espressione durante le esibizioni dal vivo, dove la forte carica emotiva, il vibrare del corpo di David Byrne, come se fosse un tutt’uno con la sua chitarra, riescono ad emanare tra il pubblico delle “speciali sensazioni”, come se onde cicliche stracolme di energia cosmica aleggiassero nell’aria.

Ma chi sono i Talking Heads:
•    David Byrne - voce, chitarra
•    Jerry Harrison - tastiere, chitarra, voce
•    Chris Frantz - batteria, percussioni
•    Tina Weymouth - basso, voce
Ma oggi è il compleanno di David, a NOI piace ricordare il giorno del suo compleanno, per parlare di questo grande musicista che oltre ad essere il leader dei Talking Heads ha collaborato con grandi personaggi di talento, come Brian Eno, dando vita ad un album capolavoro intitolato My Life in The Bush Of Ghosts, un disco che potremmo definire il prodromo delle produzioni con musica campionata. Un Lp che racchiude al suo interno la cultura e le sonorità della musica africana, asiatica e statunitense, e un parlato “catturato dalla strada” che sapientemente viene miscelato con i suoni dando vita a brani che mai prima d’ora erano stati realizzati.
Certamente è un grande innovatore, anche il modulare la sua voce, il cambiare continuamente la tonalità, fa in modo che la sua musica non sia di certo noiosa ed è piacevole ascoltarlo, quando ossessivamente in una sua collaborazione con il grande chitarrista Robert Fripp, interpreta la canzone Under Heavy Manners ", con parole per metà recitate, per metà cantate. Nel disco dove è contenuto questo brano, David Byrne compare con lo pseudonimo di" Absalm el Habib ").
Il disco di Fripp esce nel 1980 e  si intitola “God save the Queen/Under Heavy Manners”

Ma tornando ai Talking Heads un disco che ha veramente cambiato la scena musicale e mi ha accompagnato per molti anni della mia vita con le sue speciali sonorità, è senza ombra di dubbio “Remain In Light” quarto disco della band, uscito l’8 ottobre del 1980, prodotto da Brian Eno, con la partecipazione alla chitarra di Adrian Belew.
Già lo so, adesso vado fuori tema, ma Adrian Belew  fu scoperto da Frank Zappa in un locale di Nashville, dove suonava con una cover band, ha fatto parte del suo gruppo dal settembre 1977 al marzo 1978. Ha partecipato alla registrazione dell'album Sheik Yerbouti e al film Baby Snakes (ripresa integrale del concerto del 31 ottobre 1977 al Palladium, New York). Lasciò il gruppo di Zappa per entrare a far parte della band che accompagnava David Bowie, con il quale realizzò l'album Lodger e il doppio live Stage.  Senza soluzione di continuità, nel 1980 partecipa alle registrazioni di Remain in Light dei Talking Heads e al live The Name of This Band Is Talking Heads. Dopo la sua prima esperienza nei King Crimson (1981-1984) a metà degli anni ottanta Laurie Anderson lo chiama per partecipare al tour di Home of the Brave.

Che dire, David Byrne un grande artista, che ha collaborato con grandi artisti.
Se non lo conoscevate è il giorno giusto per ascoltare la sua musica, sarebbe non solo per lui, ma anche per voi il più bel regalo della giornata.

Redazione N>O>I - Network Organizzazione Innovazione - FC-Staff

la foto di David Byrne nella copertina realizzata da Redazione N>O>I è rilasciata con licena creative commons da wiki commons [[File:David Byrne 2009.04.24 020.jpg|David Byrne 2009.04.24 020]]


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi