Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Car sharing elettrico, si decolla anche in Italia

Sharen’go, oltre 2.500 cinquecento noleggi al giorno e mille macchine in servizio a Milano, Roma e Firenze, lancia un appello al governo per potenziare l’uso dell’auto elettrica condivisa

 
02/06/2016
 

Con oltre 2mila e cinquecento noleggi al giorno solo a Milano, Roma e Firenze e mille macchine in servizio di car sharing a flusso libero, la diffidenza verso l’utilizzo dell’auto elettrica in Italia sembra stia venendo meno, aprendo nuovi scenari e permettendo di avvicinarci agli standard internazionali, un tempo visti come irraggiungibili. 

 

Sharen’go, che ha raggiunto oltre 27mila iscritti, ha aumentato notevolmente gli investimenti, promuovendo la mobilità condivisa elettrica soprattutto con la realizzazione di convenienti “pacchetti-minuti” a basso costo. L’offerta prevede una spesa di sei euro l’ora (0,10€ al minuto) per noleggiare un auto elettrica e si presenta letteralmente come la più conveniente al mondo per car sharing a flusso libero. Una possibilità di risparmio energetico ed economico invitante, che ha spinto all’acquisto di oltre un milione di minuti in soli sei mesi.

 

Ma non basta. La società ha recentemente lanciato un pacchetto di proposte al governo e agli enti locali mirato a una maggiore diffusione dei veicoli condivisi a impatto zero. Tra queste, ad esempio, l’idea di trasformare i bonus alla demolizione di vetture “euro zero” in minuti di car sharing elettrico; adottare politiche di infrastrutture nelle città medie affinché gli operatori possano gestire servizi anche dislocando cinquanta o sessanta auto senza esorbitanti costi di logistica; defiscalizzare l’energia per la mobilità e gli investimenti degli imprenditori immobiliari e dei proprietari dei parking (spazi e infrastrutture), favorendo la diffusione del car sharing elettrico di condominio o di quartiere. Infine, impegnare le Regioni e le Ferrovie alla creazione dei mobility hub che favoriscano l’intermodalità treno-auto free emission. 

 

“Il momento sembra d’auspicio affinché il governo si renda conto del successo dei veicoli ad impatto zero e premi la mobilità condivisa con misure adeguate”, ha detto Emiliano Niccolai, amministratore delegato di Share’Ngo, nel corso dei lavori degli Stati Generali della Mobilità Elettrica, iniziati nel quadro di “rEVolution - Electric Drive Days” al Centro Guida Sicura dell’ACI di Lainate. Tra le nuove iniziative che sono state annunciate a rEVolution, la partnership nazionale con Legambiente per la diffusione del car sharing elettrico, che potrebbe avere una forte accelerazione in autunno anche nelle città italiane con un inedito modello operativo peer-to-peer. 

 

Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi