Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Catturato il rapinatore delle edEra diventato l'incubo delle edicole di San Giuliano Milanese. Ad arrestarlo i carabinieri di San Donato.

La merce sequestrataColpiva nell’arco orario compreso tra le sei e le sette del mattino con il favore dell’oscurità e della nebbia. Gli inquirenti ritengono che fosse proprio lui ad avere già messo a segno due rapine, entrambe ai danni dell’edicola di Piazza Italia il 9 e il 20 gennaio. Armato di pistola, a volta scoperto, fingendosi un cliente mattutino si presentava in edicola, ma una volta all’interno svelava le sue vere intenzioni e, spianata una pistola, si faceva consegnare fondo cassa e Gratta&Vinci per poi scomparire tra i dedali delle vie deserte e buie del centro cittadino.

Ma i carabinieri da giorni erano sulle sue tracce. Dopo la seconda rapina consumata ai danni dell’edicola di Piazza Italia, i militari avevano delineato un modus operandi consolidato ed erano certi che il rapinatore avrebbe colpito ancora scegliendo lo stesso obiettivo, un’edicola, e agendo nella solita fascia oraria, quella che precede le prime luci del giorno. Per questo motivo gli uomini dell’Arma da alcuni giorni avevano intensificato i servizi di pattuglia, effettuando un vero e proprio costante servizio di vigilanza dinamica su tutte le edicole e i bar del centro cittadino con lo scopo, da un lato, di prevenire ulteriori episodi e, dall’altro, di reprimere un’eventuale nuova rapina: il momento giusto non si è fatto attendere.

Ed è così che sono riusciti a bloccare Guazzo Gennaro, classe 1981, napoletano residente a San Giuliano che, dopo il passaggio dei militari, si è fiondato nel chiosco e spianata la pistola si è fatto consegnare il fondo cassa, razziando tutte le schede di ricarica telefonica. Un bottino di quasi 400 euro. E via di corsa lungo via Serrati. Ma il rapinatore non aveva considerato la presenza di una seconda pattuglia di carabinieri che proprio in quel momento si trovavano a meno di un isolato di distanza e che, ricevuta la segnalazione della rapina, si sono precipitati sul posto, seguendo la via di fuga indicata loro dall’edicolante.

In meno di due minuti gli uomini dell’Arma lo hanno raggiunto e immobilizzato nella vicina via Marconi. Dichiarato in stato di arresto il malfattore è stato associato immediatamente alla casa circondariale di Lodi in attesa del giudizio di convalida da parte del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lodi.

 

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi