CS SDMIl Comune di San Giuliano Milanese, in collaborazione con il gruppo Pernice Comunicazione e il Rotary Club Milano Borromeo Brivio Sforza, promuove “Carrello Comune”, un innovativo progetto di solidarietà dedicato a chi è in condizioni di fragilità o vive le conseguenze economiche dell’emergenza Covid. Un gesto concreto di supporto e partecipazione che coinvolgerà tutti gli abitanti del Comune di San Giuliano e non solo e che non prevede costi a carico dell’Ente. Cos’è il “Carrello Comune”?

“Carrello Comune” è un progetto di raccolta fondi nato con l’obiettivo di consentire l’acquisto online di prodotti alimentari e di prima necessità da destinare alle persone e famiglie più bisognose del territorio. I cittadini sono chiamati a un importante gesto di solidarietà attraverso una simbolica spesa online. Sul sito carrellocomune-sangiulianomilanese.it sono disponibili infatti - come in un vero e proprio supermercato online - una serie di articoli virtuali, dalla frutta alla verdura, dalla pasta alla carne, fino alle gift card del valore di 20€ e 50€. Le donazioni potranno partire quindi da piccole cifre simboliche che corrispondono al valore di un litro di latte o di una confezione di olio extra vergine di oliva. I prodotti acquistati andranno a riempire il virtuale “Carrello Comune” di San Giuliano Milanese.

I cittadini non riceveranno però i prodotti acquistati, che invece saranno invece destinati a chi ne ha davvero bisogno. L’importo totale della spesa online corrisponderà quindi alla somma delle singole donazioni. Periodicamente, sempre sulla pagina Facebook del Comune di San Giuliano, saranno disponibili video e immagini descrittive del progetto, compresa una rendicontazione sull’andamento della raccolta fondi di “Carrello Comune”. Come verrà promossa l’iniziativa? Nei primi giorni di ottobre sarà attivo il progetto “Carrello Comune” e tutte le informazioni saranno disponibili sul sito del Comune di San Giuliano Milanese (www.sangiulianonline.it), sulla pagina Facebook e sugli altri strumenti tecnologici in dotazione (es. App “Municipium”).

 

Inoltre, l’iniziativa sarà ulteriormente illustrata e promossa dal Sindaco Marco Segala, in una diretta sulla pagina Facebook dell’Amministrazione Comunale con Andrea Pernice, titolare di Pernice Comunicazione, media partner dell’iniziativa, e con un rappresentante del Rotary Club Milano Borromeo Brivio Sforza. Un momento di confronto in cui i cittadini potranno interagire, inviare le proprie domande e condividere l’iniziativa sui profili social personali. 

Commenta il Sindaco Marco Segala: «Dopo aver attivato, durante il lockdown, un conto corrente dedicato all’emergenza Covid che ha raccolto sino ad oggi quasi 10.000€, riteniamo che sia necessario continuare con ulteriori forme di solidarietà attiva più innovative e alla portata di tutti, perché l’emergenza economica in questi mesi purtroppo continua. Con “Carrello Comune” vogliamo quindi dare nuovo e ulteriore impulso al tema del sostegno e dell’assistenza a chi si trova in situazioni di disagio in una modalità sicuramente diversa. Auspichiamo che in tanti faranno questa “simbolica spesa” che, in realtà, sarà un aiuto concreto e reale per chi da solo non ce la fa».

«La comunicazione a servizio della collettività: con questo progetto - afferma Andrea Pernice - abbiamo scelto di sostenere il Comune di San Giuliano Milanese nel dare supporto alla cittadinanza in stato di difficoltà, convinti che la buona comunicazione rappresenti un imprescindibile strumento di relazione sociale e che il corretto linguaggio possa tradursi in concrete iniziative di comprensione e poi di azione a favore dei più svantaggiati». «I soci del Rotary Club Milano Borromeo Brivio Sforza - spiega Piero Ferrari, Past President e attuale Presidente Commissione Pubblica Immagine del Club - sono orgogliosi di aver collaborato con il Comune di San Giuliano Milanese alla realizzazione del progetto “Carrello Comune”: un’iniziativa solidale che riteniamo possa, nel tempo, rispondere concretamente ai bisogni delle persone in difficoltà e al Bene Comune dei territori».

Log in to comment