Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Pedibus: per una città a misura di bambino

CS PESL’Amministrazione Comunale è lieta di proporre ai cittadini il nuovo progetto sperimentale Pedibus in partenza nel mese di aprile a San Bovio, che consentirà ai bambini della primaria di raggiungere la scuola in sicurezza e in compagnia, favorendo una mobilità alternativa e sostenibile.
Il progetto del Pedibus è stato presentato all’interno della prima edizione del Bilancio Partecipativo e l’Amministrazione Comunale ha scelto di farsene carico in modo diretto, attraverso una rapida procedura di attivazione che prevede la fondamentale collaborazione con l’Associazione ideatrice dell’iniziativa.
L’Assessore alla Scuola Chiara Gatti spiega: “Il progetto è stato presentato dall’Associazione GPS – Giovani Progetti San Bovio, per il Bilancio Partecipativo 2018. Riteniamo che il progetto rispecchi gli obiettivi propri della nostra Amministrazione, in quanto contribuisce a disincentivare l’uso dell’automobile, in favore di una città più pulita e meno trafficata. Il Pedibus è inoltre un efficace strumento di conciliazione famigliare perché consente ai genitori lavoratori, di delegare a persone di fiducia, l’accompagnamento dei propri figli a scuola, con un “mezzo di trasporto” ecologico, sostenibile e divertente. Il progetto verrà attivato in via sperimentale a San Bovio, con l’obiettivo di essere esteso a tutte le frazioni durante il prossimo anno scolastico”.
Per consentire l’attivazione della sperimentazione, è fondamentale l’adesione di accompagnatori volontari maggiorenni, che avranno il compito di guidare i gruppi di bambini a destinazione.

Leggi tutto...

Log in to comment

Autobus sequestrato a Peschiera Borromeo Peschiera Borromeo

CS PESDurante la conferenza stampa tenutasi in sala Consiliare in data odierna, il Sindaco Caterina Molinari ha condiviso le informazioni relative alla ricostruzione del drammatico evento del sequestro di un autobus sulla strada Paullese.

Nelle prime ore della mattina un autobus partito da Crema con a bordo una scolaresca del secondo anno delle scuole secondarie di primo grado, di rientro dalle attività sportive, è stato sequestrato dal conducente. All’altezza di Paullo, dopo l’allarme di uno studente all’insaputa dell’autista al numero di soccorso 112 con un cellulare nascosto, l’autobus è st

ato intercettato e le forze dell’ordine hanno seguito il mezzo fino a Peschiera Borromeo, dove è stato fermato al posto di blocco sul ponte del fiume Lambro. Gli studenti sono stati tratti in salvo mentre il conducente appiccava l’incendio che ha distrutto il mezzo. Il conducente, armato, è stato arrestato in loco dalle forze dell’ordine presenti. Nelle ore successive la strada Paullese è rimasta chiusa al traffico per consentire le operazioni di sgombro e ripristino.

Leggi tutto...

Log in to comment

Appicca fuoco al Bus, Lucente (FDI): ero presente a pochi metri, scenario apocalittico

FratellidItalia“Ero presente personalmente sulla Sp415,  a pochi metri dall’incendio al bus appiccato da Ousseynou Sy, il 47enne che ha sequestrato il mezzo con a bordo una cinquantina di studenti e poi gli ha dato fuoco, minacciando di uccidersi.

Ho visto i ragazzini abbracciarsi tra di loro e piangere, ho visto le fiamme alte e il fumo denso. Era uno scenario apocalittico e l’unico sollievo è che gli studenti siano tutti sani e salvi. Certo, adesso dovranno fare i conti con lo shock e i contraccolpi psicologici.

Resta una domanda scomoda, ma che dobbiamo farci: perché un uomo con precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale era alla guida di un bus? Mette i brividi solo a pensarci”

Lo dichiara Franco Lucente, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia         

 04296 bus 01


 04296 bus 02

Log in to comment

Giovedì 21 marzo - Walk To School Day

CS PESGiovedì 21 marzo, primo giorno di primavera, in occasione della giornata nazionale “Tutti a scuola a piedi o in bicicletta” indetta per il quinto anno da FIAB, Federazione Italiana Amici della Bicicletta, il Comitato Pedibus San Bovio propone il “WALK TO SCHOOL DAY”, prova di mobilità sostenibile casa-scuola, all’insegna del divertimento, della salute e dell’ambiente. Tutti i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria della frazione di San Bovio e i loro accompagnatori abituali sono invitati, per un giorno, a percorrere il tragitto verso scuola a piedi, unendosi al Servizio Pedibus. Due i punti di partenza e due i percorsi, che ricalcheranno le attuali linee Pedibus, con le rispettive fermate segnalate dagli appositi cartelli (fermate e orari di partenza in allegato).

La partenza è prevista per le ore 8.00 dai due Capolinea. Nel caso in cui le logistiche familiari richiedano un orario anticipato, un volontario sarà presente al capolinea già dalle 7.30. I bambini potranno essere accompagnati a uno dei capolinea o a una delle fermate intermedie; potranno quindi essere scortati lungo il percorso dai propri accompagnatori abituali (mamma, papà, nonni, tate) o potranno essere affidati ai volontari Pedibus, potenziati in numero per questa particolare occasione.

Leggi tutto...

Log in to comment

Giornata Nazionale in ricordo delle Vittime delle Mafie

CS PESIn occasione della Giornata Nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si celebra il 21 marzo, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con il Oltheatre al Teatro Cinema De Sica e l’Archivio Storico del Cabaret Italiano, ha organizzato lo spettacolo “Mafie, maschere e cornuti”.
Lo spettacolo, interpretato da Giulio Cavalli, si ispira alla lezione dei giullari del ‘500, dai quali abbiamo imparato che la risata è l’arma più potente contro i prepotenti: quando il potere è incapace di governare rispettando le regole, teme la parola dei giullari perché ha bisogno di nascondere le proprie impudicizie. Ripercorrendo le operazioni antimafia degli ultimi anni, Mafie, maschere e cornuti racconta la tragica “comicità” di una mafia che, svelata, non può fare così paura. Perché ridere di mafia è antiracket culturale. E le mafie, come tutte le cose terribilmente serie, meritano di essere derise. La narrazione è accompagnata dalle musiche originali dal vivo del fisarmonicista Guido Baldoni.

Leggi tutto...

Log in to comment

Servizi di Polizia locale a Linate: Peschiera, Segrate e Milano firmano l'accordo

CS PESÈ stato sottoscritto mercoledì 20 febbraio il Protocollo per la gestione dei servizi di Polizia locale di Linate. Sul documento, che assicura per i prossimi due anni lo svolgimento coordinato della vigilanza dell’aeroporto, ci sono anche le firme dei sindaci di Peschiera Borromeo, Caterina Molinari, e di Segrate, Paolo Micheli, oltre a quelle del vicesindaco di Milano, Anna Scavuzzo, del Prefetto di Milano, Renato Saccone, e dell’amministratore delegato di SEA, Armando Brunini.
Diversi gli ambiti di intervento della convenzione: sicurezza stradale, gestione della viabilità, controllo e repressione del trasporto pubblico abusivo, collaborazione per il miglioramento della segnaletica d’accesso, accertamento delle violazioni in materia di sosta e circolazione dei mezzi, effettuato anche mediante il ricorso di ausiliari, presidio e monitoraggio della corsia riservata ai mezzi autorizzati.
Tutti servizi che saranno svolti nelle aree aperte al pubblico prospicienti l’aerostazione, all’interno del territorio dei comuni di Segrate e Peschiera Borromeo.
I tre comuni si impegnano a fornire il personale di Polizia locale, con una programmazione coordinata trimestrale. Il Protocollo stabilisce che i proventi delle sanzioni saranno devoluti al comune dal quale dipende l'agente di polizia locale o l’ausiliario della sosta che ha accertato la violazione, mentre l’applicazione delle contravvenzioni rilevate nella corsia a traffico limitato nel piano delle partenze, sarà gestita dalla centrale operativa di Milano ed estesa per una giornata alla settimana alle centrali operative di Peschiera Borromeo e Segrate.

Leggi tutto...

Log in to comment

Nuove deleghe per l’assessorato alla Scuola

CS PESIn data 11 febbraio 2019 con Decreto Sindacale n°36 e n°37, ritenuto di dover provvedere ad un riassetto della assegnazione delle deleghe nella Giunta Comunale e in vista del migliore perseguimento degli obiettivi del programma amministrativo, il Sindaco Caterina Molinari ha redistribuito le deleghe dell’assessorato alla Scuola.

In seguito a maggiori impegni professionali e sopraggiunti motivi personali dell’Assessore Chiara Gatti, titolare della Delega alla Scuola dall’insediamento della giunta nel luglio 2016, il Sindaco Molinari ha valutato l’opportunità di riassegnare l’incarico, suddividendolo su due assessorati, tenendo conto in particolare delle conoscenze, del patrimonio di esperienza professionale e delle qualità personali, quale presupposto per le nuove assegnazioni. Le nuove deleghe verranno così redistribuite: - Delega alla Scuola Assessore Antonella Parisotto - Progetto 0-6 anni Sindaco Caterina Molinari

Leggi tutto...

Log in to comment

Una mostra e l’intitolazione di un parco cittadino per il Giorno del Ricordo

CS PESIn occasione del Giorno del Ricordo, che si celebra il 10 febbraio, l’Amministrazione Comunale di Peschiera Borromeo commemorerà le vittime delle Foibe attraverso due importanti eventi.
Il giorno 9 febbraio verrà inaugurata nella Sala Consiliare del Comune di Peschiera Borromeo alle ore 17 la mostra “Conoscere per Ricordare” alla presenza del professor Piero Tarticchio, esule istriano e figlio di infoibato, e Salvatore Jurinich, esule di Zara e consigliere dell’ANVGD DI Milano.
Il giorno 10 febbraio verrà intitolato il “Parco Comunale dedicato alle Vittime delle Foibe” in via Veneto alle ore 17.00.

Leggi tutto...

Log in to comment

Emergenza abitativa a Peschiera Borromeo

CS PESNella giornata di mercoledì 6 febbraio è stato eseguito uno sfratto disposto dall’autorità giudiziaria per morosità all’indirizzo di una famiglia residente a Peschiera Borromeo in un alloggio privato.
La famiglia vive una condizione di fragilità nota e seguita da tempo dall’Amministrazione Comunale. L’emergenza abitativa è un fenomeno al quale attualmente vengono riservate risorse economiche e professionali da parte dell’ente che, nel più dei casi, prevengono situazioni come quella avvenuta in queste ore, grazie a un presidio territoriale attento ed efficace.
Attraverso l’operato dei tecnici dei Servizi Sociali e all’Assessore ai Servizi alla Persona Antonella Parisotto, è stato possibile sostenere il nucleo famigliare nel dicembre 2018, differendo lo sfratto di 40 giorni, che altrimenti sarebbe stato eseguito dall’autorità giudiziaria in breve tempo.
Nonostante l’ottenimento di questa proroga e gli interventi messi in atto dall’ente a sostegno della famiglia, perché potesse evitare per tempo lo sfratto, la situazione non si è comunque evoluta positivamente.

Leggi tutto...

Log in to comment

Due parchi in memoria delle vittime dell’Olocausto e delle Foibe Peschiera Borromeo

CS PESL’Amministrazione Comunale nei mesi di gennaio e febbraio, caratterizzati dal Giorno della Memoria e dal Giorno del Ricordo, ha deciso di dedicare due parchi della nostra città a tutte le vittime dell’Olocausto e delle Foibe, per promuovere una cultura del rispetto e della pace, invitando i cittadini a conoscere e a fare memoria della storia che ci ha tristemente preceduti.

L’Amministrazione ritiene che sia doveroso onorare la memoria delle vittime dell’Olocausto e delle Foibe al fine di rivendicare i più basilari diritti umani calpestati da tali tragedie, frutto di ideologie totalitarie, e a tale scopo sono stati individuati due parchi attualmente privi di intitolazione e che, per localizzazione e configurazione, risultano idonei alla commemorazione e al ricordo.

Leggi tutto...

Log in to comment

Gli eventi del Giorno della memoria a Peschiera Borromeo

Il Giorno della Memoria

Peschiera Borromeo – 17 gennaio 2019 –In occasione della Giornata della Memoria, è con orgoglio ed emozione che Vi invitiamo allo spettacolo SEMBRAVA DANZARE, storia di Johann Trollmann, pugile Sinti nella Germania nazista e all’inaugurazione della mostra L’OMOCAUSTO - Lo sterminio dimenticato degli omosessuali. Per non dimenticare due tragedie nella tragedia.

Domenica 27 gennaioore 20.00

SEMBRAVA DANZARE

di e conDavide Verazzani
alla chitarraFrancesco Covelli

Johann Trollmann è un talento del pugilato tedesco degli anni ’30: combatte (come Mohammed Ali 30 anni dopo) quasi danzando intorno all’avversario, vince senza far male, è idolatrato da stampa e pubblico. Ma ha un problema: è Sinti. E nella Germania nazista, non può esistere un campione non ariano, in nessuno sport. I gerarchi gli metteranno i bastoni fra le ruote, in ogni modo, ma Trollmann non si piegherà mai. La sua storia, per decenni quasi dimenticata, racconta il coraggio e la dignità di chi combatte l’ottusità della dittatura.

Lo spettacolo è a ingresso gratuito grazie al contributo dell’Amministrazione Comunale di Peschiera Borromeo.

All’interno degli eventi organizzati per commemorare le vittime dell’Olocausto e il Giorno della Memoria, il teatro De Sica di Peschiera Borromeo ospiterà una mostra gentilmente messa a disposizione da Arcigay.

27 gennaio - 20 febbraio

mostra
L’OMOCAUSTO
Lo sterminio dimenticato degli omosessuali

Tra il 1922 e il 1933 l’Europa venne sconvolta dall’avvento al potere di due regimi che avrebbero segnato tragicamente il XX secolo: il regime fascista in Italia e quello nazista in Germania. Portatori di due ideologie che intendevano ricreare, il primo un “nuovo italiano”, il secondo una “razza ariana” purificata attraverso lo sterminio di tutti gli elementi ritenuti “inutili”, “inadatti alla vita” o estranei al popolo tedesco. Milioni di persone, in prevalenza ebrei, ma anche zingari, Testimoni di Geova, atei, oppositori politici, portatori di handicap fisici e mentali, prostitute e omosessuali, cominciarono una lunga marcia che li condusse nei campi di concentramento e di sterminio, e, quindi, alla morte.Con 15 pannelli descrittivi si vuole documentare la tragedia, spesso dimenticata, degli omosessuali (donne e uomini) e rendere omaggio alla memoria di quelle persone, alle loro sofferenze, alle loro vite spezzate.


La mostra è aperta,negli spazi di Oltheatre al Teatro De Sica, gratuitamente, dal martedì al venerdì ore 15.00-19.00, sabato ore 10.00 - 18.00, o prima degli spettacoli/proiezioni.

L’Assessore alla Cultura Chiara Gattidichiara: “La nostra Amministrazione, come ogni anno,desidera tenere viva la memoria di una della più grandi pagine buie della storia dell'umanità affinché tragedie di questo tipo non si ripetano più. Quest'anno sottolineiamo 2 drammi nel dramma e ringraziamo Oltheatre per la sensibilità e spessore culturale delle loro proposte".

Il Sindaco Caterina Molinari conclude: “Sono di pochi giorni fa le dichiarazioni preoccupantidella nostra Senatrice Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz. Teme che in futuro, quando non ci saranno più reduci dell’Olocausto in vita,laShoah sia destinata a sparire dai libri di storia e, progressivamente, dalla nostra memoria collettiva.Non possiamo permetterlo.Ciascuno di noi, e in primis le istituzioni, ha il dovere morale di tenere alta la guardia e di raccontare alle nuove generazioni di quali atrocità sia capacel’uomo,di come la nostra indifferenza rispetto alle ingiustizie ci renda egualmente complici e di quanto sia facile ricadere negli errori del passato se non si fa esercizio di memoria e cultura. Lo dobbiamo ai milioni di morti dell’Olocausto, lo dobbiamo ai nostri figli se vogliamo garantire loro un futuro dipace”.


Oltheatre al De Sica

Via Don Luigi Sturzo, 25
20068 Peschiera Borromeo – Mi Per info:02.5165 0936
www.oltheatre.itwww.facebook.com/oltheatredesica
Log in to comment

“Com’eri vestita”



Città di Peschiera Borromeo
La sala Consiliare apre le porte alla mostra
“Com’eri vestita”


Peschiera Borromeo – 11 gennaio 2019 – Dal 18 al 25 gennaio la sala Consiliare della nostra città ospiterà la mostra “Com’eri vestita” realizzata dal Centro Antiviolenza Cerchi d’Acqua e inserita nelle iniziative del progetto “La rete educativa per il rispetto dei generi”.

Il progetto R.E.R.G è stato ideato dal Circolo Arci l’Isolachenonc’è, ente capofila, in partnership con l’Amministrazione Comunale e una rete di realtà associative del territorio quali: La Porta Socchiusa, Circolo Arci Ciclostinati, GPS Associazione Culturale, Sapis Associazione Sport Dilettantistico Arti e Professioni e ITIS E.Mattei di San Donato Milanese. Il progetto è stato finanziato da Regione Lombardia attraverso il bando "Progettare la parità in Lombardia – 2018”.

La mostra “Com’eri vestita?” è un’installazione in cui i vestiti esposti rappresentano simbolicamente quelli indossati durante la violenza subita e sono accompagnati da brevi suggestioni che le donne hanno voluto condividere, raccontando alcuni elementi della loro esperienza.

Il Presidente del Consiglio di Peschiera Borromeo Isabella Rosso ha proposto l’allestimento della mostra nella sala Consiliare ritenendo questa un’occasione importante perché il tema della violenza e della prevenzione rimanga vivo e costantemente richiamato anche dalle istituzioni, primi garanti della sicurezza personale.
Il Presidente Rosso commenta: “Ho messo a disposizione la Sala Consiliare per la mostra “Com’eri vestita” con vero piacere. Dopo aver dedicato una delle poltrone dell’emiciclo al “Posto Occupato” in occasione della Campagna che denunciava l’assenza di una donna che avrebbe potuto essere con noi, mi sembrava naturale consentire che in questa sala si portasse una mostra che parla di violenza sessuale nei confronti delle donne. Non ho mai concepito la violenza nei confronti del prossimo e la parola “prossimo” non ha genere. Ho sempre visto l’indipendenza e la libertà come aspetti imprescindibili della vita di ognuno e la parola “ognuno” non ha genere. Spero che questa installazione tocchi la mente e il cuore delle donne ma soprattutto degli uomini”.

La mostra verrà inaugurata il giorno 18 gennaio alle ore 18.30 – Sala Consiliare Comune di Peschiera Borromeo, via XXV Aprile 1.
Orari di apertura: dal lunedì venerdì, al mattino per le visite guidate destinate alle scuole, al pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 18.30 per tutta la cittadinanza.





In allegato: comunicato stampa del Centro Antiviolenza Cerchi d’Acqua



Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi