L'Amministrazione Comunale rinnova la convenzione con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane San Giuliano Milanese, 25 novembre 2015
Il Comune di San Giuliano Milanese continuerà ad avvalersi della collaborazione della Lega Nazionale per la Difesa del Cane per i servizi di ricovero, mantenimento e cura dei cani provenienti dal territori comunale presso la struttura di Segrate (Mi). Questo l'intendimento dell'Amministrazione Comunale, espresso dalla Giunta con la Delibera approvata agli inizi di novembre.
Dopo il primo anno di affidamento del servizio all'Associazione, il numero dei cani ritrovati a San Giuliano e in custodia alla struttura è notevolmente diminuito (ad oggi, sono 3 quelli in carico al Comune rispetto ai 14 presenti ad ottobre del 2014, quando è stata stipulata la prima convenzione): ciò è dovuto anche all'attività svolta sul territorio dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane, alla sensibilizzazione sui temi della lotta al randagismo e delle adozioni e alle condizioni igienico-sanitarie favorevoli degli ambienti in cui i cani sono ricoverati.  La nuova convenzione avrà validità triennale - fino all'ottobre del 2018 - ed è previsto un investimento del Comune pari a € 8.000 annui. "Il bilancio di questa prima collaborazione con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane - sottolinea l'Assessore all'Ambiente, Maria Grazia Carminati - è stato positivo. Come Amministrazione, siamo molto sensibili a questi temi e, in particolare, al diritto degli animali di soggiornare in ambienti che garantiscano condizioni igienico-sanitari sicure e controlli puntuali e attenti. Del resto, la diminuzione del numero dei cani che vivono nella struttura di Segrate, e quindi l'aumento del numero delle adozioni, testimonia il buon lavoro svolto in questo anno dall'Associazione. A ciò si aggiunge che la stessa, ha mostrato la piena disponibilità a continuare a gestire la struttura, tra l'altro con le medesime modalità e a costi invariati. Per questo, abbiamo deciso di proseguire questa collaborazione proficua, attraverso una nuova convenzione di durata triennale”
Log in to comment