Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Festival di Sanremo: la settimana della canzone italiana è un’occasione per cominciare ad allenare il nostro cervello.

La musica è anche uno stimolo importante per tenere in allenamento il cervello. La piattaforma Brainzone dedica una sezione al tema Cervello e Musica, ricca di interessanti contenuti: dalle evidenze sulla relazione musica-cervello- Sclerosi Multipla ai suggerimenti per tenere il cervello attivo e sano passando dalle playlist musicali realizzate per stimolare il cervello.

 Mai come in questi ultimi tempi, grazie alla comodità delle nuove tecnologie, la musica fa da sottofondo alla maggior parte delle nostre giornate. La musica è fonte di divertimento, apprendimento e benessere ma anche un potente e versatile stimolo per il cervello grazie al modo in cui influisce sulle reti cerebrali, stimola i ricordi, ci fa vivere emozioni e spesso ci aiuta nella concentrazione. Ma non solo. Gli studi stimano che l’effetto può essere così intenso che ascoltando i brani amati per più di tre volte alla settimana si possono ridurre i sintomi depressivi negli adulti. Anche per coloro che convivono con la sclerosi multipla (www.aism.it) i benefici si sentono: l’ansia e l’umore sono alleviati e risultano rafforzate le capacità cognitive, la memoria e la coordinazione motoria.


E se ci chiediamo quali siano le canzoni che più ci fanno bene, la risposta è semplice: la scelta della musica più adatta per allenare il nostro cervello e ottenere effetti benefici è quella che piace di più. Tutte le tipologie di musica sono efficaci e l’effetto è cumulativo. Con l’aiuto degli esperti si può poi canalizzare il risultato grazie alle combinazioni più efficaci.  

Su queste basi Novartis, azienda farmaceutica leader nelle Neuroscienze, con il patrocinio di SIN - Società Italiana di Neurologia e di AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla - ha ampliato la piattaforma Brainzone con una sezione dedicata al tema Cervello e Musica. Il sito www.brainzone.it , dopo aver introdotto alla conoscenza del cervello e all’importanza del mantenimento delle sue funzionalità tramite l’allenamento costante, permette ora di scoprire come si può trarre benefici anche dall’ascolto della musica, inteso come vero e proprio training atto a stimolare le nostre capacità cognitive.  

 La sezione Cervello e Musica contiene diverse aree di approfondimento. Oltre alle informazioni e alle evidenze sulla relazione musica-cervello- Sclerosi Multipla, gli esperti hanno individuato i cinque suggerimenti utili per tenere il cervello attivo e sano grazie alla musica. Proprio seguendo questi consigli sono state realizzate con Deezer, il portale per l’accesso illimitato ad album e tracce di ogni genere,
specifiche playlist, disponibili sul sito, differenziate a seconda dei benefici che si vogliono ottenere. È disponibile infine un Braintraining Musicale, un set di esercizi sviluppato in collaborazione con Wired per
mantenere attiva la funzione cerebrale e mentale ad ogni età attraverso la musica. Brainzone è anche su Facebook con la propria pagina, per essere presente nella maniera più semplice e diretta e dove il pubblico dei giovani, gli appassionati di musica e coloro che vogliono allenare le proprie capacità cognitive vengono accompagnati a scoprire l’importante ruolo della musica per il benessere del cervello. La volontà è quella di creare un vero e proprio movimento a favore della salute del cervello e diffondere un messaggio di cultura e attenzione al mantenimento della funzionalità cerebrale.

Sanremo è soltanto un’occasione. Ascoltiamo musica che piace tutto l’anno.


Edoardo Stuchi
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi