×

Attenzione

JFile: :read: Impossibile aprire file: https://query.yahooapis.com/v1/public/yql?q=SELECT+%2A+FROM+yql.query.multi+WHERE+queries%3D%27SELECT+%2A+FROM+flickr.photosets.info+WHERE+api_key%3D%22e2e817071fdf8909088c5960351c071d%22+and+photoset_id%3D%2272157668221320892%22%3B+SELECT+%2A+FROM+flickr.photosets.photos%28500%29+WHERE+api_key%3D%22e2e817071fdf8909088c5960351c071d%22+and+photoset_id%3D%2272157668221320892%22+and+extras%3D%22description%2C+date_upload%2C+date_taken%2C+path_alias%2C+url_sq%2C+url_t%2C+url_s%2C+url_m%2C+url_o%22%27&format=json&env=store%3A%2F%2Fdatatables.org%2Falltableswithkeys&_maxage=3600&callback=

Questa è la storia di una domenica da genitore di un piccolo ciclista




Domenica 8 maggio, festa della mamma a parte,  poteva essere una domenica come tante per noi genitori di un piccolo ciclista. Invece no, è stata una domenica speciale perchè gareggiavamo in "casa",  a San Giuliano Milanese,  nel 1° trofeo "GLS", gara "storica" in questo periodo, organizzata dall' UC Sangiulianese presieduta dal "grande" signor Paitoni Gino.  La nostra squadra ha partecipato con 10 atleti divisi tra le varie categorie.
 

Tutto è pronto, asfalto a tratti quasi nuovo, rettilineo di arrivo transennato, striscione di arrivo montato, striscioni degli sponsor in bella mostra, gazebo delle squadre montati, insomma non manca nulla. Ma eccoli i protagonisti, poco meno di 200 ciclisti della categoria Giovanissimi dai 7 ai 12 anni di età. Devono affrontare un percorso di 900 metri circa da percorrere piu' volte in base all'età.

Gara dei G4, 10 anni. Ecco il mio Matteo dorsale numero 1. Ha di fronte 9 giri del percorso insieme ad altri 30 concorrenti circa. Lo vedo teso, è la prima gara dell'anno ma è concentrato e bello carico. L' allenamento c'è, i chilometri nelle sue "gambette" ci sono, ma la gara è tutt'altra storia.
Partiti, bene, è nel gruppone. Primo, secondo, terzo, quarto giro chi è davanti aumenta l'andatura. Si stacca. Quinto,sesto,settimo giro è rimasto solo, dovra' fare il doppio della fatica per rientrare.Come sempre io sono alla prima curva ad incitarlo ad ogni passaggio a gridargli di non mollare  che sono li a pochi metri. Ottavo, nono giro si trova insieme ad un altro ciclista con cui condividere la fatica per tentare di rientrare in gruppo ma l'avversario non collabora.

Eccolo all'arrivo, staccato e abbastanza cotto. Gli corro incontro con una borraccia di acqua fresca invitandolo ad un altro giro tranquillo per sciogliere le gambe, gli dico che è stato bravo, sfortunato perchè rimasto solo e per il forte vento contrario.Ma va bene cosi, da qui a settembre ogni domenica c'è una gara e i piazzamenti migliori arriveranno. Quel che conta è vederli divertiti e contenti. Come tutte le volte a fine gara la mamma tira un sospiro di sollievo non essendoci state cadute e di conseguenza "sbucciature" varie.

Era presente per le premiazioni il sig.Gianluigi Stanga che a cavallo tra gli anni 80 e 90 è stato direttore sportivo di molte squadre professionistiche e oggi  è responsabile degli eventi sportvi della GLS.
 

GALLERIA FOTOGRAFICA

{gallery}https://www.flickr.com/photos/recsando/sets/72157668221320892/{/gallery}

 

 a cura di Paolo Biggini
foto: Luigi Sarzi Amadè
Log in to comment