Il 9 novembre ricorre il venticinquesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino.
 
La Legge 15 aprile 2005 n. 61 ha finalmente riconosciuto il “9 Novembre «Giorno della libertà», quale ricorrenza dell'abbattimento del muro di Berlino, evento simbolo per la liberazione di Paesi oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo”.
 
L’art.2 della Legge 15 aprile 2005 n. 61 prevede che vengano annualmente organizzate “cerimonie commemorative ufficiali e momenti di approfondimento nelle scuole che illustrino il valore della democrazia e della libertà evidenziando obiettivamente gli effetti nefasti dei totalitarismi passati e presenti”.  
“Intendiamo ricordare – spiega l’Assessore alla Gioventù Fabio Raimondo – la data della ritrovata unità europea. Il 9 novembre del 1989 migliaia di uomini e di donne si radunarono sotto la Porta di Brandeburgo. Piangendo e ridendo per la gioia afferrarono martelli e picconi e si avventarono contro quel muro, simbolo dell’oppressione comunista, che aveva tolto la libertà, troncato legami familiari, interrotto amicizie e distrutto storie d’amore”.
 
“L’Amministrazione comunale ha invitato i dirigenti degli istituti scolastici del Comune di Melegnano a ricordare il “Giorno della libertà” organizzando un momento di riflessione che abbia per protagonisti gli studenti, al fine di sensibilizzare le giovani generazioni sul significato del Muro di Berlino quale simbolo di intolleranza ed oppressione e per ricordare una pagina della storia d’Europa con l’auspicio che non vi sia mai più bisogno di erigere muri tra i popoli”.
 
Log in to comment