Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

NU – Comunicato Mondo Gatto: il chiarimento dell’Ente

In merito al comunicato diffuso dall’Associazione Mondo Gatto relativo alle sanzioni comminate ad alcuni volontari da parte della Polizia Locale, l’Amministrazione comunale precisa quanto segue:

 «Abbiamo a cuore la salute e il benessere degli animali curati dall’Associazione Mondo Gatto, presso la struttura messa a disposizione dal Comune, ben conosciamo e apprezziamo il lavoro dei volontari, ma riteniamo doveroso chiarire quanto accaduto. In particolare, è necessario precisare che:

  • Il motivo della contestazione (risalente al il 28 marzo) non è stato l’aver prestato le necessarie cure ai gatti, ma l’aver creato assembramento, circostanza, in questo periodo, mai giustificata.
  • Al momento del primo sopralluogo, a differenza di quanto dichiarato dall’Associazione, gli Agenti hanno trovato presso la struttura cinque persone (e non tre), due delle quali si sono allontanate all’arrivo della pattuglia. Gli Agenti, pertanto, invitandoli a darsi dei turni per svolgere le attività di cura, hanno spiegato loro che la presenza di tre persone nello stesso luogo pubblico era in palese contrasto con il comma 2 dell’Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 514 del 21 marzo 2020*.
  • Al loro ritorno (dopo un’ora), gli Agenti hanno trovato gli stessi tre volontari incuranti dell’ammonimento. Dopo l’identificazione, inoltre, è emerso che uno di loro proveniva da un Comune del Cremasco, zona molto colpita dall’infezione, con un tasso di contagio quasi quadruplo rispetto a quello di San Donato.
  • Non corrisponde al vero, infine, che il Comune abbia ignorato la richiesta dell’Associazione. Il Comandante della Polizia Locale ha risposto in data 30 marzo all’e-mail del loro legale.

Premesso ciò, vogliamo sottolineare la delicatezza del ruolo affidato alle donne e agli uomini della Polizia Locale e delle altre Forze dell’Ordine chiamati, in un periodo così difficile per tutti, a controllare il rispetto di norme adottate per ridurre drasticamente gli spostamenti, in particolare in Comuni diversi da quello di residenza per evitare la proliferazione del virus e contenere il contagio.

In merito alla cura dei gatti, vogliamo chiarire che potrà essere assicurata ricorrendo a volontari sandonatesi, che dovranno produrre la relativa autocertificazione e dovranno turnarsi in modo da evitare che più di due persone condividano contemporaneamente gli stessi spazi.

Riteniamo, infine, irresponsabile scatenare in questo periodo una campagna mediatica contro chi sta, faticosamente e a proprio rischio, svolgendo il difficile compito di dissuadere comportamenti che possono mettere a repentaglio la salute pubblica, invitando tutti a rispettare le norme disposte dalle autorità competenti a tutela di se stessi e degli altri. Altrettanto irresponsabile è l’invito a tempestare gli indirizzi istituzionali di mail.  Così facendo, si rischia di ingolfare la posta dell’Ente, rendendo così difficoltosa la ricezione di messaggi di vitale importanza, come la richiesta di assistenza da parte di cittadini in difficoltà».

* Sono vietati gli assembramenti di più di 2 persone nei luoghi pubblici. Deve comunque essere garantita la distanza di sicurezza dalle altre persone. La polizia e altri organi di esecuzione autorizzati provvedono a far rispettare tale disposizione nello spazio pubblico.

Log in to comment

Associazione Mondo Gatto: Volontari sanzionati mentre accudivano i gatti

Cari amici gattofili,

volevamo informarvi di un fatto molto spiacevole avvenuto il 28 marzo scorso; alcuni agenti di polizia locale si sono presentati presso il rifugio in via Gela al fine di sanzionare i presenti: Marinella , Giovanni e Carla , poiché, a detta degli agenti stessi, “erano troppi nel rifugio e bastava una sola persona per andare solo a sfamare i gatti” e, pertanto, violavano le vigenti disposizioni “anti-Covid 19”.

A ciascun volontario è stata comminata una sanzione da € 400,00 poiché si erano trattenuti all'interno del rifugio anche un tempo (secondo gli agenti) non necessario.


E' stato chiesto alla polizia, al Comune e al Sindaco di San Donato Milanese di annullare tali sanzioni/verbali in quanto illegittime/i poiché nessuna disposizione di legge è stata violata ma ci è stato risposto di fare ricorso al Prefetto (cosa che certamente faremo).

Il DPCM vigente, per quanto stringente e generico, prevede che sia possibile spostarsi (anche verso un comune diverso) in casi di "assoluta urgenza" o "situazione di necessità" o "motivi di salute" e, sulla base di ciò è lecito l’accudimento di uno o più animali, così come sono consentite le attività che erogano servizi di pubblica utilità (quali le associazioni protezioniste di animali).
Infine, anche una nota del 12.03.20 del Ministero della Salute (mai superata), dispone espressamente che "sono consentite le attività di accudimento e gestione degli animali presenti nelle strutture […] compresi canili, gattili e l'accudimento delle colonie feline e dei gatti in stato di libertà", senza limitazioni di sorta.
Inoltre, la tutela degli animali è prevista e legittimata anche dalla Legge 281/91 e l’abbandono e il maltrattamento (quale la mancata cura) sono pure puniti dal codice penale.
In considerazione di ciò, l'attività di volontariato presso la struttura deve continuare e deve anche essere assolutamente garantita e tutelata.

Leggi tutto...

Log in to comment

Covid-19 e Unione Europea



Riceviamo da un fondatore di RecSando e volentieri pubblichiamo:

 

Covid-19 e Unione europea

In questo particolare momento tutti noi stiamo vivendo una esperienza inimmaginabile fino a qualche mese fa.

Avevamo sentito e visto la diffusione del virus in Cina ma non pensavamo potesse arrivare da noi in Europa e quindi abbiamo continuato a vivere secondo le nostre consuete abitudini giornaliere.

L’epidemia e’ arrivata in Europa e poi quasi in tutto il mondo trasformandosi in pandemia ma ancora oggi in alcune nazioni non traggono insegnamento di quanto avvenuto in precedenza altrove qualche settimana prima dove si registravano la mancanza di posti letto negli ospedali, mancanza di materiale sanitario, personale sanitario allo stremo e, purtroppo, anche tanti decessi.

Oggi molti si chiedono dove e’ l’Europa e magari sono le stesse persone che qualche mese fa denigravano l’Unione europea (Ue) e l’euro!

L’Ue e’ un insieme di Stati membri (Europa multinazionale) che adotta decisioni importanti purtroppo all’unanimita’ (vige il diritto di veto) e senza risorse proprie dipendendo dai versamenti monetari dei singoli paesi membri. Ad oggi esistono anche per fortuna organismi federali come il Parlamento europeo (Pe), democraticamente eletto dai suoi cittadini, e la Banca centrale europea (Bce) che vige sull’Unione monetaria e l’euro.

Nulla sara’ piu’ come prima sia per le persone sia per gli Stati. L’Europa e’ a un bivio: o si disgrega o alza la testa e avanza verso le necessarie riforme.

Mai come ora, a mio avviso, c’e’ la necessita’ di tanta Europa. Il Covid-19 ci insegna che servirebbe oggi una Politica comune sanitaria europea, una Politica comune sociale europea e una Politica economica e fiscale europea per affrontare questioni continentali e di emergenza occorrono decisioni continentali e immediate che ogni singolo paese difficilmente potrebbe affrontare da solo.

Chi crede di poter fare da solo non comprende che da soli non saremo in grado di affrontare certe questioni e di produrre quanto ci necessita per vivere dignitosamente. Gli scambi commerciali tra popoli e Stati sono stati l’essenza del nostro modo di vivere fin dai tempi di Marco Polo.

Certe questioni come pandemie, migrazioni, terrorismo, inquinamento atmosferico, cambiamento climatico e traffico di armi e di droga non conoscono confini e possono quindi essere affrontati solo a livello sovranazionale o continentale o mondiale e, badate bene, anche la Svizzera, la Norvegia e l’Islanda dovranno essere coinvolti in certe tematiche. 

Piu’ che denigrare l’Ue e quindi invocarne il suo disfacimento occorre, invece, auspicarne una sua riforma verso una maggiore sussidiarieta’, solidarieta’, responsabilita’ e democrazia per continuare il periodo di pace, prosperita’ e benessere degli ultimi 70 anni.

L’Ue conta circo mezzo miliardo di abitanti e elargisce fondi agli Stati piu’ bisognosi, basta cliccare qui per credere: https://europa.eu/european-union/about-eu/funding-grants_it

 

Inoltre, per affrontare in futuro politiche di paesi come Cina, Russia e Usa servono subito gli Stati Uniti e Federali d’Europa dove la struttura federale garantisce da sempre l’unita’ nella diversita’.

Io sono per gli Stati Uniti d’Europa!

San Donato Milanese, 5 aprile 2020, Franco Oriti

Log in to comment

Coronavirus a San Donato e Anziani - Sindaco se ci sei batti un colpo



Oggi pomeriggio ho ricevuto una telefonata da un rappresentante del PD di San Donato Milanese:

Roberto Gambetti, che non conosco, gentilmente mi ha chiesto  poiché sono  un soggetto a “ rischio “ over  75 anni  se avessi bisogno di aiuto pronto ad offrirmi la sua disponibilità.

La telefonata mi ha sorpreso ( sono trascorsi circa 45 giorni dal decreto “ tutti a casa” )  e dopo averlo gentilmente ringraziato ho voluto manifestargli il mio disappunto con cui questa generazione di anziani è stata abbandonata da questa amministrazione dimostrando insensibilità verso i più deboli per capirci “ quelli che tassativamente non devono uscire.

Leggi tutto...

Log in to comment

2 APRILE 2019, genesi ed evoluzione del Piano Sosta di San Donato Milanese

2 APRILE 2019, genesi ed evoluzione del Piano Sosta di San Donato Milanese

Esattamente 1 anno fa, vale a dire il 2 aprile 2019, entrava in vigore il famigerato Piano Sosta del Comune di San Donato Milanese. Un provvedimento questo che scatenò nella città del cane a sei zampe proteste risentite e azioni civiche e politiche mirate alla sua cancellazione.
Usiamo in tal caso il tempo verbale al passato in quanto, causa coronavirus, dal 23 marzo 2020 tale provvedimento è stato sospeso sino al 5 aprile 2020.
Ma perché riprendere l’argomento piano sosta in un momento come questo?
Innanzitutto perché crediamo che atti amministrativi sbagliati, pur se collocati all’interno di un’ipotetica cornice politica derivante dall’essere stati eletti, non vadano mai sottaciuti.
Ciò detto poi, quando atti amministrativi sbagliati restano in vigore perché blindati da scelte consapevoli mirate al non corretto svolgimento del gioco democratico, allora è giusto riprendere volutamente il filo del discorso e provare una volta di più a fare opera di testimonianza, di corretta narrazione, di verità canalizzando il tutto in un’operazione di chiarezza e di maggiore consapevolezza procedurale che speriamo possa risultare utile e costruttiva, per chiunque abbia giocato, giochi e possa giocare un ruolo attivo in questa intricata e per alcuni versi triste vicenda sandonatese.
Ma partiamo da lontano e cerchiamo quindi di porre in sequenza le varie tappe che hanno visto la nascita del Piano Sosta nel Comune di San Donato Milanese.

Leggi tutto...

Log in to comment

CORONAVIRUS: ELENCO MISURE STRAORDINARIE A SOSTEGNO DEL REDDITO DA ADOTTARE NEL COMUNE DI SAN DONATO MILANESE

 

 

 

CORONAVIRUS: ELENCO MISURE STRAORDINARIE A SOSTEGNO DEL REDDITO DA ADOTTARE NEL COMUNE DI SAN DONATO MILANESE

 

“Insieme per San Donato” e “San Donato Ci Piace” si fanno parte attiva affinché la Giunta comunale e l’intero Consiglio Comunale (nella figura dei capigruppo) prenda in esame l’adozione delle sottoindicate “misure straordinarie” a sostegno del reddito.

Leggi tutto...

Log in to comment

Un Grazie a tutti i Medici e Infermieri, un grazie da tutti NOI



In questi giorni orribili della nostra storia, riceviamo in
redazione telefonate, o email, di cittadini che ci chiedono di dare notizia attraverso la nostra testata giornalistica, ricordando i medici che durante l'esercizio della loro professione nel nostro territorio stanno rischiando la loro vita per dare assistenza e cure a tutti noi, e a causa di ciò si sono ammalati.

Alcuni di loro purtroppo ci hanno lasciato.

Leggi tutto...

Log in to comment

Trasporto pubblico: la programmazione aggiornata

Trasporto pubblico: la programmazione aggiornata

A causa dell’emergenza Covid-19, le aziende di trasporto pubblico hanno ridefinito la programmazione delle corse per tutelare la salute di cittadini e dipendenti, garantendo comunque l’erogazione del servizio di pubblica utilità.
Vi ricordiamo che lo spostamento è consentito esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza, motivi di salute e situazione di necessità (motivazione valida per i soli spostamenti all’interno dello stesso comune in cui ci si trova).
I viaggiatori devono munirsi del modulo di autodichiarazione diffuso dal Ministero dell’Interno, debitamente compilato e firmato.

Autoguidovie

Durante la fase emergenziale, la vendita di titoli di viaggio a bordo del bus non sarà più consentita. La clientela dovrà acquistare obbligatoriamente i biglietti prima di salire a bordo, presso le rivendite autorizzate di Autoguidovie.
Il servizio di infopoint situato alla fermata San Donato M3 è attualmente sospeso.




 

Leggi tutto...

Log in to comment

OLTRE IL COVID-19: UN CONTO PER RIPARTIRE INSIEME

CS SDML’Amministrazione comunale ha costituito un fondo di mutuo soccorso che verrà utilizzato per sostenere chi è in difficoltà economica. Si inizia da 32.800 euro
 L’AMMINISTRAZIONE comunale, impegnata sui fronti del contenimento dell’emergenza sanitaria e del sostegno alle persone risultate positive al Coronavirus, promuove – con l’appoggio di tutto il Consiglio Comunale – un fondo per sostenere quanti, hanno subito, stanno subendo e subiranno un grande danno economico da queste settimane difficili.
 La raccolta fondi servirà a sostenere, fin da subito, i nostri concittadini che a causa dell'emergenza Coronavirus si trovano in situazioni di grave difficoltà e, più in là, a dare un supporto concreto per contribuire alla ripartenza delle attività cittadine. Per questo gli Amministratori e il Consiglio Comunale rivolgono un invito all’intera Comunità – cittadini, imprese, associazioni – a fornire il proprio contributo effettuando un versamento sul conto corrente del Banco BPM:

Leggi tutto...

Log in to comment

Giovedì 26 marzo, Municipio chiuso per sanificazione

 

Domani, giovedì 26 marzo, il Municipio sarà chiuso al pubblico. La chiusura straordinaria è legata all’intervento di igienizzazione e sanificazione reso necessario, come previsto dalla circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 22/02/2020, dal riscontro di un caso di positività al Covid-19 tra i dipendenti dell’Ente.

Leggi tutto...

Log in to comment

Covid-19: sospesi divieti per disco, lavaggio e strisce blu

AGGIORNATO / Covid-19: sospesi divieti per disco, lavaggio e strisce blu

Al fine di agevolare la permanenza domiciliare a cui sono chiamati tutti i cittadini in base ai recenti Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’Amministrazione comunale ha deciso di sospendere il disco orario da oggi (mercoledì 11 marzo) fino a venerdì 3 aprile (come da ordinanza odierna del Comandante della Polizia Locale). In tale periodo, sarà dunque possibile lasciare le auto in sosta senza limiti di orario negli spazi abitualmente regolati dal disco.

Leggi tutto...

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi