Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Un saluto a ... Cesare Prestini

Mercoledi 8 luglio, nella Parrocchia di San Giuliano Martire è stato datol'ultimo saluto a Cesare Prestini, molto conosciuto in città per la sua attività svolta in asociazioni di volontariato,  prima all'AUSER e negli ultimi anni in Solidarietà e Sviluppo, l'Associazione culturale guidata da Eliana Cardella. Al termine del rito funebre, due interventi di saluto da parte dei suoi "colleghi" nel volontariato. Antonia per l'Auser e Eliana hanno voluto affidare alle parole il commiato alla persona che tanto è stato disponibile verso il prossimo nella sua vita. Questa la lettera di Eliana


Caro Cesare,
 
in questo anno devastante, già pieno di tanto dolore, ci hai lasciati anche tu, dopo anni di lotta contro una malattia che ti affliggeva. La vita con te non è stata certo generosa: prima un brutto tumore, poi la perdita prematura della tua cara moglie, e poi quest’ultima malattia.  
 
Malattia che hai affrontato con coraggio e grande serenità, restando sempre in mezzo a noi, anche quando la tua condizione ti faceva sentire troppo stanco.
 
Tu invece c’eri sempre. C’eri con il tuo grande senso di responsabilità, c’eri perché amavi le persone e questo amore era la tua linfa vitale.
 
Benché sempre più fragile nel corso degli anni, ci hai circondati di affetto e di attenzione.  
 
Sì, perché era proprio questo che ti caratterizzava: la tua grande attenzione verso tutti, sempre, il tuo spirito di servizio costante verso il prossimo.
 
Hai dedicato la tua vita al volontariato, prima con gli amici dell’Auser, poi con Solidarietà e Sviluppo, motivato dal tuo forte spirito di aggregazione e condivisione.  
 
Non ti sei mai tirato indietro, anche quando hai iniziato ad essere fortemente provato e limitato dalla tua malattia, e chissà cosa avresti fatto se non fosse stato così. Perché tu, Cesare, una ne facevi e 100 ne pensavi.
 
Non hai mai voluto farci preoccupare. Quando ti si chiedeva della tua salute hai sempre risposto "sto bene" spesso mentendo. Solo negli ultimi 2 mesi qualche volta e a poche persone hai confidato il tuo disagio.
 
Oggi, Cesare, siamo qui in tanti, tristi, a salutarti. Ma se tu potessi parlare, sicuramente sdrammatizzeresti tutto con qualche battuta spiritosa in dialetto mantovano, e riusciresti anche a strapparci un sorriso.
 
Ora vogliamo tutti ringraziarti per quanto hai fatto per noi. Per quanto ci hai dato e per quanto hai dato alla nostra città, stringendoci attorno al tuo caro figlio Fabio, alle tue sorelle Maria e Marcella e a tutta la tua famiglia.
 
Cercheremo di fare del nostro meglio per proseguire sulla strada che tu hai tracciato. Ma ci aspettiamo che tu, dal Paradiso, ci possa ancora mandare qualche consiglio e qualche tuo sorriso.
 
Ti vogliamo tutti bene. Grazie davvero di tutto, carissimo Cesare.
 
Eliana Cardella
Log in to comment

A Rocca Brivio la farfalla ha volato alto



Ottima riuscita dell'iniziativa della Rocca fortemente voluta dall'Associazione Roccabrivio.

Nei due giorni del 4 e 5 luglio quasi 1000 persone si sono ritrovate, in presenza e in sicurezza, negli spazi della corte e dei portici. Alle 15 di sabato hanno assistito allo srotolamento dello "straccetto" che ha addobbato l'ingresso della Rocca, poi è  seguita una maratona di 11 concerti in due giorni. Concerti preziosissimi, di giovani e giovanissimi pianisti, organizzati in collaborazione con Associazione Pianofriends, da sempre promotrice di "Note d'Estate" alla Rocca.

Leggi tutto...

Log in to comment

RESIDENZA PER ANZIANI A SAN GIULIANO: AGGIUDICATA LA VENDITA DEL TERRENO

CS SGMCon la Determina n. 459 dello scorso 30 giugno è stato aggiudicato alla società Gruppo Gheron Srl, in qualità di Capogruppo mandataria di un raggrupamento temporaneo di impresa, il terreno situato in via Gorky - tra la Caserma dei Carabinieri e via B.Partigiane - su cui sorgerà una struttura socio sanitaria destinata all'assistenza di anziani non autosufficienti (Casa di riposo). Il progetto, presentato prevede la realizzazione di un edificio a 3 piani dove troveranno spazio 120 posti letto, un Centro Diurno integrato (CDI) da 30 posti e alcuni servizi complementari a piano terra tra cui: una cucina in grado di garantire il servizio di ristorazione per tutti gli ospiti della RSA e del CDI, un ambulatorio e una palestra per lo svolgimento di attività motorie e riabilitative. Il Gruppo, come previsto dal bando, sottoscriverà l'impegno a garantire un numero di posti stabiliti per i residenti a San Giuliano oltre a tariffe particolari per gli stessi; saranno inoltre riservati alcuni posti a tariffa agevolata per residenti segnalati dai Servizi Sociali e per utenti affetti da gravi patologie.

Leggi tutto...

Log in to comment

APPROVATA LA VARIANTE GENERALE AL PGT: PRENDE FORMA LA SAN GIULIANO DEL FUTURO

CS SGMNella seduta di mercoledì 1 luglio, il Consiglio Comunale ha approvato, con i voti della maggioranza, l'adozione della Variante Generale n.1 al Piano di Governo del Territorio (PGT) presentata dalla Giunta. Dopo il pronunciamento favorevole dell'assemblea, la documentazione verrà depositata in Comune per 30 giorni al termine dei quali scatterà la possibilità, per tutti coloro che sono interessati, di formulare osservazioni e farle pervenire in Municipio entro i successivi 30 giorni. La Variante traduce in pratica gli orientamenti programmatici voluti dall'Amministrazione Comunale e contribuisce a delineare un'idea innovativa di città, del suo sviluppo, della sua gestione e della conseguente pianificazione urbanistica che ne deriva. Da questi assunti base, il nuovo PGT dovrà contenere le nuove politiche attive di sviluppo della città ed essere capace di guardare al futuro e interpretare al meglio i mutamenti socio economici che caratterizzeranno la San Giuliano da qui al 2030.

Leggi tutto...

Log in to comment

San Giuliano Summer Park: Il Viaggio di Sama e Timo

Il viaggio di Sama e Timo, spettacolo teatrale,  il 9 luglio ore 21,00 al San Giuliano Summer Park


 

 

Nell’ambito della manifestazione estiva del Comune di San Giuliano Milanese, dal 9 luglio al 9 agosto al Parco Nord, in collaborazione con Tipico eventi, che prevede una serie di iniziative fra cui  street food, musica, cinema all’aperto, esibizioni e spettacoli, con ingresso gratuito, verrà rappresentato lo spettacolo teatrale “Il viaggio di Sama e Timo”, che dà il titolo a questo avvincente racconto di Miriam Dubini, una favola, vera, per bambini e adulti accompagnati, che la Compagnia Ora in Scena! e Molletta Teatro rappresentano come omaggio alla giovane autrice, rimasta vittima di un incidente stradale nel luglio 2018, mentre viaggiava in bici. Il racconto/testo raccoglie le impressioni di un gattino, Timo, la sua visione e la sua percezione sulle vicende drammatiche che gli accadono intorno. Il clima felice e bucolico vissuto negli affetti con la sua famiglia e con Sama, la ragazzina che lo adotta, viene interrotto dalle scorrerie di bande terroristiche, i janjaweed, nel Sud Sudan. Cambia improvvisamente lo scenario. Dalla pace alla guerra,  alla via di fuga per salvarsi. Incomincia l’odissea del viaggio tra mille difficoltà e pericoli, una strada che purtroppo sono costretti a seguire centinaia di migliaia di esseri umani sradicati dalle loro case per le continue guerre fra fazioni armate, le carestie e ogni altra evenienza drammatica che li spinge a cercare un luogo dove poter vivere in pace. “Si è mantenuto, nella trasposizione teatrale, un registro leggero, a volte esilarante, ma per lo più preoccupato nel racconto del protagonista Timo, che cerca una via d’uscita dalle situazioni di pericolo in cui si trovano Sama e la famiglia quando si affidano ai trafficanti di uomini, mettendo a loro disposizione tutto quel poco che hanno, i ricordi e gli affetti della loro esistenza”. – confida il regista. I protagonisti Sama e Timo sono rappresentati da Sonia Gobbi e Lodovico Pieropan di Molletta Teatro, esperti nel teatro dei bambini. Gli altri personaggi che accompagnano nel viaggio e nella traversata, Una la mamma di Timo, Najat quella di Sama, Monia la sorella più piccola di Sama, Miriam la clandestina, Hadi il clandestino, il pesce, il maestro, il trafficante e l’agente della Capitaneria di porto sono affidati agli attori e attrici della Compagnia Ora in Scena!, nell’ordine: Ornella Bongiorni, Rosa Fiorese, Paola Matesi, Massimo Loiacono e Armando Pisanello. Il testo e la regia sono di Paolo Rausa. A cura della Associazione Culturale Orizzonte. Info: www.ora.inscena.it, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 334 3774168.
 

Paolo Rausa


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

 

 
 
Log in to comment

Incontro sul futuro di Rocca Brivio, cosa è emerso ?



In data 30 giugno 2020  si è tenuto un incontro on line tra il comitato salviamo Rocca Brivio, i sindaci dei 3 comuni proprietari, il presidente di Cap Holding, dot. Russo e il presidente dell'associazione Roccabrivio, Luigi Ventura.


Per il comitato erano presenti Roberto Tampone, Paolo Rausa, Innocente Curci, Cristiana Amoruso, Fabrizio Cremonesi, Flavio Mantovani, Elisabetta Viganò.
 

Leggi tutto...

Log in to comment

Il futuro di Rocca Brivio nell’incontro del Comitato con i Sindaci e Cap Holding


 

La richiesta di incontro ai sindaci di San Donato Milanese, San Giuliano Milanese e Melegnano, a Cap Holding e all’Associazione Rocca Brivio, proprietari pro quota del monumentale edificio, si è concretizzata ieri sera, 30 giugno, da remoto come vuole la prassi in tempi di coronavirus.

Proprio l’epidemia aveva annullato gli effetti dell’ultimo bando di gennaio scorso per l’affidamento della gestione del bene, andato deserto.

Leggi tutto...

Log in to comment

STA ARRIVANDO “SAN GIULIANO SUMMER PARK”:DAL 9 LUGLIO IL PARCO NORD OSPITA LA RASSEGNA ESTIVA SANGIULIANESE

CS SGMSpettacoli teatrali film, concerti e cene all’aperto con street food: dall'8 luglio al 9 agosto, per quattro sere alla settimana da giovedì a domenica, il Parco Nord diventerà il centro dell'estate sangiulianese, all'insegna del divertimento per tutti. Nel rispetto delle regole sul distanziamento sociale, associazioni teatrali, band locali e artisti di diversa estrazione si esibiranno sul palco. Tra le novità di “San Giuliano Summer Park”, organizzato in collaborazione con TipicoEventi, l'appuntamento della domenica sera per gli appassionati di cinema con la proiezione di alcuni tra gli evergreen più noti che sono stati scelti dai sangiulianesi partecipando al sondaggio promosso sulla pagina Facebook dall'Amministrazione Comunale (i 5 film scelti sono: “Quasi Amici” (12/7); “La Carica dei 101” (19/7); “Perfetti sconosciuti” (26/7); “Gli Aristogatti” (2/8); “La bella e la bestia (9/8).

Leggi tutto...

Log in to comment

STAMPASAN GIULIANO RINNOVA IL SUO LOOK: AL VIA PROGETTI E INTERVENTI PER LA MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI STRADE E MARCIAPIEDI

CS SGMApprovato dalla Giunta Comunale l’11 giugno il progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo alla manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi.L’intervento di riqualificazione urbanistica riguarderà l’intero territorio comunale, suddiviso in due lotti: il lotto 1 comprenderà alcune vie delle seguenti zone: Zivido, Villaggio, centro città, Serenella e Borgolombardo; il lotto 2 interesserà invece le frazioni di Civesio e Sesto Ulteriano.
I lavori consisteranno nel rifacimento del manto stradale e della segnaletica orizzontale e verticale: obiettivo del progetto, risolvere le problematiche viabilistiche, spesso segnalate dai cittadini, e rendere il manto stradale più sicuro e agibile.
L’intervento richiederà un investimento complessivo di € 2.112.000, già stanziati dall’Amministrazione comunale nel Bilancio 2020.

Leggi tutto...

Log in to comment

APRE IN MUNICIPIO LO SPORTELLO DI ORIENTAMENTO PER PRATICHE CATASTALI E SUCCESSION

CS SGMAl via entro giugno il nuovo servizio di informazione e orientamento, rivolto ai cittadini, per la gestione delle pratiche di successione all'Agenzia delle Entrate; presso lo sportello, collocato all'interno “Punto Comune” (a piano terra) e accessibile su appuntamento, sarà inoltre possibile essere supportati in altre pratiche amministrative e catastali (es. comunicazione all'Agenzia delle Entrate della cessazione del diritto di usufrutto su un immobile, consultazione registri ipotecari, correzione errori dati catastali, ecc.). La convenzione, valida inizialmente per un anno, stabilisce inoltre tariffe agevolate per le pratiche di successione a seconda della cifra ereditata e ulteriori sconti per i residenti a San Giuliano (a partire dal 10% a salire, sulle tariffe definite in convenzione, in funzione del reddito). Per fissare un appuntamento con il referente di Fraternità Sistemi, telefonare al: 3484155380 (dal lunedì al venerdì, ore 9.00-12.30), oppure scrivere all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Leggi tutto...

Log in to comment

NUOVE ASSUNZIONI ALLA POLIZIA LOCALE

CS SGMLa Polizia Locale aumenta il suo organico con un nuovo ufficiale e 4 nuovi agenti, che sono entrati ufficialmente in servizio da ieri. Grazie alla convenzione con il Comune di Trezzano sul Naviglio per l'utilizzo comune della graduatoria aperta presso quest'ultimo Ente e alla selezione pubblica promossa dal Comune di San Giuliano, la Polizia Locale può ora disporre di un totale di 31 unità, tra ufficiali e agenti, con cui svolgere le diverse funzioni di presidio del territorio e di tutela della sicurezza urbana. E' inoltre già previsto il reclutamento di ulteriori 4 agenti che, entro il prossimo autunno, porterà l'organico a raggiungere le 35 unità, limite minimo necessario per poter garantire il servizio dal lunedì al sabato fino alle ore 24 e l'effettuazione del doppio turno la domenica.

Leggi tutto...

Log in to comment

Monsignor Delpini, Arcivescovo di Milano, a San Giuliano per ricordare San Paolo VI

Oggi 30 maggio, ricorre la festa di San Paolo VI , proclamato Santo nel 2018 di Papa Francesco,  e sarebbe dovuta essere  grande festa a San Giuliano, avendolo  scelto come protettore la Comunità Pastorale cittadina, nata lo scorso anno. 
Ma l'attuale situazione sanitaria non lo ha consentito, e la festa è rimandata. 
Doveva essere l'Arcivescovo di Milano Mons. Mario  Delpini a presiedere la celebrazione, e lui  non ha voluto rinunciare alla sua vicinanza alla città, facendoci visita in una serata divenuta culturale, sulla vita di Giovanni Battista Montini, suo predecessore dal 1954 al 1963, anno in cui salì al trono di Pietro con il nome di Paolo VI.
"Innanzitutto vi ringrazio di questa occasione  e di questa iniziativa" esordisce Mons. Delpini dopo il saluto e l'introduzione alla serata di don Luca Violoni, "credo che una necessità che abbiamo è di prendere iniziative, di essere creativi.

Siamo stati travolti da  un trauma, e ancora adesso non è finito, e tuttavia non possiamo restare vittime,  non possiamo lasciarci convincere ad aspettare che passi. Perciò  in occasione della memoria di San Paolo Sesto,  l'aver dato vita a una convocazione mi sembra un segno". Ma ammonisce poi "dobbiamo cominciare a fare quello che si può fare senza pericoli e senza imprudenze, con tutta la creatività, intraprendenza e la determinazione di chi vuole essere vivo e vuole rispondere alla chiamata del Signore."
 
E infatti sulle  indicazioni di prudenza  è stata organizzata la serata, trasmessa in diretta streaming sul canale della Comunità  mentre in San Giuliano Martire erano invitati a partecipare i membri del Consiglio Pastorale della Comunità che racchiude sei parrocchie,  della Parrocchia di Civesio e i membri del consiglio degli affari economici. Presente anche il sindaco Marco Segala e i rappresentanti delle forze dell'ordine. 
 
Mons. Delpini ha riassunto pensieri di  San Paolo VI che possono essere di accompagnamento sia al cammino della Comunità Pastorale che lo ha scelto come protettore, e sia a questo momento difficile che si sta vivendo a causa dell' epidemia.
 
L'AMORE PER GESU'
Innanzitutto ha ricordato il grande Amore che San  Paolo Sesto aveva per Gesù Cristo. "il primo punto è una serie di domande che Paolo Sesto si pone mentre inizia una sessione delConcilio Ecumenico Vaticano Secondo nel 1963, la prima come Papa. <donde parte il nostro cammino fratelli,  quale via intende percorrere e quale meta fratelli vorrà proporsi il nostro itinerario quindi da dove partiamo? quale via 
percorriamo, verso dove andiamo?>  
La risposta è Cristo ,Cristo nostro principio, Cristo nostra Via e guida,  Cristo nostra speranza e nostro termine... (...)  questa concentrazione su Gesù mi sembra un richiamo essenziale, quello che non possiamo perdere, quello che nessun blocco, nessuna epidemia può farci dimenticare:  il riferimento a Gesù, presente nella celebrazione Eucaristica".  
E' per questa Presenza che i Cristianii vanno a messa. 
Le celebrazioni appena riprese con la presenza del popolo, (dopo un "digiuno da  Eucaristia" sostituita da diretta TV o da  streaming casalinghi delle messe), sono soggette alle restrizioni dovute alla prudenza: un numero chiuso di presenze in Chiesa, mascherina obbligatoria, sanificazione delle mani all'ingresso e sanificazione degli spazi dopo ogni celebrazione, mettono alla prova " l'abitudine" o il desiderio della partecipazione alla Messa. 
 "piuttosto che andare in chiesa,  una messa così io la guardo alla televisione" però forse questo può aver indotto anche un certo relativismo nel dire <ma in fondo che differenza c'è se io vado in chiesa oppure se la guardo in casa mia la messa?>  ecco la differenza è che l'incontro con Gesù non è uno spettacolo non è una rappresentazione che si può trasmettere. L'incontro con Gesù ha bisogno dell'incontro col pane di vita con il Corpo di Cristo (...) ... ecco, la  disaffezione all'eucaristia è molto diffusa ma credo che Paolo Sesto ci richiami a domandarci quale ruolo ha Gesù nella nostra vita quanto desiderio abbiamo di Lui."

L'AMORE PER LA CHIESA
Il  secondo punto della figura di San Paolo VI che l'Arcivescovo ha condiviso con i presenti,  è stato  l'amore per la Chiesa, rileggendo dei passi di un testo molto suggestivo intitolato "Pensiero alla Morte". 
Paolo Sesto è come se volesse dire un'ultima parola  alla Chiesa,  ai cristiani,  e questo pensiero alla morte contiene queste parole , una specie di testamento. Scrive Paolo Sesto < prego pertanto il Signore che mi dia grazia di fare della mia prossima morte un dono d'amore alla Chiesa> 
(...) L'amore per la chiesa è un messaggio che Paolo Sesto ci offre prima di ogni cosa , prima di un'analisi , prima del giudizio,  prima
delle discussioni su cosa si deve fare o non fare. Questo amore,  questa gratitudine, perché  Paolo Sesto scrive che è stata la Chiesa a tirarlo fuori dalla sua solitudine e dal suo gretto egoismo,  ecco che  diventa dedizione,  desiderio di benedire la chiesa.  Questa confidenza di Paolo Sesto ci pone delle domande su come noi siamo in rapporto con la chiesa,  chi è la chiesa per noi, che cos'è la chiesa per noi.  (..) 
Forse questa tragedia dell'epidemia ci ha reso consapevoli di come l'individualismo sia un pericolo grave. Guai a chi è solo,  talvolta la solitudine è cercata proprio per evitare il fastidio di essere con gli altri, di
sentirsi responsabili di altri. La chiesa invece è quella comunità in cui se un membro soffre tutte le membra soffrono. Vigilare dunque sull'individualismo vigilare su quella suscettibilità che ci rende magari portati a scambiarci parole amare gli uni con gli altri ad essere facili a irritarci se non ci viene dato ragione ad essere amareggiati se non troviamo quello che corrisponde ai nostri alle nostre aspettative. Amare la chiesa per poterla rendere più santa se il Signore ci fa grazia".

LA SIMPATIA PER IL MONDO 
Il terzo e ultimo pensiero che ci propone l'Arcivescovo, è preso da una  famosa omelia di Paolo Sesto a conclusione del concilio vaticano secondo..Omelia in  cui il Pontefice  ripercorreva    cos'era stato il concilio,  di che cosa si era occupato,  quali furono i frutti che così sinteticamente si riasumevano. Così diceva PaoloVI:  "la chiesa del concilio si è occupata dell'uomo, dell'uomo quale oggi in realtà si presenta,  l'uomo vivo, l'uomo tutto occupato di sé,  l'uomo che non si fa solamente il  centro di tutto ciò che l' interessa ma che  di essere il principio e la ragione ultima di tutte le realtà. (...)  l'umanesimo laico profano alla fine è apparso nella terribile statura ed  ha,  in un certo senso,  sfidato il Concilio. La religione del Dio che si è fatto Uomo si è incontrata con la religione dell'uomo che si fa Dio. Che cosa è avvenuto? uno scontro una lotta un anatema?  Poteva essere ma non è avvenuto. L'antica storia del Samaritano è stato il modello della spiritualità del Concilio. Una simpatia immensa lo ha tutto pervaso. (...)
 
Termina l'Arcivescovo
"ecco io credo che  i cristiani sono presenti nel mondo per seminare benevolenza, per facilitare le alleanze,  per intuire le vie del dialogo tra tutti.  E dunque per questo noi saremo lievito luce e sale se siamo capaci di riconoscere le fragilità di questo tempo e proporci come alleati della gioia di tutti,  disponibili a sostenere il cammino di tutta  la società. Ecco, una simpatia immensa per il mondo è  ciò che al Concilio si è respirato e una simpatia immensa per questo mondo mi sembra quello che Paolo Sesto ci raccomanda.
Ecco questi sono i tre pensieri che volevo condividere: il riferimento essenziale a Cristo,  l'Amore per la chiesa e la simpatia per il mondo.

 
Angela Vitanza

 
 
 
 


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

 

 
 
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi