Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

CS SGMIn vista della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre), istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999, sono numerose le iniziative organizzate dall'Amministrazione Comunale, in collaborazione con le tre Consulte dell'associazionismo locale.

Dal 18 novembre è in corso a SpazioCultura (piazza della Vittoria 2) la mostra: “Donne a perdere - Piccole storie di ordinaria quotidianità”, in cui il tema delle donne vittime di violenza è illustrato da dipinti e racconti, a cura rispettivamente di Carla Bruschi e Barbara Sanaldi (la mostra rimane aperta fino al 25 novembre).

Proprio domenica 25, sempre a SpazioCultura, una serie di eventi, a cura della Consulta Sportiva e Ricreativa: alle 15, l'associazione Kodokan Budo propone nozioni tecnicoteoriche su come gestire la paura e, alle ore 15.30, dimostrazione e pratica di tecniche di difesa personale (prima di questi appuntamenti, sarà osservato un minuto di silenzio). Martedì 27 novembre, chiusura con lo spettacolo teatrale “Barbablu' 2.0”, a cura dell'Associazione “Teatro in Mostra” (ore 21, presso “Arena del Sole” in via Marzabotto 23): si tratta di uno spettacolo di teatro civile che affronta con lo stile della prosa contemporanea questa tematica e in modo particolare la violenza domestica. "La violenza contro le donne - commenta l'Assessore alla Cultura e Pari Opportunità, Nicole Marnini - rappresenta un fenomeno purtroppo in continua crescita. Intorno a questo tema occorre certamente riflettere, ma anche dare segnali concreti, promuovendo azioni di informazione e prevenzione sempre più serrate e auspicare che la giustizia, dinanzi ai casi che riempiono le cronache, sappia fare il suo corso. Come Amministrazione, abbiamo deciso di realizzare un ampio ventaglio di iniziative, a partire dalla mostra già aperta a SpazioCultura per finire con lo spettacolo di chiusura del 27, che consenta a noi tutti di affrontare il fenomeno da più angolature e nelle sue diverse sfaccettuature.

Un ringraziamento va naturalmente alle Consulte locali e alle associazioni che hanno collaborato alla realizzazione del programma: un valore aggiunto importante per il nostro territorio, che auspichiamo in questo caso possa contribuire a creare una rete territoriale attiva e vitale anche su questa tematica". “E' importante - chiude l'Assessore allo Sport, Maria Grazia Ravara - sensibilizzare tutti sulla necessità di non stare fermi, ma anzi di premunirsi con quanto possa essere di aiuto per tentare di difendersi da un fenomeno, quello della violenza di genere, che non è degno della civiltà umana. Per questo, nel programma dell'Amministrazione trovano spazio un momento di conoscenza, teorico e pratica, delle tecniche di difesa personale e alcune interessanti nozioni su come affrontare e gestire la paura dinanzi a situazioni che investono anche la sfera psicologica ed emozionale delle persone.

Colgo l'occasione per ringraziare nuovamente tutto il mondo associativo, in particolar modo quello sportivo che per la prima volta si mobilita per questa giusta causa, e auspico che nel minuto di silenzio che precederà le iniziative del 25 ognuno possa meditare e che tale gesto simbolico possa fungere da stimolo per una riflessione collettiva su questo tragico tema. E' importante partecipare numerosi perchè anche la presenza a iniziative come queste diventa un messaggio forte di vicinanza a tutte le vittime del femminicidio e di grande senso civico che non bisogna mai disperdere”.

Programma completo su: www.sangiulianonline.it

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi