Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

M5S_SDM - Innalzamento Polveri Sottili nel nostro territorio


La Consigliera Comunale del Movimento 5 stelle Paola Alessandrini ha depositato, presso il Comune di San Donato, una mozione (M5S_SDM : Mozione inquinamento) che richiede l’installazione di due centraline fisse per il monitoraggio dell’aria e il censimento degli impianti di riscaldamento nel territorio sandonatese.
Tale richiesta verrà discussa nel prossimo Consiglio Comunale utile.
L’innalzamento delle polveri sottili rappresenta una vera e propria piaga per l’intera Pianura Padana e per la nostra città, situata in una morsa pericolosa, tra tangenziali e aeroporto di Linate. La scienza da anni ci mette in guardia dagli effetti dannosi che ha l’inquinamento sulla nostra salute e l’ultimo campanello d’allarme viene dato da una ricerca condotta da Humanitas e Istituto Nazionale dei Tumori, pubblicata sulla rivista scientifica “ International Journal of Environmental Research and Public Health”, che “ ha dimostrato che il rischio di accesso al pronto soccorso per eventi cardiovascolari acuti è associato all’aumento del particolato atmosferico, Pm10, secondo un andamento stagionale, più dannoso nel periodo autunno-inverno, ma anche più pericoloso nelle giornate con alte temperature atmosferiche”.

Sappiamo dall’ARPA che da inizio anno, nella confinante Milano, i livelli di Pm10 sforano pericolosamente i limiti consentiti dalla legge, ma, per quanto riguarda San Donato e l’intero sud est Milano, non abbiamo dati puntuali per la mancanza di centraline fisse che monitorino gli inquinanti atmosferici.
Ciò non ha impedito, purtroppo, di bocciare in Consiglio Regionale l’emendamento presentato dal Consigliere Regionale del M5S Nicola Di Marco, volto a chiedere fondi per l’installazione di almeno 3 centraline fisse, da Corsico a Paullo.

I dati di cui siamo a conoscenza dovrebbero allarmare ogni buon Amministratore locale. Confidiamo, pertanto, nella volontà dei Consiglieri Comunali di San Donato di salvaguardare la propria salute e quella dei propri concittadini, affinchè votino favorevolmente questa mozione.
Ricordiamo inoltre che , secondo la legge, è dovere del Sindaco tutelare la salute dei propri cittadini, anche dei più piccoli , ed è per questo motivo che la mozione richiede anche rilevamenti degli inquinanti nelle scuole elementari e medie;
l’apparato respiratorio dei bambini è in via di sviluppo, pertanto più sensibile agli eventuali danni apportati dall’inquinamento.

m5s - san donato
Log in to comment

M5S_SDM : Mozione inquinamento

 

 

                                                    

                                                    Al Sindaco Dr. Checchi

                                                     Al Presidente del Consiglio Ing. Matteo Sargenti

 

 

MOZIONE : RICHIESTA INSTALLAZIONE STAZIONI DI MONITORAGGIO ARIA, MISURAZIONE INQUINANTI NELLE SCUOLE PRIMARIE, CENSIMENTO IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE .

 

Premesso : nell’hinterland milanese e a San Donato Milanese i cittadini continuano ad ammalarsi di tumore e a contrarre quelle malattie quali l’asma, malattie coronariche, malattie respiratorie ed altre connesse con altissima probabilità oltre che alla contaminazione del cibo, alla pessima qualità dell’aria che sono costretti a respirare.

Premesso che sul tema nutrizionale si può agire limitatamente se non raccomandare ai cittadini l’acquisto di prodotti italiani verificando il contenuto delle etichette e tenuto conto che la filiera del cibo italiano è quella più affidabile e controllata in Europa ;  sul tema aria: dai dati giornalieri dell’ARPA Lombardia sappiamo che i maggiori responsabili dell’inquinamento sono il particolato atmosferico noto come PM10 e PM2,5 , il mono/bi ossido di azoto, l’ozono, il benzene, l’ossido di carbonio a cui si aggiungono altri componenti presenti talvolta in concentrazioni pericolose per la salute talvolta “accettabili” solo in condizioni meteo favorevoli ossia con pioggia e vento.

Considerato che in questi primi giorni dell’anno, dai dati ARPA Lombardia si conferma che il PM10 ha già superato più volte il valore limite di 50 microgrammi al metro cubo fissato dalla Unione Europea ed ugualmente il PM2,5 è costantemente vicino al suo limite ammesso, mentre l’indice di qualità dell’aria è definito da ARPA in questi giorni “scarsa” in altre parole pessima e pericolosa per la salute.

Considerato che : migliaia di lavoratori ogni giorno si muovono per venire a lavorare a San Donato Milanese costretti a respirare la sua aria , che le grandi multinazionali come l’ENI stanno investendo sul territorio in uffici ed infrastrutture e che pertanto la presenza di lavoratori e personale andrà ad incrementare nel prossimo futuro.

Considerato che la stazione di rilevamento inquinanti dell’aria situata a  San Giuliano Milanese, possibile riferimento per il nostro Comune, sembra essere attiva per il solo rilievo degli NO2 e del CO, e che nell’area sud est rispetto all’area nord Milano vi è carenza di stazioni di rilevamento, necessarie invece anche per la presenza spesso trascurata nel suo apporto all’inquinamento dell’aria, dell’aeroporto di Linate.

Considerato che il Decreto Legislativo n. 155/2010, che fissa le norme per la valutazione della qualità dell’aria, prevede che le regioni predispongano un programma per la misura della qualità dell’aria con stazioni fisse  e parimenti dispone che se è alta la probabilità di superare i limiti per un determinato parametro, il numero di stazioni da prevedere sia più elevato.

Considerato che i dati d’inquinamento forniti su San Donato Milanese a partire dai modelli ARPA non corrispondono, come noto, a dati effettivamente misurati in qualche punto del territorio comunale, ma si tratta di valutazioni di tipo modellistico mentre i cittadini hanno manifestato il desiderio di avere dati reali on time ben sapendo che la lotta all’inquinamento passa anche attraverso l’informazione puntuale.

 

                                       Impegna Sindaco e Giunta

1)    a farsi parte attiva nei confronti dell’ARPA per richiedere l’installazione di 2 stazioni fisse di monitoraggio aria e quindi, con l’aiuto della analisi chimico-fisica e della moderna strumentazione elettronica di cui sono dotati i laboratori dell’Arpa, cercare di risalire alle fonti più probabili dell’inquinamento per combatterle in maniera mirata. La battaglia contro le auto che il Comune sta perseguendo senza coinvolgere i cittadini e senza tener conto delle loro necessità potrebbe addirittura risultare non decisiva per abbattere l’inquinamento se ad esso concorrono in misura determinante i fertilizzanti dei campi limitrofi , lo scarico delle caldaie, le stufe a pellet, la ricaduta dei gas combusti del kerosene avio del vicino aeroporto di Linate, ecc.

2)    a programmare un monitoraggio anche discontinuo della qualità dell’aria all’interno delle aule delle scuole elementari e medie in particolare sui particolati PM10, PM2,5 insieme alla formaldeide, alla CO2 e ai COV aggiungendo nel periodo estivo l’ozono.

3)    a promuovere un censimento presso i Condomini e le abitazioni tutte del Comune sui dispositivi di riscaldamento in uso, considerato che le caldaie a biomassa, le stufe a pellet le caldaie a gasolio, durante il periodo di riscaldamento invernale, sono maggiormente responsabili per la generazione del PM e del benzopirene rispetto alla caldaie a metano o rispetto alle auto. Nell’ottobre del 2019 l’Arpa Lombardia ha partecipato ad un importante convegno internazionale con l’intervento "Challenges for PM and BaP in Po valley, with particular reference to the contribution of biomass burning",  da cui si evince chiaramente quanto sopra illustrato ossia che l’inquinamento delle auto non è la principale fonte di inquinamento nella Regione Lombardia.

 

Si chiede che la presente mozione sia inserita in discussione nel primo Consiglio Comunale

Paola Alessandrini

Capogruppo del Gruppo consiliare M5S

Log in to comment

PLASTIC FREE: IL COMUNE SI ALLEA CON I GIOVANI

CS SDML’Amministrazione distribuirà oltre 3mila borracce nelle scuole con l’obiettivo di avviare la lotta alla plastica usa e getta, alzando la guardia in difesa dell’ambiente

 LA lotta alla plastica inizia a scuola. Con questo obiettivo, il Sindaco Andrea Checchi e l’Assessore all’Istruzione Chiara Papetti da domani (venerdì 17) incontreranno i ragazzi delle scuole cittadine per regalare loro oltre 3mila borracce di alluminio.

 Partirà dai sandonatesi più giovani la campagna per diffondere una buona pratica in città: ridurre al minimo l’utilizzo della plastica usa e getta. La maggior parte delle plastiche, infatti, non si biodegrada in alcun modo e tutta quella dispersa in natura vi resta per centinaia o migliaia di anni. Usata in media per 4 anni (spesso una volta sola), buona parte della plastica, purtroppo, finisce a “soggiornare” nell’ambiente per periodi lunghissimi. Con queste premesse, l’Amministrazione – da sempre in prima linea sul tema della sostenibilità – chiederà aiuto agli studenti per provare a modificare un’abitudine consolidata: il consumo di acqua in bottiglia, pratica che vede l’Italia al primo posto in Europa e al terzo nel mondo (dati statista.com riferiti al 2017) con un utilizzo annuo, nel nostro Paese, di oltre 8 miliardi di bottiglie in plastica.

Leggi tutto...

Log in to comment

SDM: Piano Sosta 2020

PIANO SOSTA: LE NOVITÀ PER IL 2020

A nove mesi dall’avvio del nuovo sistema di parcheggio, l’Amministrazione introduce ulteriori elementi correttivi

 

Importanti novità per il 2020: con l’approssimarsi del nuovo anno, cambiano alcune modalità di rilascio dei pass sosta e vengono introdotte nuove tariffe. Nell’ultima seduta di Giunta, l’esecutivo cittadino ha approvato tre correttivi al sistema di parcheggio avviato lo scorso 2 aprile.

Le novità, frutto anche delle valutazioni conseguenti al monitoraggio dei flussi di traffico, interessano residenti, dimoranti e lavoratori pendolari.

 

Proprio questi ultimi, a partire dal 2 gennaio, potranno usufruire di una tariffa sperimentale agevolata – disponibile in triplice formula, al prezzo di 200, 350 o 600 euro – che consentirà loro di parcheggiare sulle strisce blu della zona M4, rispettivamente per un trimestre, un semestre o un’intera annualità. Per quanto riguarda gli abitanti di San Donato, invece, i correttivi interverranno esclusivamente sulla fase di rilascio o di rinnovo del pass. Ciascun richiedente, infatti, a partire dal nuovo anno potrà avanzare domanda per il rilascio dell’autorizzazione esclusivamente per i veicoli intestati a se stesso. Per i dimoranti, invece, si è adottato lo stesso principio in vigore per altri servizi: è stata introdotta una tariffa diversificata rispetto a quella valida per residenti. L’importo del loro pass, pertanto, sarà di 240 euro annui, frazionabili in semestri.

 

«Le novità introdotte – spiega l’Assessore ai Parcheggi e al Piano Sosta Gianfranco Ginelli – hanno lo scopo di migliorare l’impianto generale e istituire un sistema di priorità. A fronte di 18mila veicoli che quotidianamente entrano in città e occupano una risorsa limitata quale è lo spazio stradale, l’Amministrazione ha deciso di privilegiare alcune fasce di popolazione, garantendo comunque a ciascuno la possibilità di movimento. L’introduzione delle tariffe agevolate cerca di stabilire un equilibrio tra l’interesse della cittadinanza e quello di quanti si recano in città ogni giorno per lavorare. L’obiettivo di fondo, in ogni caso, resta quello di favorire sul medio-lungo termine l’adozione di buone pratiche sostenibili dal punto di vista ambientale, economico e sociale».

 

San Donato Milanese, 30 dicembre 2019

Log in to comment

Bilancio 2019: osservatorio permanente contro il consumo di suolo e tutela del paesaggio

Osservatorio permanente contro il consumo di suolo e per la tutela del paesaggio nel Sud Est Milano

Comunicato stampa

 

Melegnano, 20 dicembre 2012
Questa fine d’anno ha portato nel nostro territorio una ventata di ottimismo:
·       il diniego dell’amministrazione comunale di Sordio a un nuovo, enorme insediamentologistico;
·       l’adesione, votata all’unanimità dal Consiglio Comunale di San Donato Milanese, al progetto Forestami con l’impegno di raddoppiare in breve tempo il patrimonio arboreocomunale;
·       l’approvazione all’unanimità del Consiglio Comunale di San Giuliano Milanese del progetto Un al- bero in più, che prevede la piantumazione di 38 mila alberi in pochi anni; una successiva delibera consiliare, pure votata all’unanimità, impegna il comune a finanziare ilprogetto.
Queste notizie che ci danno fiducia e alimentano nuove speranze.
Non che con questo la situazione nei nostri comuni sia rosea, nel corso dell’anno abbiamo già alzato la voce contro progetti che ricopriranno con nuovo asfalto e nuovo cemento il nostro suolo:
·       nuove abitazioni arriveranno a San Donato Milanese, Mediglia, Melegnano e VizzoloPredabissi;
·       nuove strade a Melegnano, avanguardia di un maxi-insediamento industriale e logistico che ricoprirà con asfalto e cemento l’8% del territorio comunale;
·       faraonici impianti sportivi (città dello sport oppure un nuovo stadio) a San DonatoMilanese;

Leggi tutto...

Log in to comment

Santa Scorese, Santa Subito


Santa Scorese, Storia di un femminicidio
Il titolo del film proposto una sera di dicembre al cinema Troisi di San Donato potrebbe essere una "speranza", ovvero che l'omicidio di quella povera ragazza uccisa a Palo del Colle in provincia di Bari il 15 marzo del 1991 con 15 coltellate, possa essere definito "martirio" e se vi fossero miracoli a lei riconducibili, Santa Scorese, Santa Subito lo diventerebbe davvero.

Leggi tutto...

Log in to comment

Un piccolo fiore da innaffiare ogni giorno, ... la speranza !

Don Chino presenta il suo Libro
     E’ il titolo del libro presentato domenica 1 dicembre 2019 al Crowne  Plaza Hotel di San Donato Milanese, da DON CHINO.
Un appuntamento annuale, questo, che Don Chino organizza per I ragazzi della sua Comunita’, sempre con l’intento di tirarli fuori dal tunnel della droga, ed è sempre piacevole incontrarli e constatare che, attraverso il lavoro, riescono a reintegrarsi nella società.
Con DON CHINO, erano presenti per la Regione il governatore FONTANA, l’assessore GALLERA, insieme aii due sindaci di San Donato Milanese, ANDREA CHECCHI ,e di San Giuliano Milanese, Marco Segala, mentre la Chiesa era rappresentata dal parroco di San Giuliano , Don Luca, e l’Arcivescovo Martinelli.
A seguire, lo,spettacolo teatrale della Compagnia Teatrale di GIANNI BOGNOLI , con il musical “ FORZA VENITE GENTE”, ispirato alla vita di San  Francesco.
Un grazie anche a DON MARIO ,braccio destro di DON CHINO .

 
Luigi Sarzi Amadè
Log in to comment

APP@CON, porta in classe la ricetta contro la povertà educativa

Sul territorio di San Donato, il progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile
 
 
 
 Il progetto, giunto al secondo anno di vita, aggiunge alle molte attività già avviate ‘Appuntamento con lo chef’, in collaborazione con l’Hotel Principe di Savoia di Milano. Proseguono intanto le altre iniziative che nelle scuole coinvolte e sul territorio hanno portato laboratori sportivi e musicali e creativi, sviluppati anche intorno agli obiettivi dell’Agenda Onu 2010-2030
 
 Un percorso di orientamento scolastico nato grazie a un’alleanza molto speciale. È quello avviato da APP@CON Adolescenti Percorsi Possibili**, progetto triennale selezionato dall’impresa sociale ‘Con i Bambini’ nell’ambito del *Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Giunto al secondo anno di vita, APP@CON ha, infatti, coinvolto nel suo percorso con i più giovani del territorio di San Donato Milanese l’Hotel Principe di Savoia di Milano, parte della compagnia alberghiera internazionale- Dorchester Collection.
È partito lo scorso 14 novembre il primo di 5 “appuntamenti con lo chef” che, grazie al volontariato di impresa dell’hotel milanese, ha visto gli studenti della SSPG G. Galilei protagonisti di una lezione di cucina tenuta dell’Executive Chef Fabrizio Cadei: a Cadei il compito di raccontare ai ragazzi quanto la cucina richieda lavoro di squadra e rispetto sia del cibo sia delle persone con le quali si lavora.
Il primo appuntamento di un percorso che permetterà agli studenti di conoscere alcuni aspetti chiave del lavoro in una cucina, soprattutto in un albergo di lusso; i ragazzi avranno anche modo di visitare l’hotel e di conoscere altre professionalità coinvolte nel lavoro quotidiano della struttura alberghiera.
Nell’ICS Marcherita Hack SSPG G. Galilei, per questo secondo anno, sono stati inoltre
attivati due laboratori in orario intra-scolastico. A partire dal laboratorio di Coltura e Cucina, con l’obiettivo di accompagnare gli studenti in un percorso di apprendimento che passa attraverso il fare ed educa all’osservazione e alla conoscenza della natura, al gusto del lavoro manuale, all’attesa dei tempi e dei prodotti. E' il luogo in cui si può sperimentare il senso della cura e del rispetto per tutte le forme di vita.
I ragazzi sono stati coinvolti anche in un Laboratorio di Teatro finalizzato a favorire l’emersione di talenti e desideri, rafforzare l’autostima e promuovere la co-progettazione, lo sviluppo della creatività, le competenze e l’autorialità, per interrompere stereotipi di pensiero e sfiducia nella possibilità di cambiamento. Un laboratorio di Teatro che si sviluppa intorno agli obiettivi dell’Agenda Onu 2010-2030 e in cui, in particolare, i ragazzi, attraverso la metafora della cucina, scriveranno a più mani la ricetta per salvare la Terra.

Una ricetta che, tra parole, musica e danza, metterà al centro le persone, il pianeta, la collaborazione globale per lo sviluppo sostenibile, la solidarietà.
Con l’ingresso nel suo secondo anno di vita, APP@CON continua il suo lavoro anche all’interno della SSSG Istituto Superiore Piero della Francesca con un laboratorio rap sul tema dell’identità individuale e del gruppo e laboratori rugby, in un percorso sportivo che vuole sostenere i ragazzi nelle riflessioni sull’identità, sulle relazioni di gruppo e sulla gestione delle emozioni e incontri di avvicinamento e pratica della musica nelle classi.
Inoltre, proseguono anche per quest’anno diversi incontri di co-progettazione degli interventi nell’ambito dei laboratori di “promozione del benessere scolastico e gestione della conflittualità” con i docenti e laboratori di promozione del benessere e gestione della conflittualità nelle classi.
 
 
Cresce anche l’attività del PUNTO APP@CON, uno spazio di consulenza e ascolto psicologico finalizzato alla prevenzione/intervento sulle condizioni di disagio scoltastico e di gestione della conflittualità, rivolto ai ragazzi, agli insegnanti e ai genitori; e proseguono gli incontri di formazione all’uso delle pratiche riparative a scuola per i docenti di tutto l’istituto con prof. Ivo Lizzola e dott.ssa Bruna Dighera
 
 
Premessa del progetto APP@CON è la consapevolezza di vivere in un tempo di contesti educativi in profonda trasformazione che richiedono l’assunzione di nuove e inedite forme di responsabilità educative da parte delle tradizionali agenzie preposte: famiglia e scuola in primis, comunità locale. APP@CON sostiene la comunità nel processo di
tessitura paziente di legami, alleanze condivise per ridare valore all’educazione, consentendo ai più giovani di riconoscere la scuola come un luogo privilegiato di costruzione del proprio percorso di crescita e di sentire attorno a sé la forza e la presenza di una comunità educante.
APP@CON, da settembre 2018 a settembre 2021, attraverso una vera e propria alleanza educativa condivisa da tutti gli attori coinvolti, scommetterà sull’attivazione di percorsi artistici ed educativi intra ed extra scolastici dedicati ai ragazzi tra gli 11 e i 17 anni, per migliorare l’inclusione degli studenti e il loro benessere scolastico e sociale; in particolare, dedicando attenzione alle fragilità specifiche per favorire la permanenza nel sistema scolastico anche degli studenti più a rischio dispersione o abbandono scolastico.
 
————————————————————————————————————————
 
Note:
 
 
*Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei

processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org
 
**Partner del progetto APP@CON, che vede l’Associazione Comunità Il Gabbiano onlus come capofila: l’Istituto Comprensivo Statale M.Hack - SSPG Galileo Galilei e l’Istituto di Istruzione Superiore Piero Della Francesca, il Comune di San Donato, la Fondazione Eni Enrico Mattei, ForMattArt , Consorzio Aaster Associazione Agenti Sviluppo Del Territorio, Associazione Calimera, , Rugby Asd San Donato, Flight Band, Universita’ Degli Studi Di Bergamo-Dipartimento Di Scienze Umane E Sociali.
 
 
Aree interessate dal progetto:
San Donato Milanese Melegnano Peschiera Borromeo
San Giuliano Milanese
Milano (Rogoredo, Ponte Lambro, Corvetto)


 


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

 

 
 
Log in to comment

"La Speranza" cresce nelle Comunità di don Chino Pezzoli

"La Speranza" cresce nelle Comunità di don Chino Pezzoli

La Speranza è  il titolo del  suo ultimo libro. Lo ha presentato  ai numerosissimi ospiti, circa un migliaio, presenti  nella tensostruttura del Crown Plaza Hotel di San Donato Milanese domenica pomeriggio 1° dicembre,  quasi al termine della maratona di eventi  che è il tradizionale Meeting  prenatalizio  della Cooperativa "Promozione Umana" di cui don Chino è l'indiscutibile "padre" oltre che  fondatore.  Una manifestazione  che riunisce i ragazzi ospiti delle Comunità di recupero dislocate in tutta italia,  con i loro parenti e i loro amici per lo scambio degli auguri.

Leggi tutto...

Log in to comment

Nasce ITALIA VIVA San Donato

NASCE ITALIA VIVA SAN DONATO
"Costruiamo una nuova Casa: giovane, innovativa, femminista, dove si lancino idee per l’Italia e l'Europa. Per una politica viva, fatta di passioni e di partecipazione. Questo spazio attende solo il nostro impegno."
Questo è l’ambizioso progetto lanciato con la nascita di Italia Viva, questo è l’invito che abbiamo deciso di cogliere.

Leggi tutto...

Log in to comment

Ventesima edizione dei Presepi di Ossana: sostenibilità e innovazione


La celebre esposizione di presepi fra le vie del borgo dell'Alta Val di Sole e nelle rovine del Castello di San Michele supererà quest'anno le 1600 opere. La novità 2019: una serie di “natività-manifesto” delle eccellenze agroalimentari solandre e della sostenibilità ambientale. In aumento anche gli stand dei mercatini. Con una novità: stop alla plastica. Per un Natale sempre più green.

Leggi tutto...

Log in to comment

Noi del #C6 abbiamo già pronto il nostro studio... C'è un solo grande beneficio

E’ stato proprio l’aver rilanciato quella semplice azione di coinvolgimento del territorio, con un gesto semplice che non comporta troppo impegno da parte di chi lo compie, che ha scatenato in alcuni nuovi scenari o prese di posizione con facili soluzioni, a nostro parere visionarie.
L’evento #ProlunghiamolagiallaDAY, lanciato durante l’evento #CambiamentiUrbani, evento concordato e fortemente voluto da sempre dal Comitato #C6 ha iniziato il suo percorso di raccolta firme , proprio nel giorno in cui si celebrava l’abbattimento del muro di Berlino.

Un successo di partecipazione, tante le firme raccolte, già numerosi esercizi commerciali che si sono resi disponibili ad aiutare per la raccolta delle firme.

Leggi tutto...

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi