Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

I lavoratori delle meccanizzazioni in protestaI lavoratori delle meccanizzazioni in protestaAdesso basta, gridano i tecnici delle Poste peschieresi.

Ne ha a sufficienza il reparto meccanizzazioni postali cassintegrato da fresca data, che denuncia «menomazione nei servizi ai cittadini, cattiva manutenzione e scarsa efficienza dei macchinari».

Sarà battaglia: impatto mediatico, iniziative forti su scala nazionale, lettere ai giornali, apparizioni televisive, volantinaggio, fino ad arrivare al Parlamento della Repubblica.

28 tecnici peschieresi sono in fila in questo calvario: i dipendenti dell’azienda Logos Srl, messi in cassa integrazione straordinaria dal 1° marzo. «750 euro al mese! Non abbiamo intenzione di farci trattare in questo modo» è la protesta.La cassa integrazione è arrivata a novembre in via ordinaria per i loro colleghi di Stac Italia, azienda assieme alla quale Logos è subappaltatrice del servizio di meccanizzazione di Poste Italiane.

È Ph Facility ad aver ceduto loro l’appalto; quest’ultima società è in associazione temporanea con Selex Es, una controllata del colosso Finmeccanica. Un bell’incastro all’italiana dentro il quale non è più chiaro niente: «Ragioni oscure» accusano i sindacati.

Eppure l’accordo c’era o così sembrava: assumere 33 lavoratori di Stac e i 66 di Logos in Ph Facility, 30 tecnici da ricollocare nell’una o nell’altra azienda, 20mila euro lordi a chi andava in mobilità, anticipi e impegnativa diretta per Selex.

Era salita sul ring anche l’Unità di Gestione Vertenze del Ministero dello Sviluppo Economico. Che però a fine febbraio annunciava: tutto da rifare, Ph Facility non ci sta. E sì che l’AGCOM ci aveva messo la faccia. «Effettivamente – ammetteva AGCOM pochi giorni fa – in vari Centri di Meccanizzazione Postale si riscontrano problemi di efficienza, in specie nella posta voluminosa e commerciale».

I tecnici di Peschiera Borromeo sono al lavoro per organizzare una manifestazione.

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi