Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Interrogazione e Mozione: Concessione per la gestione e uso della pista di atletica, campo da rugby e struttura adiacente del Centro Sportivo Enrico Mattei

Interrogazione e mozione presentate dalle Liste Civiche Insieme per San Donato  e San Donato Ci Piace


8 Febbraio 2019
Pervengono alla Redazione RecSando, con preghiera di diffusione, documenti in pdf relativi alla Interrogazione  e alla Mozione presentata dalle liste civiche Insieme per San Donato e San Donato Ci Piace,  al Sindaco Andrea Checchi e al Presidente del Consiglio Comunale di San Donato Milanese Matteo Sargenti.
Oggetto: Concessione per la gestione e uso della pista di atletica, campo da rugby e di struttura adiacente del Centro Sportivo Enrico Mattei di Via Caviaga 4

interrogazione

mozione


Gina Falbo, Vincenzo di Gangi, Giovanni Di Pasquale
Log in to comment

A San Donato APP@CON fa squadra con il territorio per il benessere della scuola

appaconPremessa del progetto APP@CON è la consapevolezza di vivere in un tempo di contesti educativi in profonda trasformazione che richiedono l’assunzione di nuove e inedite forme di responsabilità educative da parte delle tradizionali agenzie preposte: famiglia e scuola in primis, comunità locale.  APP@CON sostiene la comunità nel processo di tessitura paziente di legami, alleanze  condivise  per ridare valore all'educazione, per condividere le coordinate di un nuovo orizzonte educativo, per ridare valore ad una funzione educativa diffusa, per garantire alle nuove generazioni nuovi luoghi, nuove opportunità per crescere e vivere il proprio presente.

I processi educativi rappresentano uno degli ambiti della vita delle persone maggiormente in grado di condizionare la piena realizzazione personale e inclusione sociale di lungo termine, pertanto il rischio cui sono esposti i bambini e i giovani che, per diverse ragioni, incorrono in una situazione di povertà sotto questo profilo, è di vedere da subito ridotto lo spettro dei possibili corsi di vita. Per questo è importante operare affinché tutti i giovani possano accedere ad un livello di opportunità di sviluppo personale cognitivo, emotivo e culturale dignitoso.

Leggi tutto...

Log in to comment

Lombardia soffocata dallo smog: Milano un giorno su tre sfora i limiti

Lombardia soffocata dallo smog: Milano un giorno su tre sfora i limiti ma per la Regione: “Inquinanti sconfitti”

Il dossier annuale Mal’aria di Legambiente sull’inquinamento atmosferico nelle città lombarde conferma un quadro drammatico a causa dell'NOx (Ossidi di azoto) e i suoi “fratelli”: ozono in estate e polveri secondarie in inverno. A Milano, nel 2018, i giorni di superamento dei limiti sono stati 135, ovvero oltre un giorno su tre. Peggio è andata per gli abitanti di Brescia, in testa alla classifica con 150 giorni, seguita da Lodi (149) e Monza (140). 
In particolare, per quanto riguarda i valori di Pm10, Lodi (centralina Vignati) guida la classifica delle città lombarde che hanno oltrepassato il limite quotidiano -fis­sato come media per legge a 50 μg/mc- per ben 78 giorni, seguita da Milano (centralina viale Marche) per 74 giorni: siamo a oltre il doppio del limite dei 35 giorni l’anno “consentiti” dalle norme vigenti. Nemmeno i mesi estivi, meno colpiti dalle concentrazioni delle polveri, hanno mostrato segnali positivi: l’ozono troposferico -un inquinante secondario che si forma per reazioni fotochimiche a partire da inquinanti precursori quali gli Ossidi di azoto e i composti organici volatili (VOC) - nei capoluoghi di provincia ha superato i limiti di legge, con in testa Brescia (con 103 giorni rispetto ai 25 consentiti) tra le città peggiori per questo inquinante.
Ricordiamo che ogni anno in Europa, stando ai dati dell’Agenzia Europea per l’ambiente, sono oltre 422mila le morti premature all’anno per inquinamento atmosferico e l’Italia si colloca tra i paesi con più decessi in rapporto alla popolazione, pari a più di 60.600 nel solo 2015, di cui 20.500 riconducibili al Biossido di Azoto, mentre 3.200 sono legate ad alte concentrazioni di Ozono (O3).

Cause e rimedi per respirare più pulito

Seppur la media annuale sia migliorata nell’ultimo decennio, restano elevati i picchi di concentrazioni di polveri sottili e ozono, che rendono l’aria irrespirabile nella maggior parte dei mesi invernali ed estivi. Secondo quanto dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia “tra le principali fonti di emissione figurano il traffico, con l’auto privata, che continua d essere di gran lunga il mezzo più utilizzato, il riscaldamento domestico, le industrie e le pratiche agricole. Inoltre, continua a pesare la mancanza di un’efficace strategia antismog. 

Occorre ridurre il traffico motorizzato privato e cambiare la mobilità urbana incentivando il trasporto pubblico locale, su ferro e lo sharing”. 

Oggi la sfida per Regione Lombardia deve essere quella di ridurre il tasso di motorizzazione e di fare della mobilità sostenibile il motore del cambiamento. È necessario ripensare le città per le persone, non per le auto, con regolamenti che disincentivino l’uso delle automobili, incentivando davvero la mobilità sostenibile, potenziando il trasporto pubblico locale, urbano e pendolare e prevedendo reti ciclabili che attraversino nelle diverse direttrici i centri urbani, prendendo esempio dalle maggiori città europee che si muovono in questa direzione già da tempo. “Come sta avvenendo a Milano, per esempio, una città dove già oggi il 50% degli abitanti usa i mezzi pubblici, cammina e pedala e l’esperienza dell’Area C ha condotto all’introduzione da quest’anno di una più vasta zona a emissioni limitate (Low Emission Zone) l’area B, con pedaggi per l’ingresso ai veicoli più inquinanti.

Per uscire dall’emergenza cronica dello smog occorre che le città redigano PUMS ambiziosi ripensando l’uso di strade, piazze e spazi pubblici, creando ampie “zone 30” e prevedendo nuove aree verdi nei centri urbani”conclude Meggetto.

Leggi tutto...

Log in to comment

Stop al consumo di suolo: Ovvio, altrimenti mangeremo solo cemento

Regione Lombardia: “entro il 2050 stop al consumo di suolo”
Ovvio, altrimenti mangeremo solo cemento


20 dicembre 2018. Riduzione del consumo di suolo agricolo e riqualificazione delle aree dismesse e degradate. Sono questi i capisaldi dell’Integrazione al Ptr, Piano territoriale regionale della Lombardia, approvato lo scorso agosto. L’adozione definitiva del documento, che porterà la Lombardia “a essere la prima Regione italiana ad aver adottato uno strumento urbanistico che recepisce le linee guida della Ue sull’azzeramento del consumo di suolo entro i prossimi trent’anni, spetterà al Consiglio regionale ed è prevista entro la fine del 2018”. Beh, noi abbiamo cercato a lungo nel sito della Regione, ma dell’adozione dello stop al consumo di suolo in Lombardia entro il 2050 non abbiamo trovato traccia (ma siamo solo al 20 di dicembre).
E, comunque, se 30 anni per continuare a depredare il suolo vi sembrano pochi… basti vedere la sequenza di immagini realizzate da Legambiente e Coldiretti per capire la voracità con cui la nostra regione inghiotte ettari di agricoltura.

Leggi tutto...

Log in to comment

La sede della cultura approda su Instagram

CS SDMCon una gara di immagini e idee, aperta a tutti gli Igers, fino al 15 marzo

 #cascinaromacontest è l’hashtag da utilizzare per partecipare al concorso dedicato alla sede della cultura di San Donato. La sfida, rivolta a tutti gli Igers, è quella di immaginare una Cascina Roma “del futuro”, per portare a compimento il percorso di rinnovamento avviato nel 2018 e presentato pubblicamente mercoledì. Lo scopo della call è coinvolgere le nuove generazioni nella progettazione di spazi (fisici e di pensiero) dove le nuove generazioni possano trovare ispirazione, incontrarsi ed esprimersi.

Leggi tutto...

Log in to comment

San Donato monta in sella e pedala verso il futuro

CS SDMMartedì 12 sarà presentato il Biciplan, il piano urbano della mobilità ciclistica ideato con l’obiettivo di ridefinire il modo di muoversi in città nel segno della sostenibilità

 «Ridare il cuore della città in mano alle persone e liberare l’aria dall’emissione di anidride carbonica». Questi e altri ambiziosi obiettivi sono stati anticipati dal Vicesindaco Gianfranco Ginelli sulle pagine di SanDonatoM.ese nell’articolo di lancio della serata di presentazione del Biciplan, piano urbano della mobilità ciclistica con cui l’Amministrazione punta a ridefinire le dinamiche degli spostamenti in città.

 La logica e le linee guida del documento – stilato con la consulenza tecnica dell’ingegner Enrico Chiarini, titolare di uno studio con esperienza pluriennale in progettazione di soluzioni di mobilità dolce in diverse città italiane (Brescia, Cagliari, Foggia, Parma, Rovereto…) – saranno illustrate compiutamente martedì 12 in sala Consiliare alle ore 21. Oltre a Chiarini, a presentare il documento vi sarà anche Paolo Ruffino, esperto di mobilità ciclistica, che nel suo curriculum include un’attività di consulenza per la provincia di Amsterdam per la progettazione di un’autostrada “a due ruote” tra Hoofddorp ad Aalsmeer.

Leggi tutto...

Log in to comment

Due archeologi nel giardino dei giusti

CS SDMIl Liceo Primo Levi ricorda chi si è battuto in difesa del patrimonio artistico

 I nuovi alberi dello spazio verde di via Maritano affonderanno le proprie radici nella storia dell’umanità. Per l’annuale percorso dedicato ai Giusti del presente, infatti, gli studenti del Liceo Primo Levi hanno deciso di celebrare chi ha “agito il Bene in difesa del patrimonio artistico come fondamento dell’identità e delle radici di un popolo”. Si tratta di Kalhed Al-Asaad e Emilio Lavagnino, un archeologo e un critico dell’arte che, in contesti diversi, si sono battuti contro distruzioni e spoliazioni.

 La dedicazione degli alberi sarà in primavera (venerdì 24 maggio) ma gli appuntamenti legati al progetto inizieranno già nei prossimi giorni, con due conferenze sul tema del diritto alla cultura e della sua tutela. Domani, alle 18 in Sala Consiliare, l’archeologa Paola Poli affronterà l’argomento con un incontro intitolato La storia in frantumi. Distruzione e salvaguardia del patrimonio culturale del Vicino Oriente. Il percorso proseguirà giovedì 21 febbraio (sempre alle 18 in Municipio) con l’intervento di Maria Teresa Grassi, docente dell’Università degli Studi di Milano, dedicato a Khaled al As’as e Palmira: storia di un archeologo e di una città.

Leggi tutto...

Log in to comment

triangolare di hockey a san donato milanese

Siamo stati per voi al Palazzetto dello Sport di San Donato Milanese a catturare i momenti più salienti della triangolare di hockey su Ghiaccio.
Una gara tra la squadra FIGHTERS di San Donato Milanese, SGULARATT di Milano e la squadra COBRA di Montichiari:
Ecco i Risultati:
Fighters - Sguralat 2 a 9
Fighters - Cobra 2 a 0
Sguralat - Cobra 1 a 2

Galleria Fotografica - a cura di Luigi Sarzi Amadè

Triangolare di Hockey


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

 

 
 
Log in to comment

etica, crowdfunding, Bilancio partecipativo: quale futuro per la democrazia ?

Dalle ore 20:37 sieti tutti inviati al Buffet offerto gratuitamente da RecSando / Bicipolitana Network
per festeggiare 23 anni di volontariato al servizio della città

Il 18 Febbraio 2019 alle ore 21:00, in Cascina Roma a San Donato Milanese sei invitato da RecSando & Bicipolitana Network.


Sarà una serata speciale, ricca di ospiti di rilievo.

Abbiamo pensato di festeggiare così il nostro 23esimo compleanno, facendo un regalo al Sud Est Milano.
Vogliamo invitare tutte le associazioni, i comitati, i Sindaci, gli assessori, i consiglieri, di maggioranza e di minoranza, le aziende presenti nel territorio, i cittadini.

Vogliamo coinvolgere tutti voi per proporvi un nuovo modo, di costruire il futuro, insieme.

La serata sarà intitolata:

etica, crowdfunding e bilancio partecipativo: la strada per la democrazia ?

A noi sapete, piace mettere il circolo nuove idee, condividerle, fare squadra, creare rapporti di collaborazione tra i vari soggetti presenti nel territorio.

( RecSando, come fa intuire la pienezza del suo acronimo – Rete Civica di San Donato Milanese - non può che dare il via ai suoi progetti partendo dalla città che l’ha vista nascere e crescere fin dal 1996 e che gli ha riconosciuto la benemerenza civica nel 2016 ).


Oggi noi ci definiamo e siamo di fatto la Rete Civica del Sud Est Milano, muovendoci in tutto il territorio, imbastendo sinergie nuove e complementari, abbiamo tessuto una grande ragnatela di relazioni, sul nostro lungo cammino.

Abbiamo realizzato nel passato eventi clamorosi, con il comitato San Donato Smart City abbiamo portato il precursore della Smart City, Michele Vianello, vice sindaco di Venezia, nel 2016 abbiamo dato vita con RecSando , Bicipolitana Network e Biblioshare all’evento NEXTSando , innovare per creare futuro, portando nella nostra città uno dei più grandi architetti del mondo, l’ Arch. Ing. Carlo Ratti che vedendo il nostro pratone ha pensato subito che questo potesse diventare il grande polmone verde della città, trasformandolo in un frutteto.

Il futuro è nel DNA di RecSando, attenta ai cambiamenti si è saputa trasformare diventando anche una testata giornalistica iscritta al tribunale di Milano, presente a tutti i dibattiti che guardano al futuro, guarda con buon auspicio la nascita di sinergia per lo sviluppo di progetti condivisi tra i Comuni di San Donato Milanese, Peschiera Borromeo, Paullo, che daranno il via alla SMART LAND.

Ci viene in mente una citazione di Sir Winston Churchill
“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.”

Proprio da qui vogliamo iniziare questo incontro e invitarvi a riflettere su due citazionidi personaggi illustri, che pur dicendo la stessa cosa sono molto diversi tra loro.

Il Futuro inizia oggi, non domani (Papa Giovanni Paolo II)

Il Futuro appartiene a coloro che si preparano per esso oggi (Malcom X)

Ci sembra quindi importante che in ognuno di noi, maturi l’idea che un progetto se conosciuto prima della votazione, se condiviso, elaborato e rimodellato tenendo conto dei progetti similari, che sia etico e non a scapito di qualcuno, che sia sostenuto con dei finanziamenti esterni elargiti da società private, sia il vero passo per un futuro migliore che guarda alle prossime generazioni.

SCALETTA DELLA SERATA




Staff RecSando


Log in to comment

Un laboratorio creativo per il futuro di Cascina Roma

CS SDMAvviato un percorso per la valorizzazione del luogo cittadino dedicato alla cultura. Mercoledì 6 febbraio saranno illustrati i passi compiuti sin qui

 Cascina Roma creative lab. Si chiama così il percorso di co-progettazione avviato alla fine dello scorso anno per offrire una “visione” sul futuro dello spazio di piazza delle Arti, da un quarto di secolo fulcro della cultura e della creatività cittadina. Il progetto, che si avvale della regia tecnica di Avanzi – Sostenibilità per azioni (azienda specializzata in soluzioni innovative, individuata tramite bando pubblico), ha sin qui coinvolto operatori culturali, tecnici dell’Ente, cittadini e molti giovani sandonatesi. Mercoledì 6 alle 18.30 in Cascina Roma sarà proposta una sintesi del lavoro realizzato e saranno illustrati i passi che saranno intrapresi per definire il possibile futuro dell’immobile di piazza delle Arti.

Leggi tutto...

Log in to comment

Il Comune cerca partner per animare la città

CS SDML’Ente è alla ricerca di soggetti che intendano promuovere iniziative aggregative, culturali e sportive a San Donato. Candidature entro mercoledì 20 marzo

Un invito per arricchire la programmazione di eventi in città. Lo rivolge l’Amministrazione a chiunque – associazioni, operatori economici, artisti… - voglia proporre iniziative dal marzo di quest’anno al gennaio del 2020. Nel ricercare partner per comporre il “calendario” del 2019, l’Ente si rende disponibile a condividere l’organizzazione delle manifestazioni. A seconda dei casi e delle proposte, il Comune potrà farsi carico della copertura parziale dei costi, applicare agevolazioni sul canone di occupazione del suolo pubblico, garantire l’attività di comunicazione, di pubblicizzazione e il supporto dei propri tecnici.

Assai ampia la gamma di iniziative da proporre. L’avviso pubblico, che è finalizzato alla raccolta di idee, prevede, infatti, la possibilità di presentare progetti di manifestazioni, eventi, spettacoli che possono spaziare dall’aggregazione allo sport, dalla musica al cinema, dalla cultura allo spettacolo, supportando le proposte con attività di somministrazione di cibo e bevande. Ampia anche la possibilità di scelta dei luoghi in cui promuovere le iniziative: vie, piazze, aree verdi e il Troisi (nelle serate del giovedì).

Leggi tutto...

Log in to comment