In data odierna il Tribunale di Lodi ha comunicato l'improcedibilità della proposta di concordato presentata dall'Amministrazione Comunale di San Giuliano Milanese.
Le motivazioni alla base del rigetto della proposta non sono state rese note, ma verosimilmente sarebbero legate alle grandezze economiche non allineate alle aspettative del comitato creditori di Genia spa e alle tempistiche di esecuzione prospettate.
Commentano in maniera congiunta il Sindaco Marco Segala e il Vice Sindaco Mario Ettore Grioni: “La decisione oggi pervenuta chiaramente non ci soddisfa, ma non ci coglie certo impreparati: era infatti uno degli scenari possibili ipotizzati al momento della presentazione della proposta di concordato, pertanto già recepito nel Bilancio dell'Ente e nel Documento Unico di Programmazione (DUP) in termini di salvaguardia degli equilibri economico-finanziari. 
Sul piano operativo, la nostra Amministrazione è già al lavoro con il legale e al più presto - sentito il Curatore Fallimentare - riformuleremo una nuova proposta al fine di incontrare, per quanto possibile, il giudizio favorevole del comitato creditori. Ribadiamo l'interesse di rientrare in possesso del patrimonio pubblico, ma senza dimenticare al contempo la tutela degli interessi più generali della nostra comunità.
 
Non appena avremo notizie puntuali e certe a tale riguardo, sarà nostra premura rendere partecipi tutte le forze politiche che hanno condiviso con noi questo percorso.“
Log in to comment