Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

A cena sulle nevi del Tonale dopo il concerto di ghiaccio
Il 4 gennaio si alzerà il sipario sul teatro di ghiaccio denominato EQ ICE DOME (in riferimento al marchio 100% elettrico di Mercedes-Benz, che sponsorizza il progetto) che ospiterà la 2a edizione dell'Ice Music Festival, la kermesse musicale organizzata dal Consorzio Pontedilegno-Tonale,  dall'APT Val di Sole e da Trentino Marketing, già divenuta celebre per la sua peculiarità: gli spettacoli si terranno all'interno di un igloo da 300 posti costruito a quota 2600 metri di altezza sul Ghiacciaio Presena. Straordinaria la location ma anche gli strumenti musicali utilizzati nei concerti: 16 tra violini, viole, violoncelli, chitarre, un enorme xilofono e percussioni composti interamente di ghiaccio. Vere opere d'arte realizzate dalle mani dell’artista statunitense Tim Linhart che ha coordinato anche i lavori di edificazione dell’EQ ICE DOME.
Il calendario prevede fino a marzo 2020 due concerti il giovedì̀ e due il sabato. In alcuni sabati si potrà anche cenare.I menu degustazione sono ormai lo strumento più apprezzato dal pubblico che vuole entrare nella mente e nel mondo gastronomico di un grande chef. Ma difficilmente queste cene top class possono essere apprezzate in un rifugio alpino. Da quest'anno però sarà possibile provare un'esperienza diversa: cenare in alta quota (2585 metri, per la precisione), dopo aver assistito a uno dei concerti che caratterizzano la seconda edizione dell'Ice Music Festival, l'originalissima kermesse musicale ospitata in un teatro-igloo da 300 posti realizzato sul Ghiacciaio Presena, tra la trentina Val di Sole e la bresciana Valle Camonica.
Cena in rifugio - l primo degli appuntamenti è in programma per sabato 18 gennaio. Ai fornelli Romeo Landi, chef del Ristorante “Beccaccino” (Sorico, Lago di Como) con l’amico chef Alfio Colombo e Michele Zanella, chef del Ristorante “Alla Vecchia Macina” di Pellizzano (TN). Venerdì 28 febbraio sarà la volta di Bernard Fournier, chef con una stella Michelin del Ristorante “Da Candida” (Campione d'Italia). Si chiuderà sabato 21 marzo: in cucina tornerà lo chef Michele Zanella, affiancato per l'occasione da Marco Bezzi, chef del Ristorante San Marco di Ponte di Legno (BS). Tutte le cene saranno proposte al prezzo di €70 a persona, incluso l'abbinamento con i vini delle Cantine Ferrari.
A confermare l’attenzione del mondo musicale, la presenza di artisti di fama internazionale che si esibiranno nella nuova edizione. Qualche esempio: i concerti inaugurali del 4 gennaio vedranno esibirsi i Bandabardò, una delle band più esplosive d'Italia. Il sabato successivo – 11 gennaio – sarà la volta di Lorenzo Frizzera (chitarrista considerato tra i migliori talenti della scena musicale italiana). Sabato 1° febbraio invece sul palco ghiacciato salirà con un doppio concerto Elio (in un inedito dedicato a un’avventura tutta ghiacciata). E, a giudicare dalle prevendite, è altamente probabile che la nuova edizione si riveli un successo di pubblico come la prima, che vide tutti i 52 concerti sold out, con oltre 8mila spettatori. Già oggi infatti per varie date della kermesse i biglietti sono agli sgoccioli.
La domenica una favole - La nuova edizione dell'Ice Music Festival sarà però contraddistinta da una novità: agli spettacoli musicali si affiancheranno gli eventi domenicali di ICE THEATRE. In scena “La fantastica avventura di un cuore di ghiaccio”, una favola per grandi e piccini in collaborazione con il Museo delle Scienze di Trento (MUSE), musicata dal vivo con gli strumenti di ghiaccio per illustrare in modo originale le conseguenze dei cambiamenti climatici sul territorio alpino. Sempre la domenica, durante il Carnevale, l’ICE PUPPETS SHOW, spettacolo in prima mondiale delle marionette di ghiaccio azionate dal puparo siciliano Mimmo Cuticchio, uno dei maggiori interpreti viventi.
Inoltre, nel percorso tra l’arrivo della cabinovia e l’EQ Ice Dome saranno collocate delle statue di ghiaccio realizzate dall’artista Ivan Mariotti. Infine, sono in programma quattro cene gourmet con alcuni degli chef più quotati della Lombardia e del Trentino, realizzate con i prodotti di eccellenza del territorio. Ma, per chi vorrà provare un’esperienza ancora più completa, nelle vicinanze del teatro sono stati costruiti anche tre ulteriori igloo: all’interno sono state ricavate altrettante lussuose stanze da letto. “Vogliamo in questo modo consolidare un interesse che ha già reso l’Ice Music Festival un vero e proprio asset dell’offerta turistica dei nostri territori” spiega Fabio Sacco, direttore dell’APT della Val di Sole.
Il festival - “Questo festival non ha eguali in Europa” spiega Michele Bertolini, consigliere delegato del Consorzio Pontedilegno-Tonale che organizza il festival insieme all’APT della Val di Sole e a Trentino Marketing. “È un’ulteriore offerta in più che rivolgiamo agli ospiti che sceglieranno il nostro comprensorio per le loro settimane bianche. Un’opera d’arte poliedrica che ha già dimostrato di saper arricchire il panorama già impareggiabile del Ghiacciaio Presena, con la sua vista su Adamello, sulle Dolomiti di Brenta e sul gruppo Ortles-Cevedale”.
L’EQ Ice Dome sarà raggiungibile con la cabinovia Paradiso direttamente dal Passo Tonale: i biglietti per gli spettacoli si possono acquistare online o in una qualsiasi delle cinque biglietterie del comprensorio. “L'Ice Music Festival è un appuntamento che non ha eguali in Europa e sta caratterizzando il nostro comprensorio sciistico” spiega Michele Bertolini, consigliere delegato del Consorzio Pontedilegno-Tonale che organizza il festival insieme all’APT della Val di Sole e a Trentino Marketing. “Quest'anno abbiamo voluto inserire anche questa iniziativa perché siamo certi che rappresenterà un'occasione in più per godere delle eccellenze del territorio, per di più gustandole in modo originale, con il panorama notturno del Ghiacciaio Presena, con la sua vista su Adamello e sul gruppo Ortles Cevedale”.
I piatti proposti rappresenteranno un connubio tra le materie prime tipiche del territorio solandro e camuno (cervo, trota di fiume, mele) e il meglio degli ingredienti delle altre regioni italiane. Un mix gastronomico che è il migliore spot per divulgare l'abbondanza di delizie che solo l'Italia sa offrire.
Per maggiori informazioni e per conoscere i menù: https://www.pontedilegnotonale.com/it/ice-music-festival/stelle-sot


Edoardo Stucchi
 
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi