Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Il 10 febbraio di ogni anno si celebra in Italia il Giorno del Ricordo, solennità istituita nel 2004 per commemorare le vittime dei massacri delle Foibe e dell'esodo giuliano-dalmata.
L’Amministrazione Comunale organizza, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, le seguenti iniziative a ingresso libero: due conferenze con la diretta testimonianza degli esuli (6 e 10 febbraio), una mostra (6 febbraio), uno spettacolo teatrale (9 febbraio) e un film incentrato sul tema delle Foibe (6 e 10 febbraio) - vedi programma in fondo.
"Abbiamo scelto di celebrare il Giorno del Ricordo - commenta l'Assessore all'Istruzione, Alessandra Magro - coinvolgendo direttamente l'Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.  Tra gli appuntamenti previsti, infatti, rivestono un particolare significato le due conferenze che vedranno la presenza di alcuni di quegli uomini che dovettero abbandonare tutto, a partire dalla fine del secondo conflitto mondiale: Pietro Tarticchio, esule istriano e figlio di un infoibato e Guido Brazzoduro, esule fiumano, saranno i protagonisti di un dialogo e di un confronto con gli studenti del liceo linguistico (6 febbraio); sempre Pietro Tarticchio, insieme a Tito Lucillo Sidari, esule istriano, porteranno invece la loro testimonianza durante l'incontro del 10, aperto a tutti. Abbiamo ritenuto fondamentale coinvolgere testimoni diretti di quella terribile pagina della nostra storia, negata per troppo tempo e che verrà rievocata anche durante lo spettacolo teatrale: “La nave del ritorno”, in programma il 9 febbraio.
La tragedia delle Foibe fa riflettere anche sul grande tema del rispetto per le ideologie altrui: non è pensabile sterminare interi gruppi che politicamente la pensino in modo differente. Il negazionismo che si è sviluppato intorno alla vicenda storica delle Foibe fa riflettere su come la storia sia spesso distorta. Far conoscere queste vicende è un modo per rappresentare la visione oggettiva di tutto quanto è accaduto nel secolo scorso". “Proiezioni di film, incontri, mostre e spettacoli teatrali: insomma, conoscere per ricordare. Per il Giorno del Ricordo - aggiunge l'Assessore alle Politiche Giovanili, Nicole Marnini - sono tante le iniziative che coinvolgeranno studenti, ragazzi e naturalmente tutta la cittadinanza.
Durante questa giornata, commemoriamo le vittime di una grave tragedia del secolo scorso. Con queste iniziative vogliamo conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe nel secondo dopoguerra. Vogliamo inoltre ricordare l'esodo di un popolo, quello giuliano-dalmata, espulso, sradicato, privato della propria patria, valorizzando il suo patrimonio culturale, letterario e storico, che potremo conoscere e riscoprire in ognuna delle iniziative previste.
Troppo a lungo la tragedia delle Foibe è rimasta esclusa dalla memoria collettiva e dalla coscienza nazionale: ricordare il passato e coloro che hanno perso la vita, grazie al contributo di chi è stato testimone diretto di vicende che non vorremmo fossero vissute ancora è un dovere dal quale non possiamo astenerci, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni”.

PROGRAMMA:
Lunedì 6 febbraio 2017 SpazioCultura, piazza della Vittoria ore 10.00 Conferenza riservata agli studenti del liceo linguistico CONOSCERE PER RICORDARE Con la testimonianza dello scrittore PIERO TARTICCHIO, esule istriano e figlio di infoibato e la partecipazione di GUIDO BRAZZODURO, esule fiumano e Sindaco del Libero Comune di Fiume in Esilio (LCFE) Proiezione del film documentario: “FOIBE - MARTIRI DIMENTICATI” ore 18.30 Inaugurazione della mostra IL GIORNO DEL RICORDO - CONOSCERE PER RICORDARE La mostra resterà aperta dal 6 al 12 febbraio, nei seguenti orari: da lunedì a venerdì 14.00-18.00 sabato 15.00-17.00 - Domenica 15.00 – 18.00
Giovedì 9 febbraio 2017 SpazioCultura, piazza della Vittoria ore 21.00 Spettacolo teatrale a cura del Teatro dell’Aleph LA NAVE DEL RITORNO La tragedia degli italiani istriani, fiumani e dalmati vittime delle foibe e dell’esodo dalle loro terre.
Per dare voce a tutti coloro che ancora subiscono violenza per motivi etnici, politici, religiosi Venerdì 10 febbraio 2017 SpazioCultura, piazza della Vittoria ore 21.00 Conferenza CONOSCERE PER RICORDARE Con la testimonianza dello scrittore PIERO TARTICCHIO, esule istriano e figlio di infoibato e la partecipazione di TITO LUCILIO SIDARI, esule istriano e vice Sindaco del Libero Comune di Pola in Esilio (LCPE) Proiezione del film documentario: “FOIBE - MARTIRI DIMENTICATI”
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi