Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Lavoro in zona mecenate  e arrivare li a Ponte Lambro in zona Linate-Peschiera Borromeo mi sono costati pochi passi per andare a vedere il fiume Lambro, che attraversa la località periferica del Sud Milano, in Via Camaldoli.
Diceva il grande DE FILIPPO, "ADDA PASSA' A NUTTATA"


La gente della zona è stata a vegliare tutta la notte che il cielo smettesse di scaricare acqua.
Anche lungo le rive del grande fiume avevano posizionato sacchetti di sabbia per arginare la grande piena, pronta a tracimare sulle strade e a bussare alle porte delle case, situate proprio vicinissime al letto del fiume .
Dalle foto si vedono case con i sacchetti di sabbia , come si usava in zona di guerra.
Ma la guerra oggi non e' contro il mal tempo, il tempo climatico è sempre esistito da che mondo è mondo.
Ma la guerra e' contro l'incuria dell'essere umano nei confronti della natura. I sacchi di sabbia sono più che altro stati messi perchè gli organi predisposti a pulire i letti dei fiumi e dei canali non l'hanno fatto, e perchè hanno permesso di costruire costruzioni abusive in zone pericolose.  (cosa importa, rispettare le leggi e le non edificazioni in zone pericolose se tanto poi si fa l'indulto e.....vai, tutto si sistema) Le case di via Camaldoli non sono abusive e non recenti come costruzzione, quindi ?
Vuol dire che piu' a monte il fiume va ispezionato per evitare che lui stesso vada a morire di inquinamento.
Nel scattare  queste foto, guardavo la corrente dell'acqua e  ho pensato che il fiume oggi e ieri fosse... incazzato.
Cordialmente


Luigi Sarzi Amadè
Fotoreporter
Recsando
 

Ti consigliamo la lettura di quest'altro articolo
La rivolta della natura

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi