Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Poco dopo la notizia che l'uomo, Claudio Giardiello, 57 anni, imputato per bancarottaè stato preso l'aria sembra rilassarsi. Non sono chiare le dinamiche sul dove e il come, dato che inizialmente si pensava fosse imprigionato al terzo piano del palazzo, mentre ora pare sia scappato fino a Vimercate dove è stato catturato. Chi è uscito illeso da questa brutta avventura rassicura i parenti al telefono, raccontando dov'era e per quale fortunata coincidenza non si trovava nel luogo dove è accaduta la tragedia. Ci si lascia scappare anche qualche battuta: "Beh volevo chiedere un rinvio, adesso me lo danno di sicuro". Certo, la situazione è molto diversa per i parenti delle vittime, che ricordiamo per ora quelle accertate sono il giudice della seconda sezione civile fallimentare Fernando Ciampi,l’avvocato Lorenzo Alberto Claris Appianie Giorgio Erba, coimputato dell’uomo nel processo, a cui si aggiungono iferiti gravi. Rimbomba ovunque la domanda di come sia stato possibile, non solo che l’uomo sia riuscito ad entrare armato nel luogo simbolo della sicurezza e della legalità, ma che sia anche riuscito a scappare una volta scattato l’allarme. Che cosa è andato storto?
Un gruppo che non è riuscito ad evacuare all'ordine della polizia ed è rimasto rifugiato in una stanza denuncia la mancanza di un piano di sicurezza. Uno di loro amareggiato spiega: "Eravamo al sicuro, ma vedevamo l'uomo muoversi e non avevamo la possibilità di comunicare con nessuno". Sono tutti molto dispiaciuti per le vittime e soprattutto per le loro famiglie, ma nessuno si dice intimorito di rientrare in aula, anzi, aspettavano solo l'ordine di tornare al lavoro.

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi