Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente


TOFANA – FRECCIA NEL CIELO compie 50 anni (Compleanno di rinnovamento)
Presentato il progetto che prevede la sostituzione della funivia con una cabinovia pronta per i Mondiali del 2021.
Compie 50 anni la Freccia nel Cielo per salire su Cima Tofana, la vetta più alta delle Dolomiti Ampezzane. E li dimostra. Ma per i mondiali di sci del 2021 nuove cabinovia e nuova stazione a valle a Cortina. Cinquant’anni di storia portano Funivie Tofana – Freccia nel Cielo ad essere ancora una volta una realtà all’avanguardia, pronta ad affrontare le prossime nuove sfide di un mercato sempre più esigente. Funivie Tofana si rinnova e presenta i nuovi progetti che vedono innanzitutto al posto delle cabine arancioni del primo tronco della funivia, una nuova e tecnologicamente avanzata cabinovia. Questa innovazione punta all’aumento di qualità nel servizio proposto anche attraverso il miglioramento del comfort del turista durante il trasferimento fra Cortina e Col Druscié in tutte le stagioni; i tempi di attesa per la salita si ridurranno e potranno essere trasportate più persone verso la prima stazione intermedia.
Da un’unica cabina con una capienza di circa 70 persone si avvicenderanno cabine da 10 posti ciascuna. «Una cabinovia nuova e tecnologicamente avanzata – spiega un esponente della famiglia Vascellari, che ha promosso la realizzazione del vecchio e del nuovo impianti - consentirà la riduzione dei tempi di attesa e l’aumento della capacità di trasporto, parametri che faranno dell’impianto una moderna struttura, al passo con gli attuali standard di qualità e di richiesta da parte di una clientela sempre più eterogenea ed esigente». Sarà, inoltre, completamente rinnovata anche la stazione a valle. I passeggeri all’ora passano dagli attuali 700 a 1.800 .


Il progetto - I lavori per il rifacimento del primo tronco della Funivia Freccia nel Cielo, vale a dire del tratto che collega lo Stadio Olimpico del ghiaccio a Col Druscié, inizieranno già nella primavera del 2019. Tra le novità più importanti vi è la realizzazione di una nuova stazione intermedia a Colfiere che consentirà di smantellare la vecchia seggiovia a due posti “Colfiere-Col Druscié”. Questa nuova stazione intermedia permetterà così di servire meglio l’area d’arrivo delle gare di slalom e l’area d’arrivo di Rumerlo, che con un percorso pedonale dedicato si raggiungerà in 10 minuti. Con il nuovo progetto, il secondo tratto potrà essere utilizzato per riportare a monte i turisti che scendono per le piste “A” e “B” di Col Druscié e dalla Forcella Rossa, rendendo di conseguenza inutile l’attuale seggiovia a due posti “Colfiere-Col Druscié”. Il rinnovamento del primo troncone della funivia avrà un impatto importante anche per il trasporto degli spettatori e dei tecnici alle aree d’arrivo durante i Mondiali di Sci. Questa migliorata circolazione all’interno del comprensorio sarà quindi apprezzata da tutti gli utilizzatori dell’impianto di risalita durante tutto l’anno. Inoltre, il nuovo impianto faciliterà il rapido accesso dalla città di Cortina d’Ampezzo al comprensorio sciistico della Tofana. “Tra i fili conduttori del nuovo intervento” spiegano i Vascellari, “anche l’attenzione all’impatto paesaggistico della nuova cabinovia che, come per l’impianto esistente, sarà mantenuta bassa in modo da essere coperta dagli alberi”. Infine, tra le attività in programma, vi è anche il rifacimento dell’impianto d’innevamento per permettere una produzione di neve più efficiente in occasione dell’evento dei Mondiali di Sci.
La stazione a valle - Completamente rinnovata la stazione a valle he verrà completamente rinnovata e presenterà un’ampia e accogliente area bar, un moderno deposito sci e una nuova area biglietteria. Una grande piazza antistante conferirà maggior respiro alla stazione, i cui tetti di lamiera, inclinati con varie pendenze, renderanno visivamente il concetto di freccia. Le ampie vetrate della struttura, che utilizza materiali locali come legno e pietra, amplificheranno l’interscambio tra la stazione e la piazza. Comodità e accoglienza sono le linee conduttrici di questo intervento architettonico”, spiega l’Arch. Holstein di G22 Projects. “Anche in questo caso”, sottolinea Claudine Holstein, rimandando all’intervento già realizzato in Marmolada, “si è puntato su interventi che rendano la stazione sempre più accessibile a chi ha problemi di mobilità, ad esempio saranno installati degli ascensori che permettano di arrivare dal piano zero alle piste, rimanendo sempre all’interno della struttura ed evitando così il disagio di 4 rampe di scale esterne”. Tra i nuovi interventi in programma anche un rimodernato deposito sci, una comfort ski room, in cui sarà possibile affittare degli armadietti per custodire la propria attrezzatura all’asciutto e pronta all’uso, evitandone il trasporto tutte le volte fino all’impianto. In questo modo si può essere subito pronti, dopo una giornata di sport, a fruire anche dei servizi offerti dalla stazione per l’après-ski, come un aperitivo rigenerante nel nuovo bar.
La storia - Il libro che racconta i 50 anni delle funivie Funivia Tofana - Freccia nel Cielo è stata voluta fortemente da Giulio Apollonio, personalità di spicco della storia ampezzana, per rendere raggiungibili le nevi perenni di Ra Valles direttamente da Cortina d’Ampezzo e, sebbene l’impresa sembrasse enorme e quasi irrealizzabile per l’epoca, Apollonio non si arrese di fronte agli ostacoli che si interposero sulla sua strada e riuscì a raggiungere l’obiettivo, grazie soprattutto alla collaborazione con l’imprenditore Valentino e i suoi figli Bruno e Giorgio Vascellari, che aiutarono al finanziamento per la realizzazione della funivia. Questa storia affascinante, con molti altri aneddoti, è stata raccolta in un libro, che parlerà sia di Tofana – Freccia nel Cielo che di Marmolada – Move To The Top. In particolare, Tofana – Freccia nel Cielo, all’epoca della sua costruzione, era uno degli impianti più innovativi e all’avanguardia con i tempi ed è così che si ripropone, dopo il compimento dei suoi primi 50 anni di attività. Gli autori del libro sono il giornalista Marco Di Marco, direttore della rivista Sciare, ed il giornalista e architetto Andrea Bagnoli.
La mostra fotografica delle guide di Cortina - E’ stata inoltre inaugurata la mostra “Per aspera ad astra”, dedicata alla storia delle guide di Cortina. La mostra è stata organizzata in collaborazione con le attuali guide di Cortina d’Ampezzo, con il preciso obiettivo di portare a conoscenza di tutti la storia dei primi uomini, che conquistarono con fatica le vette ampezzane prima dell’avvento delle funivie. Era un modo di andare in montagna primordiale, sempre a contatto con la nuda roccia, appesi ad una parete su uno strapiombo. Le foto su cui si basa la mostra saranno visibili sia al secondo piano della stazione di Cima Tofana, dal 22 luglio 2018 fino a fine stagione, sia davanti alla sede delle guide alpine in centro a Cortina d’Ampezzo, in un tentativo di ricreare quel connubio fra la valle, che ha dato i natali a quegli impavidi scalatori, e le cime, che li hanno resi famosi. Tofana- Freccia nel Cielo L’impianto è aperto dal 23 giugno al 23 settembre dalle 8.30 alle 16.30. La società Tofana Srl gestisce il complesso funiviario che serve il comprensorio Tofana – Freccia nel Cielo. Questo si sviluppa sulla Tofana di Mezzo, l’imponente massiccio dolomitico che domina la conca ampezzana. La funivia è stata realizzata in modo da mantenere la visibilità della montagna ed è suddivisa in tre tronconi: in pochi minuti porta a Col Druscié (1778 m), dove è situato anche un osservatorio astronomico, a Ra Valles (2470 m) e Cima Tofana (3244 m), la vetta più alta di Cortina d’Ampezzo. La funivia Tofana Freccia nel Cielo è situata vicino al centro di Cortina d’Ampezzo e dispone di un ampio parcheggio per auto e pullman. Molte le escursioni in quota per esperti e famiglie e le attrazioni per gli sportivi (dalle piste da sci invernali, alle ferrate e al bike park estivi). Maggiori informazioni su www.freccianelcielo.com


Ed ecco gli Eventi di Cortina per chi è appassionato di montagna

TOFANA – FRECCIA NEL CIELO / ESTATE 2018
Ecco che cosa fare quest’estate a Cortina D’Ampezzo.
Il comprensorio Tofana – Freccia nel Cielo si sviluppa sulla Tofana di Mezzo, l’imponente massiccio dolomitico che domina la conca ampezzana, attraverso un moderno complesso funiviario suddiviso in tre tronconi, che in pochi minuti porta a Col Drusciè (1778 m), Ra Valles (2470 m) e Cima Tofana (3244 m), la vetta più alta di Cortina d’Ampezzo e la terza più alta delle Dolomiti. La funivia Freccia nel Cielo è situata in centro al paese, a 10 minuti a piedi dalla zona pedonale di Cortina d’Ampezzo, e dispone di un ampio parcheggio per auto e pullman.
Punto di partenza per grandiose escursioni in quota, è il luogo ideale per chi vuole vivere un’esperienza dinamica all’insegna dello sport all’aria aperta senza rinunciare alla buona cucina, alla comodità di servizi facilmente accessibili e alla tintarella in alta quota. Proprio per quanto riguarda la ristorazione, vicino alla biglietteria si trova il Bar Freccia nel Cielo, mentre durante la salita si incontrano il rinomato Ristorante Col Drusciè, Capanna Ra Valles (la pizzeria più alta delle Dolomiti) e il Bar Cima Tofana.
Osservatorio Astronomico Helmut Ullrich (Col Druscié) L’Osservatorio Astronomico Helmut Ullrich è situato a Col Drusciè (1778 m) e ospita un nuovissimo telescopio Newton di 50 cm di diametro e uno Schmidt Cassegrain Celestron 11″, con cui i ricercatori si occupano principalmente di studi riguardanti le comete ed osservazioni di galassie. Al suo interno sono già state scoperte una trentina di supernove ed un pianetino, battezzato "Cortina d'Ampezzo". Altri strumenti accessori, montati in parallelo del telescopio RC 16, sono un catadiottrico "Veloce" 8" f/3 per l'osservazione a largo campo e la ripresa di comete, uno Schmidt Cassegrain 8", equipaggiato con filtro solare e un rifrattore 4" con filtro Coronado per la visione del Sole in H alfa. L’Osservatorio del Col Drusciè consente di ammirare le meraviglie del firmamento da una postazione molto privilegiata, con un cielo estremamente limpido e a bassissimo inquinamento luminoso. Visite guidate su prenotazione.

ESCURSIONI IN QUOTA
L’area Tofana – Freccia nel Cielo è particolarmente adatta all’escursionismo estivo per la bellezza e la varietà dei suoi paesaggi, per la ricchezza della flora e della fauna e per la presenza di importanti testimonianze della prima guerra mondiale. Dai tre punti di arrivo della funivia si diramano sentieri di diversa difficoltà e lunghezza: dalle facili passeggiate, alle salite alpinistiche più impegnative, fino alle vie ferrate.
PER LE FAMIGLIE
Il sentiero dei Pianeti Facile passeggiata da Piè Tofana a Col Drusciè, che porta alla scoperta del sistema solare e dei suoi pianeti. Ogni passo corrisponde a 10 milioni di km nel sistema solare e lungo il percorso sono presenti dei tabelloni con foto dei vari pianeti e del sole, tutti sistemati ad una distanza che in scala rispecchia la loro reale posizione nel cielo. Durata: 30 minuti.
Il sentiero dell’Universo Semplice tracciato nel bosco, che permette di ripercorrere idealmente tutto l’universo, sia nello spazio sia nel tempo. 10 pannelli esplicativi illustrano le caratteristiche principali di stelle, nebulose, ammassi e galassie, dall’immaginario viaggio dal Big Bang, che rappresenta la creazione dell’Universo, fino al Sole, posizionato presso l’osservatorio.
PER I PIÚ ESPERTI
Sentiero Ra Zestes Piacevole trekking in quota che permette di tornare a Cortina a piedi partendo da Ra Valles, percorrendo i sentieri preparati dai soldati durante la prima guerra mondiale. Il sentiero, quasi completamente in discesa, percorre una dorsale che regala agli utenti una vista indimenticabile sulla valle sottostante e sulle magnifiche cime dolomitiche.

Forcella Rossa
Partendo da Capanna Ra Valles, questo sentiero tecnico permette di scendere a piedi lungo la famosa pista Forcella Rossa, una delle più amate dagli sciatori di tutte le Alpi. Si arriva a Piè Tofana, da dove si può risalire verso Col Drusciè o continuare la discesa verso il Lago Ghedina e poi Cortina.
Lago Ghedina
Dal ristorante Col Drusciè ci si immerge nel bosco per una piacevole camminata fino allo spettacolare lago Ghedina. Da qui si prosegue fino a Cortina.
FERRATE
Tofana di Mezzo
Una delle vie ferrate più impegnative e spettacolari delle Dolomiti. Ci sono vari punti da cui è possibile partire, ma l’arrivo è uno solo: la cima più alta della valle. Questa ferrata corre quasi per tutto il tempo sulla cresta della montagna e regala una vista mozzafiato durante il percorso verso Cortina e verso le Cinque Torri.
Tofana di Dentro
Adatta anche alle famiglie, questa ferrata è percorribile anche in discesa dalla Cima della Tofana di Mezzo fino a Ra Valles. Il bello è che si sale sulla Cima di 2 Tofane nel giro di poco tempo. Lungo la via ferrata si trovano molti reperti della Grande Guerra, combattuta su queste cime e ci si può facilmente addentrare all’interno delle cavità scavate nella roccia dai soldati.
Sentiero Olivieri Questa facile via ferrata permette di arrivare comodamente da Pomedes a Ra Valles e, grazie alla sua posizione, regala scorci panoramici indelebili a chi la percorre.

BIKE & E-BIKE
Ai piedi della Tofana ci sono innumerevoli sentieri per gli amanti delle due ruote. Che siano tradizionali MTB o E-Bike, ci si diverte sempre, ma con un panorama di prima classe. Per gli sportivi estremi c’è anche il Bike Park Col Drusciè. Salendo con la funivia fino a Col Drusciè si ha la possibilità di raggiungere molti sentieri, adatti a tutti per gite più o meno lunghe tra boschi incantati e la colorata roccia dolomitica.
Sempre a Col Drusciè si trova il Bike Park, il luogo ideale per gli irriducibili dell’adrenalina. Presso la partenza della funivia Tofana-Freccia nel Cielo è possibile noleggiare tutta l’attrezzatura downhill e freeride (bike + protezioni), per poi salire in pochi minuti a Col Drusciè (1.768 metri) e scegliere tra quattro fantastici percorsi attrezzati con trampolini per i salti e passaggi tecnici nel bosco.
Il tracciato nero è riservato ai rider più esperti, mentre gli altri tre, di media difficoltà e lunghezza, sono perfetti per sviluppare le proprie abilità e divertirsi in tutta sicurezza. Arrivo a Cortina d’Ampezzo (1.204 metri).
I ragazzi del noleggio sono a disposizione per lezioni introduttive e uscite guidate. Inoltre, nel comprensorio Tofana-Freccia del Cielo, i bikers hanno a disposizione tre punti di ristoro: il Ristorante Col Drusciè, Capanna Ra Valles (la pizzeria più alta d’Europa) e il Bar Cima Tofana.
Rappelling the Dolomites
Per gli sportivi amanti delle esperienze adrenaliniche, le Guide Alpine di Cortina d’Ampezzo sono disponibili per il rappelling sulle Dolomiti. Più in dettaglio, le guide alpine vi caleranno lungo le pareti dolomitiche per una giornata all’insegna di emozioni indelebili. Si sale in funivia e dopo i preparativi si inizia una serie di calate, alcune delle quali anche con 100 metri di vuoto sotto i piedi, per godere di una vista unica sulla valle dolomitica d’Ampezzo.

EVENTI
Dal 23 giugno al 23 settembre 2018 un calendario ricco di iniziative accompagnerà turisti ed escursionisti che saliranno in funivia sulla Tofana di Mezzo per raggiungere Col Drusciè (1778 m), Ra Valles (2470 m) e Cima Tofana (3244 m).
La ricca programmazione estiva è consultabile su http://www.freccianelcielo.com/eventi/ Per chi ama respirare atmosfere magiche e naturalistiche, sono previsti numerosi appuntamenti con l’alba e il tramonto a Cima Tofana. Ogni evento è arricchito da un accompagnamento musicale. È inoltre possibile praticare la disciplina dello yoga sulla terrazza panoramica in alta quota.
Tornano poi anche i tradizionali appuntamenti con le “Astrocene” al ristorante Col Drusciè: la curiosità e la gioia di poter osservare, con i propri occhi, le meraviglie del cielo stellato nell'Osservatorio Astronomico di Col Drusciè si uniscono al piacere di assaporare i prelibati piatti della cucina di montagna.
GASTRONOMIA
Il comprensorio Tofana-Freccia nel Cielo può contare su un’offerta gastronomica completa e variegata, che spazia dal panino veloce alla pizza, fino ai piatti tipici della tradizione ampezzana, fatti di ingredienti semplici ma ricchi di sapore.
Bar Freccia nel Cielo L’après ski ai piedi delle Tofane Il Bar Freccia è il primo punto di ristoro che si incontra alla partenza della funivia Tofana - Freccia nel Cielo. Si può fare colazione, bere un aperitivo, mangiare un panino o rilassarsi sul terrazzo al sole, con musica e tante sfiziosità.

Ristorante Col Drusciè (1778 m) Una terrazza panoramica sulle Dolomiti Il ristorante Col Drusciè è perfetto sia per una pausa pranzo gustosa sia per eventi, cerimonie e cene romantiche a lume di candela. Una struttura realizzata interamente in legno, nel massimo rispetto dell’ambiente, che si adatta perfettamente allo straordinario e incontaminato panorama naturale che la circonda. La sala, sobria ed elegante, è arredata secondo la tradizione di montagna e il costume tipico locale, e periodicamente ospita mostre d’arte tematiche, capaci di attirare l’interesse e la curiosità degli ospiti. Il servizio è molto curato e ospitale, sempre attento alle richieste del cliente. Si gode di un’impostazione molto strutturata dove l’elaborazione della proposta è costantemente alla ricerca del massimo equilibrio tra i piatti tradizionali della cucina di montagna e le selezioni di salumi e formaggi di alta qualità, proposti in diversi piatti con abbinamento di composte di frutta, frutta fresca e verdure lavorate. Nella carta che viene costantemente aggiornata sono sempre previsti dei piatti vegani, vegetariani e varianti per celiaci e no glutine.
Capanna Ra Valles (2475 m) La pizzeria più alta delle Dolomiti Capanna Ra Valles non è solo un rifugio con una terrazza panoramica con vista mozzafiato su Cortina d’Ampezzo, ma è anche la pizzeria più alta delle Dolomiti. Oltre alla tradizionale pizza italiana, con eccellenti ingredienti locali, e i tipici piatti di montagna, la struttura propone una cucina completa, fatta di primi e secondi piatti, fra i quali dei fantastici hamburger fatti al momento e altre prelibatezze a base di carne.
Bar Cima Tofana (3244 m) Una terrazza panoramica sulle Dolomiti Accogliente bar/rifugio, che consente di immergersi in uno dei panorami a 360° più belli delle Dolomiti. Tra un’escursione e una pausa in totale relax sulle sdraio, posizionate sulla terrazza di Cima Tofana, si possono gustare degli ottimi panini o dei dolci accompagnati dal cappuccino più alto delle Dolomiti.



Edoardo Stucchi


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

 

 
 
Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi