Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

CS PESIn occasione della Giornata Nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si celebra il 21 marzo, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con il Oltheatre al Teatro Cinema De Sica e l’Archivio Storico del Cabaret Italiano, ha organizzato lo spettacolo “Mafie, maschere e cornuti”.
Lo spettacolo, interpretato da Giulio Cavalli, si ispira alla lezione dei giullari del ‘500, dai quali abbiamo imparato che la risata è l’arma più potente contro i prepotenti: quando il potere è incapace di governare rispettando le regole, teme la parola dei giullari perché ha bisogno di nascondere le proprie impudicizie. Ripercorrendo le operazioni antimafia degli ultimi anni, Mafie, maschere e cornuti racconta la tragica “comicità” di una mafia che, svelata, non può fare così paura. Perché ridere di mafia è antiracket culturale. E le mafie, come tutte le cose terribilmente serie, meritano di essere derise. La narrazione è accompagnata dalle musiche originali dal vivo del fisarmonicista Guido Baldoni.


Danilo Perotti Consigliere con Delega alla Legalità dichiara: “La mafia fa schifo. Come Amministrazione siamo impegnati a creare occasioni, soprattutto con i giovani e con le scuole, affinché i nostri cittadini non lo dimentichino mai. In questo percorso di consapevolezza la memoria svolge un ruolo importante: il ricordo, che avviene anche attraverso la conoscenza delle storie delle vittime, permette di trasformare la memoria in impegno quotidiano di testimonianza e resistenza civile. Il ricordo ha un suo giorno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, per fare memoria e gettare il seme di una nuova speranza”.
L’Assessore alle Politiche Culturali Chiara Gatti conclude: “Riteniamo importante richiamare l'attenzione sulla piaga sociale che rappresenta la mafia in Italia. Un fenomeno deplorevole che, purtroppo, si insinua in molteplici attività, andando a contagiare, a volte, anche gli atteggiamenti di chi non fa di fatto parte di un'organizzazione criminale. La mentalità mafiosa va estirpata in ogni sua forma”.
Lo spettacolo, con ingresso gratuito, andrà in scena il 21 marzo alle ore 21.00 al Teatro Cinema De Sica, via Don Luigi Sturzo 25 Peschiera Borromeo.

04281 GiulioCavalli

 

 

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi